Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
29 febbraio 2016

Birra Ronzani: dal 1855, tra battute d’arresto e rinascite!

Birra Ronzani: dal 1855, tra battute d’arresto e rinascite!


 

Birra Ronzani nacque a Bologna nel 1855, nell’ex convento di San Filippo e Giacomo in via delle Lame, ad opera del Cav. Camillo Ronzani .

Dopo poco più di trent’anni, nel 1887 Ronzani trasferì  lo stabilimento a Casalecchio di Reno (da cui la birra prese l’appellativo di Oro del Reno), a poco meno di 10 km da Bologna, dove comunque rimasero il deposito e il caffè-birreria; quest’ultimo era situato in un palazzo in via Spaderie, costruito sugli sventramenti del Mercato di Mezzo, l’antico mercato cittadino di Bologna, risalente al Medioevo.

.

Ronzani1

.

 

Tale palazzo a sua volta venne abbattuto nel 1911.

Il vecchio birrificio di via delle Lame, invece, divenne nel corso del Novecento l’hotel Garden, dove venivano di solito ospitate le squadre avversarie del Bologna Football Club.

.

ronzani

.

E proprio alla squadra di calcio del Bologna è legata la storia della Birra Ronzani, in quanto fu nello storico locale di Via Spaderie (che ospitava anche il Circolo Turistico Bolognese) che essa venne fondata nel 1909 da Louis Rauch,  Arrigo Gradi e Emilio Arnstein.

 

Nel 1929, Ronzani assorbì  la Fabbrica Birra Bologna, creando una nuova ragione sociale “ Fabbriche Riunite Birra Ronzani e Bologna”,  mentre nel 1959  fu la stessa Ronzani ad essere acquisita dalla Birra Wuhrer assumendo  nel 1962 la denominazione di “ Birra Wuhrer Bologna Spa” e facendo svanire il marchio Birra Ronzani.

.

ronzani3

.

Dopo anni di lavoro per il recupero del marchio, il Cav. Alberto Ronzani ha riportato a Bologna la Birra Ronzani, ma nonostante l’omonimia, non vi sono legami di parentela con il fondatore. Dopo avere recuperato nel 2009 il marchio insieme al materiale storico, nel 2010 ha rilanciato lo storico marchio italiano con dalla CinquePuntoCinque, l’unica che Alberto Ronzani ha intenzione di produrre per il momento, riprendendo l’antica ricetta tradizionale e ripartendo proprio dal luogo dove tutto era inziato, infatti la presentazione della nuova Birra Ronzani avvenne il 16 giugno 2010, esattamente a Casalecchio di Reno in via Ronzani, e proprio di fronte allo storico stabilimento di cui è rimasta solo la ciminiera.

.

ronzani2

.

Ronzani ha voluto mantenere una produzione esclusivamente artigianale, producendo la propria birra alle pendici del Monte Nerone, 1525 metri di altezza lungo il confine umbro marchigiano.

Oggi Birra Ronzani, grazie alla collaborazione con la Brew Invest Srl (facente parte del gruppo Interbrau), è riuscita a guadagnare fette di mercato Oltreoceano, soprattutto negli Stati Uniti e in Australia.

Paolo Bressi
Info autore

Paolo Bressi

Sono nato a Milano il 25 Luglio 1987 e vivo a Pioltello in Provincia di Milano.
Ho conseguito il diploma di perito informatico nel 2006 e nel 2009 la laurea in scienze della comunicazione con una tesi sulla filiera corta e la vendita diretta dei prodotti agro-alimentari, con particolare attenzione alle possibili interazioni tra piccoli produttori e il sistema degli HO.RE.CA.(termine che indica alberghi e industrie del settore).

Mi sono avvicinato al mondo della birra circa 8 anni fa, quando ho conosciuto il mondo della birra artigianale. Da circa 5 anni sono anche un homebrewer e a breve l’obiettivo è quello di iniziare la produzione casalinga in all-grain.

Ho partecipato a un corso di produzione e a uno di degustazione e il mio obiettivo per il futuro è quello di riuscire a fare diventare questa passione un vero e proprio mestiere.
Mi piace collezionare tappi e sottobicchieri e posso già vantare una vasta collezione da ogni parte del mondo. Mi piace anche acquistare saltuariamente birre da invecchiamento.

Altre mie passioni sono il cinema (soprattutto horror) e la letteratura, oltre a praticare la canoa a livello agonistico.

Con i miei articoli spero di poter fornire il mio valido contributo e di potervi trasmettere la mia passione per la birra!