Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 18/2017

2 maggio 2017

Dietro le quinte del Birrificio La Piazza! Nel WE la BierfestPlatz per festeggiare il decimo compleanno!

Dietro le quinte del Birrificio La Piazza! Nel WE la BierfestPlatz per festeggiare il decimo compleanno!


 

Il 2017 è un anno che segna importanti traguardi di “anzianità”, o meglio di esperienza per molte brasserie artigianali del nostro Paese. In particolare, il Birrificio La Piazza si appresta a spegnere la “decima candelina” dedicandosi una festa di compleanno aperta non solo agli amanti della birra, ma rivolto all’intera città di Torino. Il brewpub, infatti, si caratterizza per un legame particolare con il contesto socio-culturale in cui è inserito, non solo per le ragioni storiche che legano la capitale del Piemonte alla più antica tradizione birraria italiana, ma anche – e soprattutto – perché il microbirrificio è parte del  polo scolastico “Piazza dei Mestieri”, che rappresenta un punto di riferimento culturale insostituibile a livello locale e nazionale.

Per approfondire la storia del Birrificio La Piazza, scoprire il “dietro le quinte” della produzione nel brewpub didattico e cogliere i dettagli in anteprima della BierfestPlats abbiamo incontrato ed intervistato in esclusiva per Giornale della Birra, il dr. Gianluca Poggio, direttore di produzione del birrificio e direttore tecnico del corso ITS Mastro birraio.

.

.

Gianluca, il Birrificio La Piazza è nato 10 anni or sono nell’ambito di una realtà formativa di grande rilievo per la città di Torino: quale ruolo gioca il brewpub in un contesto così articolato quale è la Piazza dei Mestieri?

La Piazza dei Mestieri è una fondazione con finalità educative, nata con l’obiettivo di favorire la preparazione e l’avviamento dei giovani al lavoro, ponendo particolare attenzione alla riscoperta, salvaguardia ed ammodernamento delle professionalità legate in primo luogo alla tradizione della città di Torino e del Piemonte. Nella Piazza dei Mestieri, fin dall’avvio delle prime attività, abbiamo dato così spazio all’insegnamento ed alla formazione professionale dei cosiddetti “Mestieri” torinesi, ovvero quelle attività prettamente artigianali, ad alta intensità di manodopera e facilmente replicabili. La nostra filosofia è quella del learning by doing, quindi la teoria è sempre accompagnata dal coinvolgimento in attività pratiche dei nostri studenti: presso la struttura di Via Durandi trovano così spazio il birrificio, il ristorante, il laboratorio di panificazione e pasticceria, la tipografia. I prodotti e servizi che vengono realizzati in sede non sono destinati ad esaurirsi entro le mura del polo scolastico; desideriamo, infatti, che i nostri allievi acquisiscano fin dall’inizio della propria crescita professionale la consapevolezza dei risultati del proprio lavoro e del rapporto con i clienti – consumatori.

Così la produzione di birra assume un ruolo strategico ai fini della formazione: è un prodotto che può, anzi, deve essere brassato più volte nel corso dell’anno (e non è legato alla stagionalità dei raccolti, come nel caso del vino, che viene prodotto una volta sola all’anno), permettendo un approfondimento graduale e dettagliato; inoltre, è un prodotto che usa materie prime genuine, le stesse con cui si fa il pane. Ci sembra poi importante poter educare i nostri allievi ad un consumo responsabile e consapevole di questo prodotto.

Un elemento affettivo che desidero sottolineare è che la struttura della Piazza dei Mestieri è intitolata a Marco Andreoni,un nostro compagno di università morto per un drammatico incidente davanti ai nostri occhi, originario di Belluno e gran bevitore di birra. Il brewpub rappresenta una dedica particolare in suo ricordo.

.

 

.

 

Oggi il complesso della Piazza dei Mestieri ed il brewpub ospitano il corso biennale ITS Mastro birraio, unico in Italia, che rappresenta una delle più qualificate ed avanzate proposte formative in ambito brassicolo a livello nazionale: puoi darci maggiori informazioni su questo aspetto?

Il corso Mastro birraio, inaugurato lo scorso anno e giunto nel 2016 all’avvio della seconda edizione, rappresenta davvero il fiore all’occhiello nel campo della formazione in cui è coinvolto il birrificio La Piazza: il percorso di studi, organizzato dalla Fondazione ITS agroalimentare Piemonte, finanziato da Miur e Regione Piemonte e pertanto completamente gratuito per i partecipanti, prevede 1800 ore complessive  in due anni,  di cui 600 di stage presso aziende di settore, al termine del quale gli studenti potranno accedere all’esame di Stato per il rilascio del diploma di tecnico superiore V livello EQF. L’obiettivo del corso è di formare una figura professionale in grado di gestire l’intero ciclo di vita del prodotto brassicolo e capace di intervenire in ogni sua fase, dall’ideazione della ricetta all’immissione sul mercato. Per questo, le lezioni teoriche che si svolgono presso le aule didattiche della Piazza dei Mestieri, sono spesso affiancate da attività in birrificio per permettere agli studenti di cogliere sul campo tutti gli aspetti ed i segreti della professionalità, sotto la guida dei docenti e del nostro mastro birraio Riccardo Miscioscia.

.

.

