Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 12/2017

26 marzo 2017

Pollo alla Pilsner

Pollo alla Pilsner


 

Una ricetta semplice, ma che non deluderà chi la prepara e chi la gusta!

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 cosce di pollo
  • 200 g di farina
  • olio di semi
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino
  • 1 birra Pils da 0.66 cl
  • 3 cucchiai d’olio d’oliva
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2/3 foglie di alloro
  • sale

Tempo di preparazione: 10 minuti; Tempo di cottura: 45 minuti

.

Procedimento:

Tagliate le cosce di pollo con un coltello, in modo da ottenere dei fusi di pollo.

In una zuppiera inserite la farina e infarinate uniformemente il pollo.

In una padella (grande per contenere tutto il pollo) versate dell’olio di semi. Portate sulla fiamma e aspettate che raggiunga la giusta temperatura.

Aggiungete il pollo. Aspettate che diventi dorato e girate dall’altro lato. Rosolate il pollo per circa dieci minuti. Mettetelo temporaneamente in un piatto e insaporitelo con del sale.

Sminuzzate la cipolla, l’aglio e il peperoncino. Mettete il tutto in un tegame (bello capiente) con dell’olio d’oliva per il soffritto.

Ora aggiungete il pollo rosolato precedentemente.

Aggiungete la birra e successivamente il rosmarino e l’alloro.

Coprite il tutto per 20 minuti e poi lasciate scoperto per altri 10 minuti.

Il pollo alla pilsner è pronto.

 

Oltre la ricetta: Durante la preparazione/cottura bevete qualche bicchiere di Pilsner e ascoltate rock, consigliato “One by One” dei Foo Fighters.

Dario Mameli
Info autore

Dario Mameli

Nato a Cagliari e cresciuto a Monserrato, cittadina dell’hinterland dove attualmente risiede.
La passione per la birra, la letteratura, i viaggi e la cucina lo hanno portato a scrivere per “il giornale della birra”.
Attualmente segue un corso per Tecnico birraio (docente il birraio Marco Maietta) svolgendo un tirocinio formativo presso il Birrificio di Cagliari.
A breve sarà possibile, per i più fortunati, degustare la sua produzione casalinga, primo passo che gli consentirà di affacciarsi al mondo dell’homebrewing.
Considera la birra la bevanda degli sportivi, tanto che dopo partite, allenamenti di pallavolo e arrampicata sportiva, non si fa mancare qualche birretta per reintegrare la quota di sali minerali e di energie spese.
L’ambiente dell’associazionismo è sempre rientrato nei suoi interessi principali. Ad oggi fa parte di diverse associazioni culturali, sportive, ecologiste.
Amante della natura e delle attività all’aperto (sportive e/o ricreative). La natura è stata epicentro della sua formazione scolastica e universitaria: diploma come tecnico agronomo, laurea in scienze ambientali e naturali e in gestione dell’ambiente e del territorio, iscrizione all’albo regionale delle guide ambientali escursionistiche.
Non solo birra, da tantissimi anni vendemmiatore nell’azienda vinicola di famiglia.