Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
16 febbraio 2016

Birra all’avocado: delizia o fenomeno borderline?

Birra all’avocado: delizia o fenomeno borderline?


 
L’avocado è un ottimo frutto vitalizzante, pieno di nutrienti buoni per la salute. La birra, non c’è bisogno di dirlo, è la nostra bevanda preferita, ed è anch’essa ricca di nutrienti. Ma, una birra artigianale all’avocado sarà davvero la somma delle due bontà di base?
Daniel Wind, mastro birraio australiano, ha accettato la sfida al Festival dell’Avocado di Perth di qualche mese fa. Gli organizzato lo avevano detto provocatoriamente invitato: “se hai intenzione di venire a fare un salto, perché non provi a fare una birra all’avocado.
 E il mastro birraio non si è tirato indietro.
.
untitled (2)
Wind ha così realizzato una lager utilizzando la polpa di circa 30 Kg di avocado, a onor del vero non troppo “avocadosa”, ma dotata di una punta di amaro e di una texture cremosa tipici di questo fantastico prodotto della natura.
La birra all’avocado del signor Wind, però, non è in vendita, purtroppo.
Se invece capitate in California, andate a fare un salto all’Angel City Brewery, che ogni anno in estate tiene il festival dell’Avocado e produce ettolitri di Avocado Ale, una birra leggera e super estiva ispirata alla salsa guacamole! Guacamole? Sì, nel vero senso della parola: l’Avocado Ale è prodotta utilizzando anche aglio, succo di lime, cilantro, miele e peperoncino rosso! Fa venir voglia di gustarsi un pranzo o una cena in stile messicano.
.
avocado
.
Un altro birrificio artigianale che ha deciso di sfruttare l’avocado per le proprie birre è la Island Bering Company, sempre in California.
A differenza dei due prodotti sopracitati, l’Avocado Honey Ale non comprende il frutto come ingrediente, bensì il miele che le api operose producono a partire dalla pianta di Avocado.
Differentemente da quanto si potrebbe immaginare, le birre all’avocado non sono verdastre, ma hanno un bel colore paglierino.
Ovvio, viene da chiedersi se ormai si stia esagerando con l’utilizzo di ingredienti assurdi nella produzione della birra artigianale. Alcuni frutti o spezie sono davvero troppo azzardati, ma l’avocado (ove disponibile senza trasporti oltreoceano) può essere una buona opzione per realizzare una birra più “soffice” al palato.

Carlo Gibertini
Info autore

Carlo Gibertini

Sono modenese, mi piace così tanto mangiare e bere che ne ho fatto la mia professione!
Sono un Designer che lavora con aziende agricole, ristoranti, cantine e birrifici per progettare o migliorare il modo in cui s’interfacciano con il mercato.

La birra è stata la mia prima trasgressione: a 13 anni andavo di nascosto nel pub vicino casa con un’amica a bere le mie prime pinte.
Quello della birra è un mondo speciale, divertente e denso di cultura, per questo la amo. Sono più esperto del lato sociale/economico e legato al marketing che di quello produttivo, ma sto cercando di imparare!