Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 05/2017

2 febbraio 2017

Las ferias de la cerveza: uno sguardo ai migliori eventi di Spagna

Las ferias de la cerveza: uno sguardo ai migliori eventi di Spagna

Tag:, , , , , ,

 

Oltre a tante buone birre la Spagna può offrire numerosi eventi a tema birrario.
Nel 2011 a Barcellona nasce il “Barcelona Beer Festival”, uno dei principali eventi del settore in Spagna e in Europa che attrae più di 30.000 visitatori in un fine settimana e dove sono presenti   i migliori birrifici a livello nazionale e internazionale. La prossima edizione sarà nei giorni 24-25-26 Marzo 2017 ne “La Farga” a L’Hospitalet de Llobregat, situato nelle vicinanze dell’aeroporto di El Prat, comodamente raggiungibile in metropolitana o in autobus.
Il BBF da poi origine nel 2016 alla prima edizione del “Barcelona Beer Challenge”, ispirato da diversi concorsi e eventi birrari a livello mondiale, volto a porre un apporto alla diffusione della qualità della birra in territorio spagnolo.

.

.

In questa competizione si è aggiudicato il premio come “miglior birrificio 2016” la “Cervesa del Montseny”  di Osona (Catalunya), portandosi a casa tre medaglie d’oro e due d’argento. Invece tra le varie categorie di birre sono stati vincitori di più medaglie birrifici come Hope, Dougall’s, Arriaca, Althaia Artesana, Edge Brewing e non pochi italiani.
Non possiamo di certo non citare “La Fira del Poblenou”, un altro dei più grandi e importanti festival birrari di Barcellona. Quella dell’anno scorso era la quinta edizione che si è svolta l’1, 2 e il 3 di luglio nel litorale marino di Poblenou a due passi dalla spiaggia. Qui sono sempre presenti tantissimi birrifici nazionali oltre che musica dal vivo, food trucks e tantissime attività.  La Fira inoltre da vita ad un importantissimo concorso nazionale, il “Campeonato Nacional de Cervezas (CNC)”, che ha come obiettivo quello di premiare le migliori birre prodotte nello stato spagnolo. Il campionato è aperto a tutti i birrifici che producono esclusivamente in territorio spagnolo.

.

.

Tra i vincitori della scorsa edizione: “La Pirata” con tre oro, un argento e un bronzo, “Marina” con un oro e un bronzo, “Byra” con due argento, “Barcelona Beer Co.” con un bronzo, “Cervesa del Montseny” con due oro, “Ratpenat” con un bronzo, “Nomada” con tre argento, “Reptilian” con un oro e un argento. Senza fare la lista completa, ma quelli elencati sono a mio parere i migliori birrifici del momento.
Se ci spostiamo poi nella capitale, possiamo assistere al “Madrid Beer Week”  un progetto guidato da “Cervecera Independiente” con la semplice e ambiziosa pretesa di “fomentare” la cultura birraria, “Tutti abbiamo un birraio dentro, solo che molti ancora non lo sanno”. L’anno appena finito ha dato vita alla terza edizione del festival nella settimana tra il 3 e il 12 di giugno: hanno partecipato 75 locali con più di 300 attività a tema birrario come degustazioni, laboratori, festival, meet the brewer, presentazione dei prodotti, menù con abbinamenti cibo birra e visite guidate nei microbirrifici. Gli organizzatori del MBW hanno messo a disposizione una app per android e iOS per chi abbia voglia di organizzarsi un piano birrario e iscriversi ai vari laboratori.

.

.

Anche Siviglia offre tanti appuntamenti a tema birrario, uno tra i più importanti è la “Semanita de la Servesa en Sevilla” ossia la settimana della birra a Siviglia, giunta alla seconda edizione. Viene celebrata nel mese di ottobre durante tutto il mese, quindi suddividendo gli eventi nei fine settimana. Anche questo è un festival in cui partecipano tanti birrifici locali con l’intento di creare una solida collaborazione tra questi, oltre che diffondere la cultura birraria con i vari laboratori di degustazione e simulazioni di cotte per homebrewing.
Insomma, se volete visitare la Spagna e divertirvi alle feste della cerveza, sicuramente non rimarrete a bocca asciutta!

Matteo Busia
Info autore

Matteo Busia

Nato e cresciuto in un piccolo paesino della provincia di Oristano, in Sardegna, mi sono poi trasferito per alcuni anni a Bologna in cerca di lavoro. Dopo cinque anni passati in terra emiliana tra tortelloni e tigelle sono rientrato in Sardegna, era il 2009, anno in cui ho fatto la mia prima cotta come homebrewer con i kit per poi passare al sistema All Grain. Da qui si è aperto un nuovo mondo per me, ho cominciato a studiare birrificazione sui libri, fare ricerche su internet e partecipare ai vari corsi di produzione e degustazione di birre, eventi birrari e concorsi organizzati dalle associazioni culturali locali. Dopo pochissimo tempo mi sono trasferito a Milano, città che pullula di birrifici e di locali dove si possono degustare buonissime birre. Anche qui non mi sono fatto scappare i corsi di degustazione, laboratori e i numerosi eventi a tema birrario, senza mai smettere di dedicarmi all’homebrewing. Da poco più di un anno vivo a Barcellona dove lavoro come cuoco e dove la cultura birraria si sta diffondendo molto velocemente. Ho lavorato nella cucina di un brew-pub dove quasi tutte le ricette hanno la birra da loro prodotta come ingrediente. Anche qui come in Italia nascono uno o due nuovi birrifici alla settimana e si possono trovare delle birre veramente interessanti e Barcellona è una città che non sta mai ferma, vengono organizzati numerosi eventi e festival durante tutto l’anno, cercherò di presentarveli e descriverli nel miglior modo possibile. ¡Salud!