Numero 33/2020

11 Agosto 2020

Non quantum, sed quale: il motto di Rhoen Malz

Non quantum, sed quale: il motto di Rhoen Malz

Tweet


Di Alessandro Garetta.

 

“Non quantum, sed quale”, ovvero non conta la quantità ma la qualità.Questo è il motto della malteria Rhoen Malz GmbH, una malteria molto antica che ha sede nel Mellrichstadt uno stato dell Germania in passato ricco per la produzione di malto e attualmente adatto per una fresca villeggiatura in montagna. Infatti questa materia ha origini molto antiche.

.

.

 

Fondata nel 1883 dal birraio Heinrich Heller subì varie peripezie dalla sua fondazione come ad esempio la conversione della prima e della seconda guerra mondiale.Il primo caso dovuto all’utilizzo dell’orzo per la produzione di orzo,il secondo venne utilizzata come nascondiglio per chi sfuggiva dalla Russia e dalla Polonia.Solo l’8 luglio del 1981 la malteria venne acquistata dalla famiglia di birrai „Lang“ di Waltershausen e da cui venne fondata la Rhön-Malz GmbH. Attualmente la materia produce ancora da più di 300 anni e ha ottenuto svariati premi come il Bundes Braugersten Wettweberb.

.

.

 

L’approvvigionamento delle materie prime,ovviamente orzo coltivato all’interno dello stato della varietà comunemente detta “orzo a penna” ,vengono trasportate direttamente nella malteria e successivamente sottoposte al processo di maltazione.Questa malteria si basa sul processo classico svolto col sistema “Saldin” a vasche.

.

.

 

Il processo di maltazione che viene effettuato nella malteria su divide in tre fasi principali:

  • la macerazione dei chicchi d’orzo che viene effettuato tramite l’utilizzo di ammorbitrici con cono e meccaniche.Queste macchine riescono ad ammorbidire circa 30 tonnellate d’orzo.
  • la Germogliatura effettuata da germogliatori a sistema Saladin da 60 tonnellate
  • la Tostatura che viene effettuata da una tostatrice con tre camere ad alta potenza.

.

.

 

La malteria non ha una specifica produzione di malto ma bensì una vasta gamma, infatti vengono prodotti differenti tipologie di malto tra cui: malto tipo Pilsner per birre chiare, malto Münchner per birre scure,malto di frumento chiaro per birre tipo Weizen o Weiss e malto melanoidinico per birre rosse. Questa malteria ha dei volumi produttivi che vanno dalle 50000 alle 70000 tonnellate di produzione annua. Inoltre, la Rhoen malz ha un mercato internazionale infatti vende soprattutto in Inghilterra e in Polonia anche se occupa una buona fetta di clientela italiana .In conclusione la malteria Rhoen Mlaz è una malteria antica che si concentra sia sulla traduzione brassicola tedesca, sia sull’innovazione.

Tweet


Info autore

Mastro birraio ITS Agroalimentare Piemonte

Il corso biennale Mastro biennale è organizzato dalla Fondazione ITS Agroalimentare per il Piemonte. Al termine del percorso biennale di 1800 ore, 680 delle quali dedicate a esperienze lavorative in azienda, si accede all’esame di Stato per il rilascio del Diploma di tecnico Superiore, V livello EQF. Gli studenti del corso collaborano attivamente con Giornale della Birra, mettendo a disposizione dei lettori alcuni contributi elaborati durante l’esperienza formativa. Maggiori informazioni: www.agroalimentarepiemonte.it