Numero 33/2020

13 Agosto 2020

Malterie du Château, ovvero la moderna Castle Malting

Malterie du Château, ovvero la moderna Castle Malting

Tweet


Di Gilberto Martino.

 

Fondata nel 1868 nelle immediate vicinanze dello splendido castello di Beloeil, successivamente è divenuta Castle Malting è la più antica malteria del Belgio e uno dei produttori di malto più antichi del mondo, rinomato per la sua personalità, oltre che per i suoi alti standard di qualità di malto.
Castle Malting è una malteria che si rivolge ad una clientela diversificata, dagli homebrewers alle esigenze personalizzate di birrifici artigianali e birrerie industriali.

.

.

 

Da Castle Malting vengono selezionate le cultivar di orzo più adatte per ogni tipo di malto, approfittando della sua posizione geografica strategica dovuta alla centralità della sede (alla Francia, ai Paesi Bassi, all’Inghilterra, Germania e ovviamente il Belgio) l’approvvigionamento così diversificato permette di avere le migliori materie prime. Il processo di maltazione impiegato ha elevati standard qualitativi per fornire un prodotto “Premium”.

.

.

 

La gamma offerta di malti è molto vasta ed oltre a malti da uso birraio, la malteria produce inoltre malti da whisky.
La gamma offre una scelta tra più di 80 tipi di malti di base e speciali – dalla tipologia più chiara (pils) alla tipologia di colore più scuro. I malti sono prodotti usando orzo, grano e altre tipologie cereali. Si producono anche malti base e speciali personalizzati, secondo le specifiche richieste del cliente. Inoltre esiste una gamma di malti biologici ed una linea di prodotti affumicati.

.

.

 

La tecnologia di torrefazione di malto sviluppata e realizzata dall’azienda permette di fornire una selezione completa di malti caramellati e torrefatti con eccezionali proprietà di gusto e aroma.

Oggi, oltre a godere di un’ottima reputazione tra gli esigenti birrai belga, i malti di Castle Malting vengono esportati con successo in più di 146 paesi a più di 2700 produttori di birra di tutto il mondo.
La modalità di imballaggio è molto variegata in relazione alla notevole diversificazioni di clienti: in sacchi 5- 25kg, in sacchi da 50 kg, big bags da 400 – 1.250 kg, bancali avvolti da 1.000 kg (per sacchi da 25 kg) e fino a 1.250 kg (per big bags).

.

.

 

L’azienda ha molti certificati attestanti: il biologico, il kosher e molte altre attestazioni.
L’arte maltaria è congiunzione di sapienza, impianti innovativi per ridurre le emissioni inquinanti. Queste qualità hanno permesso all’azienda di essere all’avanguardia sulle tematiche green. Una peculiarità di questa malteria è essere posizionata vicino ad un canale che è collegato al porto di Anversa per facilitare il trasporto delle materie prime.

Tweet


Info autore

Mastro birraio ITS Agroalimentare Piemonte

Il corso biennale Mastro biennale è organizzato dalla Fondazione ITS Agroalimentare per il Piemonte. Al termine del percorso biennale di 1800 ore, 680 delle quali dedicate a esperienze lavorative in azienda, si accede all’esame di Stato per il rilascio del Diploma di tecnico Superiore, V livello EQF. Gli studenti del corso collaborano attivamente con Giornale della Birra, mettendo a disposizione dei lettori alcuni contributi elaborati durante l’esperienza formativa. Maggiori informazioni: www.agroalimentarepiemonte.it