Numero 49/2020

3 Dicembre 2020

Birre di NATALE in ITALIA: il ‘viaggio’ inizia!

Birre di NATALE in ITALIA: il ‘viaggio’ inizia!

Tweet


Dopo avervi segnalato le cinque di birre di Natale della mia regione a cui sono più affezionato, prosegue il viaggio alla scoperta di alcune delle creazioni dei vari birrifici per questo periodo natalizio.
Ci sposteremo dalla Lombardia per un su e giù lunga la Penisola segnalando una birra per ogni regione, in quella che – lo ripeto – non vuole assolutamente essere una classifica, ma anzi uno spunto per spingervi a trovare la vostra birra di Natale preferita. Qui ne proponiamo cinque: rispettivamente da Veneto, Campania, Piemonte, Lazio e Friuli-Venezia Giulia.
DAL VENETO LA CHRISTMAS BEER BIOLOGICA DI CA’ BARLEY!
Dalla Lombardia ci spostiamo di poco e arriviamo in Veneto dove segnaliamo la Christmas Beer biologica LIMITED EDITION N.1 del birrificio agricolo Ca’ Barley, che si trova a Sernaglia della Battaglia, piccolo comune in provincia di Treviso, nel suggestivo territorio conosciuto in tutto il mondo per le colline del Prosecco DOCG.
.
.
La birra di Natale di Ca’ Barley “si presenta decisamente corposa al gusto e all’olfatto, con una piacevole schiuma compatta e una gradazione alcolica che si percepisce lentamente. Si apprezzeranno sentori di liquirizia e profumi floreali, donati dal miele millefiori aggiunto durante la bollitura, che si mescolano al gusto e all’aroma dei malti caramellati, presenti in abbondanza. Il contrasto con l’amaro del luppolo, aggiunto in discreta quantità, la rende decisamente una birra di facile bevuta”.
Per questa prima Limited Edition (da 6,8% alc.) il birrificio ha voluto sperimentare l’applicazione di un’etichetta in rame, lavorata a mano una ad una.
DALLA CAMPANIA LA ASTRUM DEL BIRRIFICIO SORRENTO!
Ci spostiamo ora di oltre 800 klm a Sud da Giuseppe Schisano e Francesco Galano del Birrificio Sorrento. Da diversi anni per questo periodo il birrificio propone la natalizia Astrum (7,5% alc.).
.
.
“Su un corpo importante si innestano, piacevolmente preannunciati all’olfatto, i sentori di cannella, chiodo di garofano e anice stellato in un gioco di alternanze che richiamano alla mente i dolci della nostra tradizione: in particolare Roccocò e mustacciuoli. Le sensazioni boccali sono ricche e persistenti ma mai stucchevoli grazie anche ad un amaro che le conferisce secchezza sul finale che richiama il sorso successivo. Una dotazione importante di alcol le permette di abbinarsi agevolmente ai dolci. Oltre ai dolci l’Astrum può accompagnare un buon sigaro al cospetto di un camino, del cioccolato fondente o molto più semplicemente l’allegria e la serenità  dei pranzi di Natale trascorsi in famiglia”.
TEO MUSSO PROPONE LA NOEL CHOCOLATE!
Risaliamo verso Nord e andiamo in Piemonte a Piozzo (Cuneo) a trovare Teo Musso, uno dei padri della birra artigianale italiana con il suo birrificio Baladin. Per Natale, Teo propone la NOEL CHOCOLAT (8,5% alc.), ricetta nata nel 2019 dalla collaborazione con Gianluca Franzoni, fondatore di Domori.
.
.
“Birra scura, di color marrone tonaca di frate, si presenta con una schiuma compatta e persistente. Al naso – si legge sul sito del birrificio – profumi di cioccolato che si armonizzano con leggere note torrefatte e di frutta secca riconducibili al cereale con cui viene prodotta. L’uso sapiente di cacao Criollo di Domori, nella rara, pregiata e aromatica varietà Chuao, caratterizza la birra fin dal primo sorso evidenziando piacevoli e calde note di cioccolato – ben equilibrate con i sentori di cereale torrefatto – che evocano ricordi di frutta secca. Presente la nota amaricante del luppolo che lascia in bocca un equilibrato retrogusto tra dolce e amaro, appagante ad ogni assaggio”.
DALLA CAPITALE LA NDM IMPERIAL STOUT 2020 DI JUNGLE JUICE!
Scendiamo di nuovo  e ci dirigiamo nella Capitale dai ragazzi di Jungle Juice Brewing, birrificio artigianale nel cuore di Roma (Via del Mandrione 109) che nel giro di pochi anni si è fatto conoscere in tutta Italia. Per Natale Jungle Juice propone la NDM IMPERIAL STOUT 2020 da 9,5 gradi….lascio a voi cercare di indovinare il significato del termine NDM.
.
.
“Imperial Stout natalizia versione 2020, dal colore nero impenetrabile e densa di sfumature aromatiche di cioccolato, caffè, vaniglia e amaretto”, spiegano dal birrificio e per la prima volta la birra viene proposta in lattina.
INFINE ARRIVA RUDOLPH DAL BIRRIFICIO GARLATTI COSTA!
Risaliamo in Friuli dal birrificio Garlatti Costa nato a Forgaria nel Friuli, paese d’origine della famiglia. Per questo Natale il birrificio propone la RUDOLPH (10% alc.).
.
.
“Compagna di tutte le occasioni di festa, viene prodotta una volta l’anno per il Natale. Il colore è un bel rosso intenso ed il bouquet accattivante riunisce note di frutta matura, caramello e spezie orientali. In bocca si confermano le sensazioni avvertite al naso con un inizio amabile ed un finale secco seguito da una sensazione di calore dovuta all’elevata gradazione alcolica”.
Ottima per i brindisi, in abbinamento alla pasticceria tipica natalizia e come dopo pasto.

Tweet


Info autore

Marco Fusi

Giornalista finanziario per professione e amante della birra – di qualità – per passione. Grazie ad una cara amica sommelier qualche anno fa ho scoperto il mondo delle birre artigianali e da allora è stato un crescendo.

Ho frequentato i corsi di degustazione organizzati dal network Fermento Birra, superando con successo l’esame finale; ho anche partecipato ad un corso di un giorno sull’Home Brewing di MOBI e spero, quando avrò un po’ piu’ di tempo libero, di iniziare la produzione a casa, nel frattempo degusto birre a Milano e provincia e vado alla ricerca dei migliori festival e appuntamenti birrari lungo tutta la penisola (lavoro permettendo) sia per scoprire le ultime novità e sia per conoscere la storia e le persone che si celano dietro ogni birrificio.

Mi piace confrontarmi sulle birre che bevo – per questo cerco di partecipare a degustazioni guidate e non – e prima o poi, chissà, tenterò l’esame BJCP… seguitemi e che il luppolo sia con voi!