Numero 19/2019

6 Maggio 2019

San Nicola si festeggia al Villaggio del Gusto di Bari

San Nicola si festeggia al Villaggio del Gusto di Bari

Tweet


Per il quinto anno consecutivo è tornato a Bari il Villaggio del Gusto, manifestazione organizzata dall’Associazione De Gustibus Vitae, Birrificio Bari e l’Associazione Mondobirra.info, che si svolgerà fino al nove maggio nella consueta location della Rotonda del Lungomare di Bari all’ombra della ruota panoramica.

 

.

.

 

La kermesse si consolida nel panorama delle celebrazioni di San Nicola, santo patrono della città pugliese,  come una festa della gastronomia locale e della birra artigianale “made in Puglia” con l’obiettivo di valorizzare le produzioni locali del territorio pugliese e soprattutto della terra di Bari in un dinamico percorso del gusto, fornendo una dinamica vetrina dove recuperare un rapporto fra consumatori e produttori  fondato sulla  salubrità, il rispetto per l’ambiente, l’educazione al gusto e alla cultura dell’alimentazione. Saranno ben 24 gli stand gastronomici con menù selezionati dalla rete Mordi La Puglia e 5 birrifici artigianali pugliesi selezionati da MondoBirra.info, con oltre 50 stili di birre a rotazione da abbinare alle leccornie disponibili.

 

.

.

 

Tra le proposte gastronomiche le novità saranno rappresentate dai prodotti caseari coratini, dalla cassatedda e dalle pettue di Ceglie Messapica, dal caciocavallo impiccato conversanese, dai torroni di Gallipoli e dalla paella argentina in versionepugliese che si integreranno con le proposte tipiche del villaggio come panzerotti, focaccia barese ed altamurana, sgagliozze e popizze, ma anche panini con arrosti ed hamburger di carni podoliche allevate in Puglia, bombette e zampina, chips fritte di Polignano a Mare e Galatina, panini con la porchetta di Grumo Appula, panini gourmet farciti con salumi e formaggi artigianali locali e nazionali, dolci di Noci e Bari, liquirizia pugliese, taralli di Trani fatti a mano ed i tanto celebrati panini di mare.

Importante anche la presenza di mircobirrifici artigianali pugliesi quali: Birra Pugliese (Leporano), Birrificio I Peuceti (Bitonto), ElandBeer (Racale), Birrificio degli Ostuni (Poggiorsini) e il padrone di casa Birrificio Bari. Quest’ultimo durante la festa presenterà una nuova creazione: Bellafrè, un’apulia lemon golden ale ottenuta con l’infusione di bucce di limoni Femminiello del Gargano IGP, che si preannuncia come una birra molto rinfrescante e caratterizzata da una beva molto scorrevole.

 

.

.

 

Questa edizione del Villaggio sarà caratterizzata da due importanti temi: l’acqua e l’ecosostenibilità ambientale. L’acqua sarà promossa dall’Acquedotto Pugliese con l’obiettivo di valorizzare sia l’acqua da bere distribuita dalla rete pugliese, sia l’acqua utilizzata come ingrediente principale di ogni preparazione gastronomica pugliese, dal pane di Altamura ai dolci fino alla birra artigianale.

Per l’ecosostenibilità ambientale la manifestazione sarà supportata dal progetto “Chi ti ama fa la differenza – Bari fa la differenza”, che il Comune di Bari in collaborazione con il CONAI e i Consorzi di filiera, ha intrapreso al fine di incentivare e promuovere buone pratiche di recupero e riciclo degli imballaggi. In questa ottica tutti gli operatori del Villaggio del Gusto utilizzeranno piatti, posate e bicchieri in materiali biocompostabili per proteggere l’ambiente e per questo ha ottenuto anche il patrocinio del WWF.

Tweet


Info autore

Andrea Gattini

Sono nato il 23 Novembre 1979 a Carrara (MS) e vivo da sempre ad Avenza una frazione di Carrara. Ho conseguito il diploma di maturità scientifica.

La mia passione per la birra è nata parecchi anni fa. Inizialmente con una collezione di sottobicchieri di ogni marca di birra (ad oggi ne ho più di trecento), ma per motivi di spazio sto rallentando la raccolta. Grazie al gemellaggio pluritrentennale della mia città natale con Ingolstadt in Baviera, visto che ogni fine estate viene organizzata una festa della birra in stile Oktoberfest, questa mia passione non poteva che aumentare. Negli ultimi tempi sto inziando a collezionare bottiglie vuote di birra artigianale e bicchieri da birra. Ho pinte nonic, masskrug sia in vetro che in ceramica, weizenglass, teku, coppe trappiste, tulipani e calici a chiudere.

Con il tempo ho imparato a conoscere ed apprezzare meglio questa antichissima bevanda grazie ad un corso di degustazione a cui ho partecipato. Quando mi è possibile insieme alla mia compagna di vita Francesca partecipo ad eventi Slow Food e mi diletto, ove possibile, a visitare birrifici artigianali sparsi un po’ in tutta Italia. Cerco sempre di inserire nei miei viaggi qualche meta a sfondo birrario.

Non sono un esperto che può esibire certificati, sono semplicemente uno dei tanti consumatori pieno di passione per la birra che non smette mai di imparare e scoprire nuove notizie in ambito birrario e quando può cerca di divulgare il buon bere. Amo molto la cucina e mi piace sperimentare nuovi abbinamenti gastronomici con la birra.

Non sono un homebrewer, la birra preferisco berla!

Mi piace molto leggere libri gialli o thriller, tra i miei autori preferiti ci sono Camilleri, Follet e Malvaldi. Altra vera passione è il calcio, sono tifosissimo della squadra più bella che ci sia al mondo: ovvero la Fiorentina (vi avviso, in questo campo non riesco ad essere molto sportivo). Tra gli sport mi piacciono anche il ciclismo e il basket.

Spero che possiate appassionarvi ai contributi che ho pubblicato e produrrò su giornaledellabirra.it!

Aspetto i vostri suggerimenti e anche le vostre critiche e se avete dei dubbi o curiosità su qualcosa che ho scritto non esitate a contattarti tramite mail!

Prosit!