Numero 47/2020

17 Novembre 2020

Baladin stupisce con l’Amaro di Birra!

Baladin stupisce con l’Amaro di Birra!

Tweet


Ancora una volta, l’irrequietezza di Teo Musso è madre di un progetto fortemente innovativo. Dall’esperienza del Beermouth, il vermouth di birra Baladin, la mente di Teo ha iniziato a pensarlo con l’idea di innovare ispirandosi alla tradizione.  Esaltare l’amaro per produrre una nuova ricetta, quelle, appunto di un amaro. La prova empirica a base di tutto si concretizza – quella sera – nell’aggiungere della radice di genziana e lasciare in infusione per un giorno. Il risultato lo appaga, l’amaro è quello giusto, intenso e legnoso. Ovviamente è
solo una base di partenza ma la direzione è presa.

 

 

Con lo staff del birrificio si riscrive la ricetta togliendo diverse botaniche tra cui l’assenzio e abbinando, alla radice di genziana, la lavanda che completa, in contrapposizione con le sue note floreali, l’intensità dell’amaro della genziana. Nasce così, l’Amaro Baladin.

La base è la  birra Xyauyù, caratterizzata da complesse ed eleganti note ossidative, priva di schiuma e gassatura, che si completa con l’aggiunta di un mix di botaniche tra cui si evidenziano la radice di genziana e la lavanda. Esaltante la complessità al naso degli aromi in cui si evidenzia una nota floreale di lavanda. Ricco di sapore in bocca, è caratterizzato dall’amaro legnoso della radice di genziana.

Una nuova esperienza gustativa da provare e…magari regalarsi o regalare per Natale!

Tweet


Info autore

Redazione Giornale della Birra

La Redazione del Giornale della Birra, tra un boccale e l’altro, prepara gli articoli che vedete su queste pagine.
Inoltre, da’ spazio a tutti gli amici e visitatori del sito che ci inviano i loro contributi, indicandone gli autori. Contattaci se vuoi collaborare con noi!