Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
31 marzo 2016

Effetto “occhiali da birra”: la dimostrazione scientifica dall’Università di Bristol!

Effetto “occhiali da birra”: la dimostrazione scientifica dall’Università di Bristol!


Si dice che chi beva “qualche bicchiere di troppo” cominci a a vedere le altre persone molto più attraenti. Ebbene, secondo una ricerca dell’Università di Bristol questo può succedere realmente!

Per arrivare a questo risultato i ricercatori del Tobacco and Alcohol Research Group (TARG) hanno selezionato due gruppi di volontari a cui è stato chiesto di guardare delle immagini che comprendevano 20 volti maschili, 20 volti femminili e 20 immagini di paesaggi. Al primo gruppo è stato somministrato un alcolico mentre all’altro uno analcolico. È emerso che il primo gruppo riteneva molto più belle le immagini dopo aver bevuto il loro drink. Questo conferma la teoria dei “beer googles”, gli occhiali da birra, secondo cui una persona del sesso opposto risulterà molto più attraente se chi la guarda ha bevuto degli alcolici. Ora la ricerca sarà estesa sul campo con un test condotto in quattro notti in tre pub di Bristol: il Green Man, il Portcullis e il Victoria.

.

.

La ricercatrice del team Olivia Maynard in merito all’esperimento:” Può sembrare divertente ma è una cosa seria. Se l’alcol cambia la percezione dell’attrattività, questo può essere un fattore da considerare nei comportamenti rischiosi quando le persone sono ubriache, come il sesso non protetto”.

Rinnoviamo l’appello a bere sempre con moderazione, anche per evitare situazioni di questo genere!                                        

Giuseppe Mautone
Info autore

Giuseppe Mautone

Sono Giuseppe, 26 anni, e attualmente vivo a Perugia.

Il mio viaggio nella birra è cominciato per puro caso: una sera con amici vado a trascorrere la serata in un pub a Perugia dove noto, oltre alle marche di birra famose e “commerciali”, anche nomi poco noti. Chiedo che birre sono e mi rispondono che sono birre prodotte da microbirrifici locali. Incuriosito, decido di provarne una e scopro una differenza abissale rispetto alle classiche marche. Da lì comincia la mia curiosità verso questo nuovo mondo, quello delle birre “artigianali”.

Tutt’oggi sono a contatto quotidiano con le birre artigianali scrivendo articoli, riguardanti la birra e chi la produce, sul mio portale Birra e Birrerie. E’ stata la perfetta occasione non solo per coniugare le mie due più grandi passioni, la birra e il web, ma anche di entrare a diretto contatto con esperti del settore, birrai e semplici appassionati del buon bere. Tra questi vi sono anche gli autori di Enciclopedia della Birra, con cui condivido passione, opinioni e l’entusiamo di scrivere di birra!

La mia avventura nella birra è cominciata da poco e scopro ogni giorno cose nuove sulla birra, che non avrei mai immaginato. Ed è per questo che voglio far scoprire a tutti la bontà e i benefici di una buona birra artigianale.

Un saluto a tutti e buona birra!

Visita anche il mio portale web dedicato alla birra:
www.birraebirrerie.it