Numero 26/2020

22 Giugno 2020

Nuova SUD di Baladin – il tributo alle terre del sud!

Nuova SUD di Baladin – il tributo alle terre del sud!

Tweet


Sud di Baladin nasce per ringraziare le terre del sud d’Italia, fonte di preziose materie prime. Birra 100% italiana, è stata definita da Teo Musso come una “Italian Mediterranean Ale” ispirandosi, nel crearla, ai sapori e ai profumi che puntualmente gli si presentano ripensando ai viaggi in quelle terre ricche di colori, calore, sole e accoglienza.

Un vero e proprio viaggio attraverso gli ingredienti che nel loro mix raccontano la Basilicata, la Puglia, la Campania, la Calabria e la Sicilia in un incontro simbolico con le terre del nord rappresentate da Piozzo, l’acqua delle Alpi Marittime e il lievito selezionato e prodotto all’interno del birrificio che unisce, completando quasi magicamente, l’insieme degli ingredienti.

.

.

 

Sud di Baladin fa parte del progetto “Dalla Terra alla Birra” che richiama l’impegno Baladin ha promuovere una birra artigianale prodotta esclusivamente con materie prime nazionali. Sud di Baladin, infatti, sostiene la filiera agricola italiana. Baladin oltre ad essere un birrificio agricolo, promuove da sempre l’uso di materie prime italiane e partecipa attivamente all’attività del Consorzio Birra Italiana nato con l’intento di valorizzare la filiera agricola italiana per i birrifici artigianali, favorendo un uso, almeno parziale, di ingredienti coltivati in Italia.

Sud  è una birra giallo opalescente e schiuma bianca, si presenta al naso con note marcate di cereale e aromi agrumati di mandarino e coriandolo oltre che fresche note di luppolo. In bocca tornano gli aromi agrumati, ben equilibrati con i sentori di cereali che si fondono alle delicate note di buccia di arancia bruciata esaltate dal lievito Baladin.

.

.

 

Nell’insieme una birra fresca, di facile bevuta seppur di carattere che si esalta a mano a mano che sale di temperatura fino a sprigionare sorprendenti sentori di miele d’arancio.

Si beve bene e si accompagna a carni bianche, pesce alla griglia, carpacci di pesce bianco (spigola, orata e ricciola) o a crostacei crudi. Può essere interessante accostarla a primi leggeri come un risotto al limone o a dei tagliolini alle erbe. Non disdegna essere abbinata anche a fritti leggeri, formaggi freschi insieme a composte d’agrumi e miele di arancio.

Tweet


Info autore

Redazione Giornale della Birra

La Redazione del Giornale della Birra, tra un boccale e l’altro, prepara gli articoli che vedete su queste pagine.
Inoltre, da’ spazio a tutti gli amici e visitatori del sito che ci inviano i loro contributi, indicandone gli autori. Contattaci se vuoi collaborare con noi!