Numero 25/2019

23 Giugno 2019

Reportage da C’é Fermento: le nostre video-interviste!

Reportage da C’é Fermento: le nostre video-interviste!

Tweet


Da giovedì a oggi a Saluzzo è in corso la decima edizione di “C’è Fermento”, la kermesse dedicata alle birre artigianali, uno degli appuntamenti più attesi e importanti del settore. Nella ex Caserma Musso, in piazza Montebello, potete scoprire le migliori birre artigianali nazionali e internazionali, incontrerete i Mastri birrai che vi sveleranno i segreti e le curiosità sulla lavorazione e la produzione delle loro preziose bevande.

 

.

.

 

Enorme afflusso di pubblico, ottime bevute e tanta allegria.

Il Giornale della Birra era lì, fin dal primo giorno, ad incontrare e conoscere i birrai, ecco alcuni di loro nelle nostre video-interviste:

 

 

Tweet


Info autore

Lina Zadorojneac

Nata in Moldavia, mi sono trasferita definitivamente in Italia per amore nel 2008. Nel 2010 e 2012 sono arrivati i miei due figli, le gioie della mia vita: in questi anni ho progressivamente scoperto questo paese, di cui mi sono perdutamente infatuata. Da subito il cibo italiano mi ha conquistato con le sue svariate sfaccettature, ho scoperto e continuo a scoprire ricette e sapori prima totalmente sconosciuti. Questo mi ha portato a cambiare anche il modo di pensare: il cibo non è solo una necessità, ma un piacere da condividere con la mia famiglia e gli amici. Laureata in giurisprudenza, diritto internazionale e amministrazione pubblica, un master in scienze politiche, oggi mi sono di nuovo messa in gioco e sono al secondo e ultimo anno del corso ITS Gastronomo a Torino, corso ricco di materie interessanti e con numerosi incontri con aziende produttrici del territorio e professionisti del settore. Il corso ha come obiettivo la formazione di una nuova figura sul mercato di oggi: il tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie e agro-alimentari. Così ho iniziato a scrivere per il Giornale della Birra, occasione stimolante per far crescere la mia professionalità.