Maria Giulia Ruberto

Autore di Giornale della Birra - Info, Contatti e articoli!

La mia passione per la birra nasce esattamente due anni fa, quando per la prima volta mi sono cimentata nella spillatura dietro al bancone di un bar. Non so se si possa definire una vera e propria passione, ma so che quando sono lì a “creare” le mie birre, mi sento al posto giusto. Così ho deciso di chiudere in un cassetto i cinque anni investiti nel prendere la laurea in Comunicazione per seguire la mia nuova strada di barista. Da lì è stato un vortice, mi sono trasferita dalla Toscana al Trentino, ho seguito corsi formativi sulle birre e ho deciso di rispolverare la mia passione per la scrittura, chiaramente in ambito birrario. E da qui in poi: avanti a tutta birra!

Contatta Maria Giulia Ruberto

    Puoi contattare l’autore tramite Giornale della Birra compilando questo modulo. È richiesto il nome e un indirizzo email valido. L’eventuale risposta verrà inviata direttamente al tuo indirizzo email.

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Con l'invio del messaggio acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs 196/03 e secondo l'informativa del sito web.
    Informazioni sull'utilizzo dei dati personali (link)

    Quiz: da quante lettere è composta la seguente parola?

    Sfoglia i contributi di Maria Giulia Ruberto

    29 Luglio, 2018

    Pasta fredda con salmone, zucchine, yogurt e White IPA

    Pasta fredda con salmone, zucchine, yogurt e White IPA
    Tag:, ,

    Se il caldo estivo vi toglie anche l’appetito, questa è la ricetta che fa per voi. Nelle serate afose potrete godere di un piatto fresco, invitante e molto saporito. La White IPA, infatti, marinerà il salmone con i suoi sentori di agrume, lo yogurt abbraccerà la punta acida della birra data dal frumento, la carbonizzazione… Continua a leggere

    19 Luglio, 2018

    Birrificio 5+: stile belga e british con qualcosa in +!

    Birrificio 5+: stile belga e british con qualcosa in +!

    Se prendiamo acqua, malto, luppolo e lievito e ci aggiungiamo la passione otteniamo la ricetta che ha dato vita e sostiene il lavoro del birrificio 5+ da circa due anni e la scelta del suo curioso nome. La visita inizia chiaramente dall’impianto di produzione. Federico, il birraio, me lo mostra fiero. “Abbiamo un impianto da… Continua a leggere