Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
4 dicembre 2013

Reinheitsgebot, la traduzione più fedele!

Reinheitsgebot, la traduzione più fedele!

Tag:, , , , , , , ,

Il Reinheitsgebot, meglio conosciuto come “Editto della Purezza”  fu siglato il 23 aprile 1516 ad Ingolstadt,  da Guglielmo IV e Ludovico X, duchi di Baviera.

Guglielmo IV di Baviera.

Ludovico X di Baviera.

Questa legge imponeva che per la produzione di birra si impiegassero quali ingredienti solamente malto d’ orzo, luppolo ed acqua (il lievito non era previsto, in quanto a quell’epoca non era ancora stato scoperto).

Di seguito la traduzione del documento (in corsivo sono riportate integrazioni esplicative):

Con questa ordinanza, noi decretiamo e proclamiamo, secondo l’ Autorità della nostra provincia, che d’ora in avanti nel Ducato di Baviera, dalla campagna alle città e nei posti di mercato, sia applicata la seguente legge: dal giorno di San Michele (29 settembre) al giorno di San Giorgio (23 aprile) il prezzo per un Mass (unità di misura, corrispondente al contenuto di un boccale di birra in terracotta, di capacità pari circa ad un litro) o un Kopf (testa, pari a circa 1,5 litri) di birra non deve superare un Pfenning (moneta d’argento, un kilo di carne di manzo costava circa  5 Pfenning, un pollo 4 Pfenning, 10 uova 2 Pfenning)  e dal giorno di San Giorgio al giorno di San Michele il prezzo per un Mass non deve superare i due Pfenning e quello per un Kopf i tre Heller (talleri). La violazione di questo decreto sarà punita così come sotto descritto.

Il Reinheitsgebot con le firme di Guglielmo IV e Ludovico X.

Chiunque può produrre birra oltre alla Marzen (birra ad alto contenuto di malto, tenore alcolico sostenuto e di colore pieno), ma è vietato venderla per più di un Pfenning per Mass. Inoltre, noi specialmente desideriamo che da questo momento in poi e dovunque, niente deve essere usato od addizionato per produrre birra che non sia orzo, luppolo ed acqua. Chiunque intenzionalmente disubbidisca a questo decreto sarà severamente punito dalla corte che ha giurisprudenza su di lui e gli verranno confiscati i barili di birra. Ogni qualvolta un locandiere acquisti birra al prescritto prezzo da qualche birreria, gli è permesso rivenderla ai contadini per un Heller in più al Mass o al Kopf di quanto menzionato sopra.

Redazione Giornale della Birra
Info autore

Redazione Giornale della Birra

La Redazione del Giornale della Birra, tra un boccale e l’altro, prepara gli articoli che vedete su queste pagine.
Inoltre, da’ spazio a tutti gli amici e visitatori del sito che ci inviano i loro contributi, indicandone gli autori. Contattaci se vuoi collaborare con noi!