Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 51/2016

25 dicembre 2016

Il Menù di Natale della Redazione di Giornale della Birra

Il Menù di Natale della Redazione di Giornale della Birra


Cosa portare in tavola per il pranzo di Natale? Il menu deve per tradizione essere ricchissimo! Ma la scelta più importante è individuare i piatti e le bevande che meglio rappresentano le origini della propria famiglia: attorno al cibo, infatti, si riuniscono gli affetti più cari e si costruisce la convivialità e la fraternità che rispecchia i legami e gli affetti.

Così, la nostra redazione ha pensato di offrirvi come “regalo di Natale” un collage di alcune ricette che saranno sui tavoli dei nostri autori, unendo così il meglio della tradizione di tutta Italia, riletta in chiave birraria!
Ecco allora qualche spunto per un tocco originale: ricette semplici, perfette da realizzare in casa, che faranno contenti tutti i vostri ospiti!

Il nostro consiglio, ovviamente, è di condirle con tanto AMORE e di accompagnarle con ottime birre!

 

ANTIPASTO: Sarde pastellate by Chiara Andreola

Nella tradizione italiana, gli stuzzichini fritti sono senz’altro uno degli antipasti più amati; che, a seconda delle varie regioni, assumono declinazioni diverse,
Nella zona costriera del Veneto e Friuli Venezia Giulia sono diffuse le sardine – soprattutto quelle di piccola taglia – da mangiare in un solo boccone afferrandole per la coda: e la birra torna utile per la preparazione di una deliziosa pastella – utilizzabile naturalmente anche per altri fritti, come le verdure o le foglie di salvia.

Per preparare le sardine fritte, privatele innanzitutto della testa e della lisca (a meno che non siano piccolissime) lasciando però la coda intera. In una ciotola mescolate 200 ml di birra saison (o, in assenza, una lager chiara) con 125 g di farina, un pizzico di sale, uno di zucchero e un uovo; potete anche frullare il tutto per ottenere una pastella più omogenea. Immergete le sardine nella pastella e friggete in abbondante olio caldo.

Questa quantità di pastella è sufficiente per circa 500 g di sardine; dipende però molto dalla loro dimensione, per cui è una ricetta che vi richiederà un minimo di adattamento!

.

.

PRIMO: Cappelletti in brodo alla birra by Loris Fabbri

I cappelletti romagnoli sono un piatto tradizionale della cucina locale, ed un must nel periodo natalizio: non esiste una ricetta universale: ogni famiglia ha le sue tradizioni, il suo “ingrediente segreto” che rende unico questo piatto. Personalmente non potevo non declinarli alla birra!

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g. di farina 00
  • 4 uova
  • 1 bicchiere di birra pils
  • 200 g. di ricotta, 150 g. di formaggio tipo grana,
  • sale e spezie, scorza di limone, noce moscata (senza esagerare).

Preparate la sfoglia, tiratela con il mattarello e tagliatela a quadretti;dentro ogni singolo quadretto  ponete il ripieno con un cucchiaio. A questo punto la parte più difficile: piegate i quadretti in triangoli e ripiegate le punte in modo che venga presa la tipica forma del cappelletto.
Finito questo, cuoceteli in un buon brodo di carne.

Personalmente consiglio di provare i cappelletti con un barley wine: birra servita a temperature alte (15-16 gradi), gusto corposo ed alta gradazione alcolica; nelle fredde giornate invernali può essere un ottimo abbinamento!

.

.

SECONDO: Cotechino birrario by Alessio Collot

La ricetta è per 4 persone e richiede:

  • 600-800 g. di cotechino
  • 200-300 g. di fagioli Bianchi di Spagna o corona
  • 1 bicchiere di birra pils
  • aglio q.b.
  • sale q.b.
  • olio 1 o 2 cucchiai
  • un mazzetto di prezzemolo
  • due cucchiai di concentrato di pomodoro.

Bisogna innanzitutto bucherellare il budello, poi inserire il cotechino in un tegame che riesca a contenere sufficiente acqua tale da poterlo immergere totalmente. Si porta poi a bollore e si fa cuocere a fuoco lento per 2 o 3 ore.
Tagliate il cotechino una volta raffreddato e ungete leggermente una pentola con uno spicchio d’aglio schiacciato. Scaldate e adagiate le fette di cotechino, dopo un paio di minuti sfumate con una birra tipo pils, che conferirà anche note floreali ed erbacee al piatto, poi aggiungete i fagioli, il prezzemolo e il concentrato di pomodoro. Fate cuocere per 15 min e il piatto è pronto per la tavolata di commensali affamati. In abbinamento consiglio di rimanere in Germania, con una bella bock o doppel bock, dal carattere maltato deciso e con un’alcolicità superiore, bilanciati dall’ amaro del luppolo e da un corpo sostenuto.

.

.

DOLCE: Pandoro – birramisù by Massimo Prandi.

A Natale non può mancare sulle tavole di noi birrofili un dolce dedicato alla birra, ecco una ricetta eccezionale per imbandire il tavolo delle feste! Ingredienti:

  • 350 g di mascarpone
  • 300 g di pandoro
  • 100 g di zucchero semolato
  • 4 tuorli
  • 500 g di lamponi freschi o surgelati
  • 10 cl di stout
  • 50 grammi di granella di nocciole
  • 50 grammi di cioccolato fondente

La preparazione è rapida: montate i tuorli con 5 cucchiai di zucchero semolato; quando saranno ben spumosi unitevi il mascarpone e incorporate delicatamente per non far perdere la montatura. In una scodella abbastanza ampia ponete la birra ed addolcitela con due cucchiai di zucchero. Tagliate il pandoro a fette di spessore regolare, di circa un centimetro. Nella pirofila di servizio ponete un primo strato di pandoro, quindi con l’aiuto di un pennello da cucina bagnatelo in modo molto parco con un po’ di birra. Deponete un primo strato di crema, quindi procedete con un altro di pandoro, imbevetelo con poca birra e così via fino alla sommità del contenitore. Consiglio: la quantità di birra da impiegare deve essere modesta, in quanto questa ricetta deve valorizzare la sofficità del pandoro. Quindi non esagerata con la bagantura.  Decorate la sommità con la granella di nocciole e le scaglie di cioccolato fondente. Questo dolce è pttimo in accompagnamento con un lambic alla frutta.

.

.

Da parte della Redazione di Giornale della Birra i migliori auguri di Buon Natale e Serene Festività (…e Ottima Birra)!

Redazione Giornale della Birra
Info autore

Redazione Giornale della Birra

La Redazione del Giornale della Birra, tra un boccale e l’altro, prepara gli articoli che vedete su queste pagine.
Inoltre, da’ spazio a tutti gli amici e visitatori del sito che ci inviano i loro contributi, indicandone gli autori. Contattaci se vuoi collaborare con noi!