Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 25/2016

22 giugno 2016

La prima sorsata di birra nell’ode di Philippe Delerm

La prima sorsata di birra nell’ode di Philippe Delerm


 

Un’ode alla prima sorsata di birra, quella che ci racconta Philippe Delerm, scrittore francese esponente dell’extrême contemporain, una pura essenza di quelli che l’autore chiama i piccoli piaceri della vita, descritta in una serie di istantanee che ci spiegano come questo sia ben più di un gesto puramente meccanico.

 

“La prima sorsata di birra è l’unica che conta.

Le altre, sempre più lunghe, appaiono come un’ abbondanza sprecata.

L’ultima, forse, riacquista con la delusione di finire, una parvenza di potere.

Ma la prima sorsata!

Comincia ben prima di averla inghiottita.

Già sulle labbra un oro spumeggiante, frescura amplificata dalla schiuma, poi lentamente sul palato beatitudine velata di amarezza.

Come sembra lunga, la prima sorsata.

La beviamo subito, con un’avidità falsamente istintiva.

Di fatto, tutto sta scritto: la quantità, nè troppa nè troppo poca che è l’avvio ideale.

Il benessere immediato sottolineato da un sospiro, uno schioccar della lingua, o un silenzio altrettanto eloquente.

.

sorsata birra

.

La sensazione ingannevole di un piacere che sboccia all’infinito.

Intanto, già lo sappiamo, abbiamo preso il meglio.

Riappoggiamo il bicchiere, lo allontaniamo un po’.

Assaporiamo il colore, finto miele, sole freddo, con tutto un rituale di circospezione e di attesa.

Vorremmo dominare il miracolo appena avvenuto e già svanito.

Leggiamo soddisfatti il nome esatto della birra che avevamo chiesto, ma contenente e contenuto possono interrogarsi, rispondersi tra loro.

Niente si riprodurrà più.

Ci piacerebbe conservare il segreto dell’oro puro e racchiuderlo in formule.

E’ un piacere amaro, si beve per dimenticare la prima sorsata.”

Francesco Bazzucchi
Info autore

Francesco Bazzucchi

Giurista per caso.
Vivo a Gubbio, nella verde Umbria, città dove sono nato e ho scoperto il mio amore per la birra, da sempre coltivato con appuntamenti birrari di ogni tipo che occupano ad oggi gran parte del mio tempo, in Italia e all’estero.
Mi occupo per conto di Unionbirrai e Nonsologlutine onlus di legislazione ed etichettatura degli alimenti, come docente e consulente.
Sono giudice in concorsi birrari nazionali, docente UBT (Unionbirrai Beer Tasters) e referente per l’Umbria dei corsi di formazione e degustazione UB.
Sono autore e curatore del blog Tra il Bere e il Fare e recensisco per la Guida MoBi ai locali birrari, spazi che mi permettono di raccontare la mia personale esperienza nel mondo della birra artigianale.
Come socio fondatore dell’associazione di promozione e cultura birraria Brassoneria Eugubina, sono tra i creatori e organizzatori del festival Matti per la Birra di Gubbio.
Con la speranza di riuscire a soddisfare al meglio il vostro interesse, auguro a tutti voi una buona lettura… e sempre PROSIT!