 

La birra, pur essendo un prodotto a forte carattere innovativo, trova radici di lungo corso nella cultura torinese e lega la sua storia, in particolare con il quartiere di San Donato, nel quale La Piazza ha sede. Quali elementi legati alla tradizione caratterizzano le birre del brewpub La Piazza?

Torino nel 1800 era un grande centro di produzione brassicola, soprattutto nel quartiereSan Donato dove erano concentrate le fabbriche di birra in quanto raggiunto dal Canale Torino che convogliava l’acqua purissima della Dora. Dalla sede di Piazza dei Mestieri è, infatti, ancora oggi possibile ammirare la grande ciminiera dell’antico Birrificio Metzger, ma a distanza di poche centinaia di metri trovavano sede anche le fabbriche di birra Bosio &Caratsch e Boringhieri.Abbiamo voluto recuperare tramite il brewpubLa Piazza questa produzione tradizione, innovandola e caratterizzandola in chiave moderna. Le nostre birre, che si rifanno principalmente alla scuola tedesca, sono brassate attraverso limpianto produttivo, annesso al Pub, che si compone di una sala cottura da 6 ettolitri e da 7 fermentatori da 15 ettolitri destinati alla produzione delle birre alla spina, distribuita direttamente in loco o presso il secondo recente locale di spillatura in Via dei Mille 20, sempre a Torino.

.

.

Il Birrificio La Piazza compie dieci anni: per festeggiarlo avete programmato una grande festa, la BierfestPlatz: quale sarà il filo conduttore dell’evento?

Da venerdì 5 a domenica 7 maggio, il cortile della Piazza dei Mestieri (Via Durandi 13, Torino), accoglierà la grande BierfestPlatz in onore del decimo della fondazione del brewpub: oltre ad essere l’occasione per brindare con le birre del nostro brewpub, saranno presenti anche una decina di colleghi birrai che proporranno una o più birre, rigorosamente di scuola tedesca, più rappresentative del loro percorso professionale. Venerdì 5 maggio alle 18.00 l’appuntamento più significativo: Paolo Massobrio e Eugenio Signoroni, racconteranno i dieci anni del Birrificio La Piazza, presentando e dando voce a tutti i birrai che nel tempo hanno brassato sull’impianto di casa, da Sergio Ormea e Giampaolo Pugliano, a Fabrizio Leo, Enrico Ponza e Fabio Ferrua per arrivare a Riccardo Miscioscia, l’attuale mastro birraio.

Nei giorni a seguire sono previsti altri momenti di formazione, rivolti ad approfondire la tematica della coltivazione del luppolo in Italia, la presentazione al pubblico del corso “Tecnico Superiore della produzione e trasformazione brassicola – Mastro Birraio”, nonché visite guidate al birrificio.

.

.

Alla BierfestPlatz non mancheranno la musica e la migliore cucina…

Assolutamente no, la festa sarà in pieno stile “La Piazza”, sarà possibile ascoltare musica dal vivo, partecipare a laboratori e degustazioni, assaporare la migliore cucina di street-food o trascorrere semplicemente una serata tra amici. La musica, sarà un altro ingrediente importante di questi tre giorni. Il primo appuntamento è alle ore 22 di venerdì 5 maggio con il gruppo Big Babel Ensemble, accompagnato dalla splendida voce di Lamia Bedioui. Una formazione internazionale con musicisti provenienti da tre diversi continenti: Europa, Africa e Asia.

Sabato a partire dalle 19.00, la festa sarà animata dalla banda itinerante Bandaradan: tromba, fisarmonica, sax baritono e grancassa. Dopo le prime esperienze sulle strade di Torino e un giro a cappello per le strade d’Europa, Bandaradansceglie un repertorio originale ispirato alla musica klezmer, balcanica e circense, fondendo l’arte del mimo con il suono.

Garantiamo a tutti gli amanti della birra e a tutti coloro, soprattutto ai torinesi, che vorranno trascorrere un po’ di tempo in nostra compagnia, la possibilità di trovare un ambiente di festa ed all’insegna della genuina bontà, senza sottovalutare l’aspetto culturale e del consumo responsabile.

 

Scarica la locandina della manifestazione BierfestPlatz!

Maggiori informazioni sul Birrificio La Piazza sono disponibili al seguente link: www.birrificiolapiazza.com

Massimo Prandi
Info autore

Massimo Prandi

Un Albese cresciuto tra i tini di fermentazione di vino, birra e… non solo! Sono enologo e tecnologo alimentare, più per vocazione che per professione. Amo lavorare nelle cantine, sperimentare nuove possibilità, insegnare (ad oggi sono docente al corso “Mastro birraio” di Torino) e comunicare con passione e rigore scientifico tutto ciò che riguarda il mio lavoro. Grazie ad un po’ di gavetta e qualche delusione nella divulgazione sul web, ma soprattutto alla comune passione e dedizione di tanti amici che amano la birra, ho gettato le basi per far nascere e crescere questo portale. Non posso descrivere quante soddisfazioni mi dona! Ma non solo, da qualche mese ho avviato un mio blog dedicato al vino
www.enologoin500.it, nel quale racconto dei vini, delle cantine e dei magnifici luoghi di Langhe e Roero, in cui ho il privilegio di vivere, in compagnia della mia vecchia Fiat 500 L gialla!