Numero 18/2020

2 Maggio 2020

UK: Consumo di alcol aumentato di un terzo, ma vince il vino

UK: Consumo di alcol aumentato di un terzo, ma vince il vino

Tweet


Che il consumo di alcol a casa sia aumentato in questo periodo di quarantena per il Coronavirus, è sotto gli occhi di tutti. D’altra parte gli aperitivi e i brindisi con gli amici si sono trasferiti dai locali ai salotti di casa, con le videochat come mezzo di comunicazione con l’esterno.
Questo è non successo solo agli italiani. Ma è una costante di tutti i Paesi in lockdown. Figuriamoci l’Inghilterra, patria del rito dei pub. E infatti, con i pub chiusi, i britannici si sono sfogati a casa.

.

.

 

Secondo uno studio presentato sui media inglesi, la vendita di alcolici è aumentata addirittura di un terzo rispetto al normale, quando invece la vendita di merci in generale (non alimentari) ha fatto registrare un calo del 20%. A marzo i britannici hanno speso circa 1,2 miliardi di sterline in alcol. I numeri sono impressionanti. La particolarità è che non è la birra l’alcolico più venduto, come si potrebbe pensare. Bensì il vino. Seguito da birra chiara, gin, whisky, birra artigianale e sidro.
Non che la bevanda più famosa del Regno Unito se la cavi male eh: gli inglesi stanno consumando circa 120 milioni di pinte a settimana.

Tweet


Info autore

Redazione Giornale della Birra

La Redazione del Giornale della Birra, tra un boccale e l’altro, prepara gli articoli che vedete su queste pagine.
Inoltre, da’ spazio a tutti gli amici e visitatori del sito che ci inviano i loro contributi, indicandone gli autori. Contattaci se vuoi collaborare con noi!