Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 39/2016

30 settembre 2016

4 giorni in Franconia: diario di viaggio – Parte 1

4 giorni in Franconia: diario di viaggio – Parte 1


 

Eccomi ritornato, dopo un paio di settimane di meritate ferie su e giù per le mie amate montagne, a raccontarvi il mio viaggio in Franconia.

Ho detto Franconia? Sì! Coloro che mi hanno seguito sulla mia pagina facebook e non solo, sapranno del mio mini tour di 4 giorni a Bamberga e dintorni.

Cercherò di raccontarvi , giorno per giorno, quanto abbiamo fatto , visto e soprattuto degustato, perché un buon appassionato non beve, ma degusta: spero di riuscire a farvi rivivere le mie stesse sensazioni ed emozioni!

Quattro giorni intensi ricchi di grandi sorprese, purtroppo un pochino di traffico , qualche cantiere e qualche piacevole sorpresa strada facendo, hanno cambiato leggermente il nostro programma, probabilmente in meglio.
Mettetevi comodi, una buona birra, magari una Keller o una Rauch, o visto il caldo di questi giorni una buona Pils, fresca, e ripercorriamo assieme il viaggio, con una serie di articoli che ci accompagneranno ogni venerdì.
Partiti in un caldo sabato di agosto, direzione Brennero,  la prima tappa è stata a Weltenburg nel comune di Kelheim, a metà strada tra Monaco di Baviera e Norimberga.

.

vd_20130908_klosterweltenburg_0017

.

Qui ha sede  la KlosterbrauereiWeltenburgGmbH, nell’omonima chiesa benedettina , affacciata sulle sponde del Danubio, che spesso purtroppo, con le sue piene crea non pochi disagi all’abbazia e alle zone circostanti. L’abbazia risale circa al 617, mentre la produzione birraria al lontano 1050: questo ne fa uno tra i più vecchi birrifici al mondo.

Strada facendo passiamo dal centro di Monaco, a Frisinga, dove ha sede l’altro storico birrificio, lo Weihensthepan, datato 1050; risalendo poi siamo passati per Hallertau, conosciuta per il rinomato luppolo: camminare tra i luppoleti in fiore, è una sensazione impagabile.

.

hop plantation

.

Fame, sete e stanchezza si sono fatti sentire prima del previsto e la tappa ipotizzata a Kelheim ancora parecchio distante, ci hanno fatto optare per fermarci lungo la strada senza aver in programma nulla, tanto di birrifici qui non ne mancano.

E così siamo arrivati ad Au in DerHallertau, paesino dove ha sede, in un bellissimo edificio, la Schlossbrauerei Au-Hallertau. Circa 400 anni di storia e birra! Dal 1846 la birreria è di proprietà della Nobile famiglia dei Baroni Beck von Peccoz.

.

20160806_143357

.

Oggi la birreria è diretta e gestita dal Barone Michael Beck von Peccoz in persona. Un bel cortile interno, all’aperto , modestamente ampio il birrificio, diverse le birre prodotte, quasi tutte di stampo tedesco. Ci sediamo e ordiniamo una Dunkel da 5,2 °, una HellesNaturtrube, non filtrata con luppoli Hallertau Perle e Hersbrucker, accompagnate  da un ottimo stinco.

Buon pranzo e buona bevuta, ce ne andiamo non prima di aver acquistato altre birre: una Pils, una KellerBier con luppolo Mandarina Bavaria forse la migliore bevuta , una Pale Ale da rivedere e infine una Summer Ale. Consigliata la sosta!!

Dopo un’ora abbondante di viaggio siamo giunti a Weltenburg: il birrificio è molto turistico, si può fare una visita guidata alla produzione, oltre a un giro dell’abbazia. Qui la regina è la BarockDunkel, considerata una delle migliore al mondo: 4,7 ° alcolici, a naso è spettacolare , ma in bocca dà il meglio di sé, eccezionale; prendiamo anche una Marzen , un po’ anonima al naso, ma buona nel complesso e una Weisse. Peccato non aver avuto occasione di fermarsi anche per un buon pranzo.

.

20160806_170948

.

Non resta che viaggiare in direzione Bamberga, dove una volta arrivati siamo andati dritti alla Mahr’sBrau per la consueta bevuta della mitica Ungespundet, unica, oltre a una Pils che a lungo ricorderò tra le migliori bevute di questo tour e fidatevi , non sono state poche.

.

20160808_204801

.

Chiudiamo la serata con una fresca Marzen da Schlenkerla e, infine, una tappa al locale Pizzini, posto nella via che porta alla Schlenkerla e Ambräusianum, che da ben 111 anni serve diverse birre della zona, dove ho bevuto una Krug Lager Dunkel della Krug Bräu, fresca ma non indimenticabile.

 

Al prossimo venerdì per gustare insieme il secondo giorno del tour in Franconia: leggi la seconda tappa!

 

Christian Schiavetti
Info autore

Christian Schiavetti

Classe 1986, originario di Lecco, città che amo in tutto, dal suo lago alle sue magnifiche montagne.

Ho iniziato presto ad appassionarmi al mondo della birra, grazie ad un amico più grande, che mi regalava i primi sottobicchieri, e mi innamorai poi della collezione di birre del fratello. Iniziai poi io stesso a collezionarle. Oggi ne conto circa 1000 – 1100, oltre a bicchieri e altro.

Un’osteria in paese e le prime birre belghe, Kasteel, Kwack, Delirium, Chouffe, le prime trappiste , la Gouden Draak e le prime Baladin, fu amore. Presa la patente, la mia “ scuola” è stata l’Abbazia di Caprino Bergamasco del grande Michele Galati.

I primi viaggi ho iniziato a farli nel 2010, in Belgio per una settimana e li mi innamorai del Lambic; non ho più smesso di viaggiare: Belgio, Franconia, Baviera, Austria, Irlanda, Francia del nord e ovviamente Italia.

Navigo e leggo spesso sul web riguardo questo mondo, dal 2011 faccio birra in casa. Dopo i kit, grazie a un corso MOBI e a due giorni con Pietro del Carrobiolo, sono passato a all grain con buoni risultati.

Come detto, amo viaggiare appena posso e la birra non manca mai, da singoli eventi a locali famosi, dai piccoli birrifici a ben più lunghi beer tour che mi auto-programmo.

Amo le birre luppolate, e quelle parecchio alcoliche, che spesso dimentico in cantina per anni.

Da gennaio 2015 è nato quasi per gioco il mio blog, BIRREBEVUTE365 , supportato dalla mia pagina facebook, dove scrivo singole recensioni di birra, oltre ai miei viaggi e alle partecipazioni a fiere ed sagre, oltre ad un calendario eventi sempre aggiornato.

In futuro vorrei, visto che tra gli amici c’e già chi lavora in questo campo, poter fare della birra un lavoro dalla beer firm al birrificio, o un beer shop, o perchè no scrivere e viaggiare per la birra!!

Potete visitare anche il mio blog: www.birrebevute365.blogspot.it