Numero 24/2021

19 Giugno 2021

Dalla città con più birrifici al mondo: Alamenda Brewing Co, Portland, USA

Dalla città con più birrifici al mondo: Alamenda Brewing Co, Portland, USA

Tweet


Tratto da La birra nel mondo, Volume I, di Antonio Mennella-Meligrana Editore

Alameda

(Alameda Brewing Co.) Portland, Oregon/USA

Microbirrificio fondato nel 1996 da Matt Schumacher nel Beamont Village, non lontano dall’aeroporto internazionale. Da sottolineare il coraggio che ebbe Matt nell’impiantare un birrificio nella città con la più alta densità pro capite di birrifici al mondo (ovvero più di quattro a testa).

Dal 2008 il mastro birraio è Carston Haney; mentre la capacità produttiva iniziale di 5 barili già da un po’ è stata aumentata a 20. E la gamma di birre si è notevolmente ampliata.

.

.

Alameda Black Bear XX Stout, extra stout di colore marrone molto scuro (g.a. 6,8%); la birra più gettonata della casa, che utilizza l’azoto tradizionale nell’erogazione. L’effervescenza è piuttosto elevata; la spuma nocciola ha una lunghissima durata. L’aroma sa tanto di orzo tostato, cacao, vaniglia, caffè, liquirizia. Il corpo, tra medio e leggero, ha una consistenza da acquosa a grassa. Il gusto, non così intenso ma pulito, è improntato a note di malto tostato, leggera affumicatura, bacche scure, cioccolato amaro. Il lungo finale secco prelude a un retrolfatto amaro di luppolo con un tocco di cioccolato.

.

.

Alameda El Torero Organic IPA, india pale ale di colore ambrato intenso velato: effervescenza alquanto alta; schiuma biancastra enorme e durevole; aroma floreale con ben distinti sentori di ananas, caramello, luppolo erbaceo; corpo medio-pieno di buona scorrevolezza; gusto di malto tostato, pompelmo, limone, lievito, con finitura floreale; discreto retrolfatto amaro di erbe aromatiche e pino (g.a. 7,2%).

 

Tweet


Info autore

Antonio Mennella

Sono nato il primo gennaio 1943 a Lauro (AV) e oggi risiedo a Livorno.
Laureato in giurisprudenza, sono stato Direttore Tributario delle Dogane di Fortezza, Livorno, Pisa, Prato.
 
La scrittura è sempre stata una delle mie passioni, che è sfociata in numerose pubblicazioni di vario genere, alcune specificatamente dedicate alla birra. Gli articoli riportati sul Giornale della Birra sono tratti da La birra nel mondo, in quattro volumi, edita da Meligrana.

Pubblicazioni: 
Confessioni di un figlio dell’uomo – romanzo – 1975
San Valentino – poemetto classico – 1975
Gea – romanzo – 1980
Il fratello del ministro – commedia – 1980
Don Fabrizio Gerbino – dramma – 1980
Umane inquietudini – poesie classiche e moderne – 1982
Gigi il Testone – romanzo per ragazzi – 1982
Il figlioccio – commedia – 1982
Memoriale di uno psicopatico sessuale – romanzo per adulti – 1983
La famiglia Limone, commedia – 1983
Gli anemoni di primavera – dramma – 1983
Giocatore d’azzardo – commedia – 1984
Fiordaliso – dramma – 1984
Dizionario di ortografia e pronunzia della lingua italiana – 1989
L’Italia oggi – pronunzia corretta dei Comuni italiani e nomi dei loro abitanti – 2012
Manuale di ortografia e pronunzia della lingua italiana – in due volumi – 2014
I termini tecnico-scientifici derivati da nomi propri – 2014
I nomi comuni derivati da nomi propri – 2015
 
Pubblicazioni dedicate alla BIRRA:
La birra, 2010
Guida alla birra, 2011
Conoscere la birra, 2013
Il mondo della birra, 2016
 
La birra nel mondo, Volume I, A-B – 2016
La birra nel mondo, Volume II, C-K -2018
La birra nel mondo, Volume III, L-Q – 2019
La birra nel mondo, Volume IV, R-T – 2020
 La birra nel mondo, Volume V, U-Z– 2021
Ho collaborato, inoltre, a lungo con le riviste Degusta e Industrie delle Bevande sull’origine e la produzione della birra nel mondo.