Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
29 febbraio 2016

Beer attraction: il nostro reportage

Beer attraction: il nostro reportage


 

BEER ATTRACTION (20 e 21 aperto a pubblico e operatori, 22 e 23 solo operatori) è noto come il principale appuntamento in Italia che unisce tutti gli attori della filiera brassicola. Quest’anno è stato ancora più dedicato agli operatori professionali e proprio per questo importatori, distributori e grossisti nazionali ed esteri, titolari di birrifici e mastri birrai, ristoratori, gestori di pub, bar e hotel hanno avuto modo di visionare e assaggiare le ultime novità e confrontarsi nei diversi momenti a loro dedicati. Tuttavia sabato 20 e domenica 21 BEER ATTRACTION è divenuto “evento” con l’ingresso aperto anche ad appassionati e degustatori.

Insomma, tutto il meglio delle specialità birrarie e della birra artigianale per quattro giorni ha avuto come unica casa Rimini: una location ed un territorio unici, per vocazione, storia, concentrazione di locali e competenza organizzativa e fieristica, da sempre motori del business e delle tendenze sul mercato del beverage internazionale.

.

anno2016

.

Tra le novità anche i padiglioni che hanno ospitato la manifestazione, divisi in tre macro settori:

  • le BIRRE, non solo quelle artigianali ma anche le specialità birraie, le collettive regionali italiane e quelle estere. A questo proposito, da segnalare la presenza di RADEBERGER, pilsner tedesca, prodotta dai mastri birrai fin dal 1872 seguendo le ricette originali. Sempre dalla Germania arrivano la BITBURGER, gruppo birraio che conta 5 birrerie in Germania e vanta una collaborazione con il monastero di Ettal, in Baviera;
  • il TECH con le storiche aziende come in primis WEYERMANN, la malteria di Bamberga, produttrice di ben 14 tipologie diverse di malto. Sempre per quanto riguarda il malto, ma questa volta dal Belgio, ha partecipato LA MALTERIE DU CHÂTEAU, azienda che propone il marchio CASTEL MALTING. Inoltre, FERMENTIS, del gruppo LESAFFRE, l’azienda francese leader nella fornitura di lievito nel campo della birra, vino, liquori e bevande fermentate, con la presenza di aziende leader nelle tecnologie che coprono l’intera filieradi produzione. Svettava anche la presenza di KRONES AG, che si è presentata a BEER ATTRACTION direttamente con la casa madre tedesca. Questa  azienda è leader a livello mondiale nella produzione di tecnologie per il processo, il riempimento e il confezionamento delle bevande. Tra i “Made in Austria” è ANDRITZ FRAUTECH, in fiera con la filiale italiana, è uno dei principali produttori di separatori e presenta una vasta gamma di prodotti per soddisfare le esigenze di molte applicazioni nelle industrie alimentari e chimiche. Non è mancata REALCO SA, un’azienda belga con sede nel parco scientifico Louvainla-Neuve, leader mondiale nello sviluppo, produzione e vendita di soluzioni e processi per l’igiene a base di enzimi. Nell’ambito accessori, dalla Germania attraverso la filiale italiana ha partecipato RASTAL, leader nella produzione di bicchieri di alto design; Nel 2015 ha vinto infatti il DESIGN AWARD per un bicchiere realizzato per degustare la birra artigianale.
  • il FOOD, la grande new entry del 2016: una sezione espositiva con specialità territoriali, prodotti D.O.P e I.G.P, streetfood e pizza gourmet. L’area è stata valorizzata dalla presenza di chef di prestigio conduttori degli show cooking e beer specialist.
.
12421274_10201460527712328_232799485_n
.

BEER ATTRACTION ha così confermato la sua vocazione internazionale. In particolare ha fornito a tutti gli espositori la possibilità di ampliare il proprio business all’estero prenotando gli incontri B2B con le 13 delegazioni di buyer di importatori di birra e di attrezzature provenienti da alcuni paesi europei Ue, come: Germania, Danimarca, Estonia, Lituania, Finlandia, Belgio, Olanda, Francia e Svezia ed extra Ue, come: Russia, Bosnia, Norvegia e Svizzera. Agli espositori è stata data la possibilità di prenotare anticipatamente on line i business meeting nei giorni precedenti la manifestazione, attraverso la piattaforma web di Rimini Fiera. Grazie a questo strumento, ogni espositore ha potuto visionare il profilo di tutti i buyer esteri partecipanti, facendosi così un’idea precisa del profilo del buyer e – qualora sia stato interessato ad incontrarlo –programmare il meeting in fiera fissando  così proficuamente la propria agenda durante i giorni di manifestazione.

Insomma, Beer Attraction si è rafforzata nel 2016 rispetto alla precedenti edizioni: un appuntamento da non mancare per operatori e per appassionati di birra italiana e non solo!

Filippo Scandurra
Info autore

Filippo Scandurra

Sono un agronomo palermitano che vive a Milano, spinto da una grande passione per la birra artigianale, per la chimica e per la microbiologia ad essa applicata.
Ad inizio 2014, decido di entrare nel meraviglioso mondo dell’homebrewing e dopo un inizio totalmente da autodidatta frequento il corso professionale di cultura e degustazione di birra artigianale tenuto da Lorenzo Dabove (kuaska), Luigi d’Amelio (Schigi – Extraomnes) e Max Faraggi e mi iscrivo all’associazione culturale di settore degli “Homebrewer siciliani” organizzando eventi, concorsi e corsi pratici.
Nel frattempo, essendo socio attivo prima e adesso membro del comitato di condotta Slow Food, ho cercato, attraverso l’organizzazione di eventi, degustazioni guidate, per le quali sono relatore, cene, di divulgare e diffondere la cultura birraia tra la gente.
I risultati sono stati più che buoni.
Stesso obiettivo è per il giornaledellabirra.it attraverso il quale cerco di trasmettere il mio entusiasmo, la mia passione per questo affascinante mondo cercando di dare utili informazioni e di fare cultura.
Nel 2015 decido di lasciare tutto, di lasciare la mia bellissima Sicilia per partire alla volta di Milano con lo scopo di fare tanta esperienza, studiare e di lavorare nel mondo brassicolo.
Attualmente infatti, da Gennaio 2016, ho intrapreso il percorso dell’Alta Formazione, seguendo un corso professionalizzante presso il “DIEFFE – Accademia delle Professioni” in Noventa Padovana (PD) che mi permetterà anche di svolgere uno STAGE FORMATIVO presso una o più importanti realtà brassicole del panorama italiano e/o europeo.
Acquisirò il titolo di “Birraio artigiano” oltre all’abilitazione alla Somministrazione e Vendita di Alimenti e Bevande (Ex Rec) ed alla Competenza HAACCP e Igiene sul Lavoro.
Per un paio di mesi ho fatto esperienza presso un piccolo birrificio piemontese affrontando di volta in volta le diverse problematiche concernenti la cotta ma anche l’imbottigliamento, il rapporto con i clienti, le consegne e spedizioni.