Numero 51/2020

15 Dicembre 2020

Le Birre di NATALE in ITALIA: ultima tappa!

Le Birre di NATALE in ITALIA: ultima tappa!

Tweet


Ultima tappa per il nostro ‘viaggio’ lunga la Penisola alla ricerca di alcune delle creazioni di Natale dei birrifici artigianali italiani. Sono solo quattro le regioni che non abbiamo ancora toccato nel nostro tour: Valle d’Aosta, Umbria, Sicilia e Emilia-Romagna.
 
DALLA CIMA DELLE ALPI LA IBEX!
La prima tappa di questa puntata ci porta in Valle d’Aosta sulle Alpi dai ragazzi de “Les bierès du Grand St. Bernard”, ai mille metri di quota di Gignod (Aosta), che per il periodo natalizio propongono la Ibex, la loro nuova Helles Bock da 6,8 gradi.
“Birra a bassa fermentazione color dorato carico. Prodotta con il 100% di malto d’orzo coltivato in Valle d’Aosta e luppoli tedeschi utilizzati anche a freddo, con la tecnica del cosiddetto Dry Hopping, i quali conferiscono particolari aromi fruttati”, spiegano dal birrificio.
IN UMBRIA CALL ME CLAUS!
Scendiamo di 670 klm e andiamo in Umbria a Capodacqua, frazione di Assisi, da Birra dell’Eremo. Per Natale troviamo la Call Me Claus, quadrupel al caramello salato da 10,3% disponibile in lattina.
Ecco come la descrivono i ragazzi di Birra dell’Eremo: “color tonaca di frate con riflessi rubino, con schiuma color cappuccino, densa e molto persistente. Al naso è complessa, con note di malto, caramello, frutta sotto spirito e uva passa. In bocca è avvolgente con note di frutta sotto spirito e mou, con una sensazione morbida e ‘warming’ che fa spazio ad un finale secco e una delicata ed elegante nota salina”.
IN SICILIA DA BIRRA EPICA!
Eccoci ora in Sicilia a Sinagra, in provincia di Messina, da EPICA, birrificio artigianale nato nel 2013. Come da tradizione per Natale viene proposta la EPICHRISTMAS.
Si tratta di “una birra stagionale a tiratura limitata con una personalità cangiante di anno in anno. La Epichristmas è una birra potente da 8 gradi alcolici adatta alle rigide giornate invernali ma perfetta anche per accompagnare le grandi ‘abbuffate’ delle feste. Colore ambrato scuro, schiuma compatta e fine. Al naso è caratterizzata da una spiccata aromatizzazione di cardamomo, coriandolo e bucce di mandarino. Gusto fortemente speziato con note di frutta rossa matura, caramello e liquirizia. Il carattere è molto complesso con sensazioni liquorose e resinose”.
IN EMILIA-ROMAGNA LA SEVERUS DEL BIRRIFICIO NOIZ!
L’ultima tappa del nostro viaggio birrario si conclude a Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini, dal birrificio Noiz, che per Natale propone la Severus “Christmas Edition 2020” in edizione limitata: solo 743 bottiglie.
“Birra dal colore tonaca di frate, il gusto e l’aroma sono complessi con spiccata predominanza dei malti fra i quali troviamo avena e segale. In bocca le note più evidenti sono quelle di caramello, cacao, nocciola e caffè. Il luppolo e il corpo fanno da complemento all’importante tenore alcolico.
Le spezie e la frutta utilizzate nella versione Natalizia come anice stellato, cannella e pere rendono ancora più interessante il profilo di questa birra pensata per scaldare gli animi”.

Tweet


Info autore

Marco Fusi

Giornalista finanziario per professione e amante della birra – di qualità – per passione. Grazie ad una cara amica sommelier qualche anno fa ho scoperto il mondo delle birre artigianali e da allora è stato un crescendo.

Ho frequentato i corsi di degustazione organizzati dal network Fermento Birra, superando con successo l’esame finale; ho anche partecipato ad un corso di un giorno sull’Home Brewing di MOBI e spero, quando avrò un po’ piu’ di tempo libero, di iniziare la produzione a casa, nel frattempo degusto birre a Milano e provincia e vado alla ricerca dei migliori festival e appuntamenti birrari lungo tutta la penisola (lavoro permettendo) sia per scoprire le ultime novità e sia per conoscere la storia e le persone che si celano dietro ogni birrificio.

Mi piace confrontarmi sulle birre che bevo – per questo cerco di partecipare a degustazioni guidate e non – e prima o poi, chissà, tenterò l’esame BJCP… seguitemi e che il luppolo sia con voi!