Numero 04/2021

28 Gennaio 2021

YHOP: scopriamo di più sull’App

YHOP: scopriamo di più sull’App

Tweet


Ormai gli smartphone fanno parte del quotidiano di ogni persona, esistono applicazioni per ogni uso e spesso queste applicazioni vengono in aiuto anche agli homebrewers: progettare ricette, calcolare il priming, convertire da brix a densità ecc ecc, ma non voglio tediarvi con applicazioni troppo tecniche.

Voglio parlarvi di YHOP, un’applicazione per Android e iOS che ad essere sinceri ho scoperto da poco tempo, grazie al gestore di un pub della mia zona, ma che ho trovato veramente utile per chi ama le birre artigianali. Le funzioni di quest’ app sono diverse e voglio descrivervele: innanzitutto una volta avviata vi si apre la pagina delle news, qui ci sono notizie, curiosità ed eventi del mondo birraio a firma di nomi importanti del settore, Brewing Bad , Fermento Birra, il Giornale della Birra, il Birraio Matto ed altri.

 

In basso trovate il menu con i classici simboli che sono abbinati ad altrettante funzioni: il primo a sinistra vi riporta alla home delle news, il secondo(verso destra) una volta tappato vi apre la mappa d’Europa dove sono segnalati sia i birrifici, sia i pub che gli eventi. Cliccando sui vari segnaposti potete conoscere, le birre prodotte ,nel caso dei birrifici e le birre alla spina nei pub. Potrete conoscere in tempo reale quali birre artigianali servono nei locali ed i prezzi. Inoltre potete dare un giudizio personale sulle birre che avete bevuto in quel locale piuttosto che quelle di quel birrificio.

La terza icona, ovvero la lente, ci permette di cercare una birra o un birrificio in particolare immettendo il nome nel motore di ricerca, oppure quali locali possiamo trovare in una città. L’ultima icona a destra invece serve per salvare le birre, i birrifici o le news che avete trovato interessanti per poterle consultare poi. Anche i giudizi che avete dato vengono salvati in questa pagina.

Questa applicazione può crescere e sicuramente lo farà, ed è grazie alle segnalazioni che vengono fatte dagli utenti che viene migliorata.
Ma visto che ne ho l’occasione volevo fare un paio di domande a Niccolò De Carlo, uno degli ideatori di YHOP.

 

 

Niccolò, chi c’è dietro a YHOP? Normalmente di cosa vi occupate?
Ci occupiamo di YHOP! Amiamo la birra artigianale e tutti i nostri sforzi sono per farla crescere tramite la digitalizzazione delle sue imprese. Siamo una startup innovativa, con una forte componente tecnologica: solo quest’anno abbiamo investito 300mila euro in ricerca e sviluppo. I fondatori siamo io, e Andrea Capogrosso e Marco Pennacchietti, imprenditori del Food&Beverage romano.

Da cosa è nata l’idea di creare l’applicazione?
L’idea è nata sul bancone del pub di Andrea e Marco. Cercavamo una birra che da un po’ di tempo non si trovava su Roma, e ci siamo detti “perché non diamo a tutti la possibilità di trovare le loro birre preferite?”. La reperibilità è fondamentale per avvicinare le persone alla birra artigianale. Le referenze sono tante, ma il consumatore si appassiona a dei prodotti in particolare. Su YHOP trovi la birra che ami.

 

 

Prevedete di implementare qualche nuova funzione?
Quanto tempo ho per rispondere? Scherzo, ma siamo una fucina di idee, rilasciamo costantemente nuove funzionalità. La prossima sarà una vera bomba, e sei il primo a conoscerla: sarà possibile acquistare in app!! Immagina di avere sete e di voler acquistare birra artigianale al dettaglio: guardi la selezione dei pub della tua zona e acquisti su YHOP i loro prodotti. Il pub deciderà se spedirteli o metterli da parte al locale. Una figata!

Qual’è il vostro rapporto con il mondo delle birre artigianali? Qualcuno di voi è un homebrewer?
Ottimo, siamo tutti dei grandissimi appassionati. Come ti ho detto Marco e Andrea hanno due locali storici che attaccano solo birra artigianale. Inoltre nel nostro team abbiamo tante persone con esperienza decennale nel settore del craft, come publican, responsabili commerciali e altro. Ma un homebrewer ci manca!

Tweet


Info autore

Alberto Spadone

Nato nel 1975 nel nord del Piemonte nella terra dei laghi. Sono un manutentore meccanico in un’industria alimentare per professione, mototurista per passione, Guzzista per vocazione, mi sono appassionato all’homebrewing nel 2019 e quasi contestualmente ho voluto creare il mio blog “Birre a due ruote” per coniugare queste passioni. Sono affascinato dal mondo delle birre artigianali e da quello che lo circonda.