Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 29/2016

24 luglio 2016

Birrifuga: ricca di frutta e dissetante, per riciclare i “fondi” di birra

Birrifuga: ricca di frutta e dissetante, per riciclare i “fondi” di birra


 

Cosa fare delle birre avanzate a fine pasto e sgasate per il troppo tempo abbandonate sulla tavola al caldo? Spesso prendono vie idrauliche, eppure un modo per salvare il salvabile esiste… ed è una soluzione estiva, dissetante e rapida da attuare!

Avendo l’attrezzatura idonea, ovvero una centrifuga, è questione di minuti.

Ingredienti:

  • un cedro o un grosso limone
  • una mela
  • 5-6 foglie di menta
  • mezzo litro di birra     “avanzata”, anche se si tratta di una mescolanza di residui di differenti bottiglie va benissimo

.

 birrafuga1

.

Preparazione:
Si taglia il cedro a metà, senza buccia, e lo si maciulla nella centrifuga. La stessa fine toccherà alla mela. Per mezzo litro di birra basta mezza mela.
La macchina rende la frutta in poltiglia in una tazza.
Il contenuto della tazza va travasato, aiutandosi con un imbuto, in una bottiglia da un litro, possibilmente di vetro scuro.
Poi, nella stessa bottiglia, si versa la birra. Il liquido può essere corretto con una o due foglie di menta.
Si lascia in frigo e poi, dopo due ore, si prova il risultato.

Poi, con la frutta di stagione e dosando al meglio le proprie preferenze, è possibile inventare moltissime varianti!

Sia chiaro: a chi scrive non piace per nulla la birra radler, ma qui non si tratta di una birra, piuttosto si può definire una centrifuga “birrata”.

Umberto Pasqui
Info autore

Umberto Pasqui

Nato a Bologna il 19 agosto 1978, vivo da sempre a Forlì dove lavoro come professore. Ho pubblicato racconti, raccolte di racconti, manuali e saggi, molti pubblicati anche su riviste e antologie. Ho conseguito la laurea magistrale in Giurisprudenza e sono dottore summa cum laude in Scienze religiose con specializzazione pedagogico-didattica. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti, ho collaborato e collabo ad oggi con alcune testate locali. Grazie ad alcuni studi condotti, ho contribuito a far rinascere l’antico marchio familiare (dal 1835) della Premiata Fabbrica di Birra Gaetano Pasqui – Forlì®. In tema brassicolo, ho pubblicato “L’uomo della birra” (CartaCanta, 2010) ed ho curato l’antologia di racconti “Dentro la birra” (BraviAutori, 2012). Per saperne di più su di me: www.birrapasqui.blogspot.com