Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 39/2016

29 settembre 2016

Cucina & Birra secondo Alba EsteveRuiz

Cucina & Birra secondo Alba EsteveRuiz


 

Alba EsteveRuiz è la Chef di Marzapane Roma, bistrot ispirato alla vecchia Parigi, che in poco tempo ha conquistato una buona fetta di pubblico della città capitolina. La storia professionale di Alba inizia in uno dei migliori ristoranti al mondo, ElCellar de Can Roca di Girona in Spagna. Ben presto i suoi viaggi la portano in Italia dove lavora al ristorante La Bandiera a Civitella Casanova in Abruzzo. Spostatasi a Roma approda a Marzapane. Nel 2014 ha vinto il Premio Gambero Rosso come Chef Emergente. La nostra testata, sapendo dell’amore per la birra di Alba, l’ha incontrata per fare due chiacchere.

“Mi piace molto la birra, adoro le birre bionde. Come fa una spagnola a non amare la birra?” ci racconta subito Alba.

Vista la tua carriera da chef possiamo tranquillamente dire che hai bruciato le tappe. Come descriveresti il tuo tipo di cucina? Dagli inizi il tuo stile è cambiato?

Non mi sento di aver bruciato le tappe sono ancora all’inizio della mia carriera. Dall’inizio del mio lavoro c’è stata un’evoluzione ma il mio stile non è cambiato. La mia cucina parte dalla Spagna ma che con il tempo ha subito delle influenze mediterranee, in particolare italiane.Conoscere nuove situazioni, viaggiare e vivere in ambienti diversi ti fa aprire la mente e ti permette di sviluppare nuove processi.

.

dj9a9589_26845997864_l

P.Photo by Aromicreativi

Ci racconti come nasce il progetto di Marzapane, il locale che ti vede chef a Roma?

Marzapane è un progetto nato da Mario Sansone e Angelo Parello. Entrambi Siciliani e con esperienze diverse, il primo ex buyer di Eataly Roma e il secondo chirurgo a Roma. Nel 2013 hanno deciso di aprire Marzapane Roma con l’idea di sviluppare una ristorazione di qualità, dinamica e interessante. Fin dall’inizio ho preso parte al progetto, inizialmente come Chef e poi anche come parte della società. In seguito abbiamo deciso di prendere in gestione anche il Caffè dell’Opera di Roma, e oltre al servizio bar prima, nella pausa e a fine spettacoli, stiamo sviluppando una proposta negli spazi riservati alla ristorazione del Teatro dell’Opera di Roma. Questa estate abbiamo aperto un temporary chiamato La Crostaceria di Marzapane Roma, per questo autunno invece abbiamo molte novità in cantiere, con degustazioni di vino abbinate alla mie tapas e un menù del pranzo tutto da scoprire.

Qualè la filosofia del vostro ristorante?

La filosofia di Marzapane Roma è incentrata su una cucina di qualità e un servizio attento in un ambiente ricercato e informale. Un locale dove poter apprezzare proposte ricercate che mettono in risalto gli ingredienti a prezzi moderati.

.

dj9a9668_27180027730_l

Photo by Aromicreativi

Credi che la birra di qualità in Italia possa avere uno spazio nelle cucine dei ristoranti blasonati?

La birra di qualità può essere considerata un elemento di un piatto, ma per cucinare può essere utilizzata in determinate ricette.

Si dice che la birra si adatti alla perfezione per accompagnare qualsiasi tipo di cibo. Perché ci sono pochissimi ristoranti che presentano una carta delle birre?

Forse ancora si associa la birra al cibo più semplice. Noi dal canto nostro in alcune degustazioni facciamo associazioni fra cibo e birra.

Hai riproposto una versione delle spuntature cotte nella birra accompagnate da patatasbravas. Ci racconti come nasce questo piatto che coniuga alla perfezione le tue origini spagnole e la cucina romana?

L’idea è partita dall’apertivo spagnolo, e quindi ho pensato alla birra abbinata alle patatasbravas e chicarron, proponendole in una versione diversa

 .

dj9a9751_26850761243_l

Photo by Aromicreativi.

Come nascono i tuoi piatti?

I miei piatti spesso cambiamo dopo le ferie. Muoversi e andare fuori è stimolante, e ti porta a viaggiare con la mente molto di più che lo stare sempre in cucina. Senti piatti e sapori diversi, conosci gente del settore, parli e sviluppi nuovi concetti. Quando rientro ho sempre uno sprint in più e di solito cambio il menù dopo la pausa.

A tuo parere come dovrebbe essere impiegata la birra in cucina?

A me piace utilizzare la birra per determinate cotture, giocare con i profumi delle diverse birre in una marinatura, come per esempio utilizzando una birra floreale per esaltare un ingrediente delicato, o anche come riduzione per qualche piatto.

Andrea Gattini
Info autore

Andrea Gattini

Sono nato il 23 Novembre 1979 a Carrara (MS) e vivo da sempre ad Avenza una frazione di Carrara. Ho conseguito il diploma di maturità scientifica.

La mia passione per la birra è nata parecchi anni fa. Inizialmente con una collezione di sottobicchieri di ogni marca di birra (ad oggi ne ho più di trecento), ma per motivi di spazio sto rallentando la raccolta. Grazie al gemellaggio pluritrentennale della mia città natale con Ingolstadt in Baviera, visto che ogni fine estate viene organizzata una festa della birra in stile Oktoberfest, questa mia passione non poteva che aumentare. Negli ultimi tempi sto inziando a collezionare bottiglie vuote di birra artigianale e bicchieri da birra. Ho pinte nonic, masskrug sia in vetro che in ceramica, weizenglass, teku, coppe trappiste, tulipani e calici a chiudere.

Con il tempo ho imparato a conoscere ed apprezzare meglio questa antichissima bevanda grazie ad un corso di degustazione a cui ho partecipato. Quando mi è possibile insieme alla mia compagna di vita Francesca partecipo ad eventi Slow Food e mi diletto, ove possibile, a visitare birrifici artigianali sparsi un po’ in tutta Italia. Cerco sempre di inserire nei miei viaggi qualche meta a sfondo birrario.

Non sono un esperto che può esibire certificati, sono semplicemente uno dei tanti consumatori pieno di passione per la birra che non smette mai di imparare e scoprire nuove notizie in ambito birrario e quando può cerca di divulgare il buon bere. Amo molto la cucina e mi piace sperimentare nuovi abbinamenti gastronomici con la birra.

Non sono un homebrewer, la birra preferisco berla!

Mi piace molto leggere libri gialli o thriller, tra i miei autori preferiti ci sono Camilleri, Follet e Malvaldi. Altra vera passione è il calcio, sono tifosissimo della squadra più bella che ci sia al mondo: ovvero la Fiorentina (vi avviso, in questo campo non riesco ad essere molto sportivo). Tra gli sport mi piacciono anche il ciclismo e il basket.

Spero che possiate appassionarvi ai contributi che ho pubblicato e produrrò su giornaledellabirra.it!

Aspetto i vostri suggerimenti e anche le vostre critiche e se avete dei dubbi o curiosità su qualcosa che ho scritto non esitate a contattarti tramite mail!

Prosit!