Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 12/2018

23 marzo 2018

Webeers: birra artigianale a domicilio!

Webeers: birra artigianale a domicilio!

Tweet


Oggi incontriamo Alberto Gizzi di WeBeers, portale e-commerce con sede a Milano. Una impresa  che si inserisce in un contesto molto attivo, ovvero quelle delle vendite on-line di prodotti alimentari, ed in particolare di specialità birrarie artigianali. Oggi, la possibilità per gli appassionati di birre di reperire referenze che non si trovano localmente vede nella consegna a domicilio e nei mercati on-line una grande opportunità per gustare bevute che altrimenti non potrebbero essere conosciute.

Ovviamente garantire un servizio efficiente e che salvaguardi la qualità dei prodotti non è un obiettivo semplice da realizzare: oggi abbiamo incontrato Alberto di Webeers per comprendere meglio come funziona questa piattaforma.

 

.

.

 

Alberto , per chi non vi conosce,  cos’è e come nasce Webeers ?

WeBeers, nata nel 2015, è un punto di incontro virtuale dove gli appassionati di birra artigianale possono trovare ed acquistare le migliori birre artigianali con formule innovative come i box degustazione, ovvero selezioni attentamente curate di birre artigianali per stile, paese d’origine o produttore, gli abbonamenti, per ricevere ogni mese una selezione di birre artigianali, oltre al più classico catalogo con prodotti sempre nuovi e raccontati nel modo più semplice possibile per permettere a chiunque di diventare un piccolo beer sommelier.

 

.

.

 

Tu precisamente di cosa ti occupi ?

In WeBeers mi occupo di seguire la gestione del catalogo prodotti, l’acquisto ed inserimento di nuove birre nella nostra selezione, di concerto con il resto del team, oltre a curare gli aspetti amministrativi e contabili. E’ un ‘attività molto intensa che richiede un lavoro continuo sia per garantire livelli di servizio elevati, sia per consentire ai nostri clienti di assaggiare birre artigianali sempre nuove e della massima qualità.

 

.

.

 

Di questi tempi sono sempre più noti i portali e-commerce, spiegheresti come ci si deve muovere per mettersi sul “mercato“ ?

Di sicuro è necessario avere una visione chiara di quella che sarà la propria offerta, di come questa sarà comunicata e bisogna prestare sin dal primo giorno la massima attenzione verso la qualità del servizio e la vicinanza ai clienti. Oramai sul web è possibile acquistare di tutto ed ovunque, ma ciò che distingue i player di successo è proprio la capacità di offrire elevati livelli di servizio e di offerta. Ovviamente tutto questo discorso non può però prescindere da aspetti economici, vendere online richiede investimenti ben calibrati in attività pubblicitarie e per certi versi è importantissimo essere in grado di gestire al meglio questi investimenti da subito onde evitare di disperdere risorse.

 

.

.

 

Se un birrificio volesse vendere la propria birra presso WeBeers, cosa deve fare ?

Per i birrifici italiani abbiamo appena lanciato un progetto chiamato Birroteca Italiana con cui vogliamo promuovere le loro attività sulla nostra base di clienti con l’obiettivo di contribuire alla diffusione dei loro prodotti. Abbiamo da poco iniziato una campagna di reclutamento dei primi birrifici, coloro che fossero interessati ad avere maggiori dettagli del progetto possono scriverci a info@webeers.com

 

.

.

 

Per finire, cos’è che vi distingue dagli altri e di conseguenza si decide di comprare da voi ?

Sin dall’inizio abbiamo deciso di impostare WeBeers e la sua offerta “mettendoci nei panni” dei nostri clienti, immaginando quindi cosa potessero cercare da un sito come il nostro sia in termini di offerta, sia in termini di servizio e prezzo finale. Oggi possiamo dire che ciò che contraddistingue WeBeers è la spedizione con corriere espresso che permette tempi di consegna rapidissimi in tutta Italia ed è gratuita ordinando appena 12 bottiglie, la presenza di offerte speciali quali ad esempio il Birrandario dell’avvento (un calendario dell’avvento applicato alla birra) che abbiamo riproposto nel 2017 con grandissimo successo oltre ad un supporto continuo dei nostri clienti che in live chat possono richiedere suggerimenti o porre domande.

 

Maggiori informazioni: www.webeers.com

Tweet

Luciano Galea
Info autore

Luciano Galea

Un Torinese vocato alla birra: sono un homebrewer che produce birre ad alta fermentazione. Nel mio piccolo sto facendo grandi passi avanti in questo mondo che mi piace sempre di più. Gestisco la mia pagina su Facebook chiamata Brasseria CIVICOquattro2 e con lo stesso nome ho creato un profilo Instagram. Collaboro con Giornale della Birra per condividere le mie esperienze e la mia passione, credendo fermamente che prima di scrivere di questa bevanda sia necessario studiare tanto, ascoltare le altrui esperienze e degustare con attenzione e moderazione!