Numero 32/2019

11 Agosto 2019

Crêpes alla birra farcite con ricotta e spinaci

Crêpes alla birra farcite con ricotta e spinaci

Tweet

Tag:, ,

Le crêpes, chiamate anche crespelle, sono cialde a base di uova, latte, farina, cotte su una superficie tonda con poco burro; dove “si arricciano” risultando rugose, da qui crêpe che dal latino “crispus” significa arricciato. Si racconta che per la festa della Candelora celebrata il 2 febbraio, Papa Gelasio nel V secolo, pensò di sfamare dei pellegrini francesi, giunti a Roma per i festeggiamenti. Ordinò di portare dalle cucine delle grandi quantità di uova e farina, con i quali sarebbero state create le prime crêpes. I francesi le riportarono nel loro Paese, contribuendo a diffonderla in Francia, facendola diventare un vero e proprio simbolo della loro cucina.

Questo piatto può diventare il vostro cavallo di battaglia perché è facile da preparare e renderete contenti i vostri commensali. Le crêpes che vi propongo sono a base di latte, ma anche birra ovviamente. Per darle un gusto più birroso potete preparare anche una besciamella a base di birra.

Ingredienti per le crêpes:

  • 270 gr di farina 00
  • 1 presa di sale
  • 250 ml di birra bionda (quella che preferite, Pils, Helles Golden Ale, etc.)
  • 15 ml di olio evo
  • 45 ml di zucchero
  • 250 ml di latte

 

Ingredienti per la farcitura:

  • 500 gr di spinaci
  • 1 uovo
  • 400 gr di ricotta
  • 60 gr parmigiano
  • 100 gr gorgonzola
  • sale b.
  • pepe q.b.
  • noce moscata q.b.

 

Ingredienti per la besciamella:

  • 50 gr di farina
  • 50 gr di burro
  • 250 ml di latte
  • 250 ml birra bionda
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

Procedimento:

In una ciotola capiente setacciate la farina, unite un pizzico di sale, le uova leggermente sbattute. Iniziate a mescolare con una frusta a mano. Diluite il composto aggiungendo man mano il latte, la birra e infine l’olio, mescolate fino ad avere una pastella fluida e completamente priva di grumi. Coprite con pellicola e conservate per almeno 30 minuti in frigo, nella zona meno fredda.

.

.

 

.

.Riprendete l’impasto, mescolate nuovamente con la frusta e procedete alla cottura. Fate riscaldare bene una padella antiaderente su fuoco medio con una noce di burro. Versate un mestolino di pastella e fate ruotare la padella in tutte le direzioni in modo che il composto si distribuisca su tutta la superficie in maniera uniforme, formando uno strato sottile (questa operazione va fatta velocemente).

.

.

.Rimettete subito su fiamma moderata e fate cuocere per circa 1 minuto fino a quando i bordi iniziano a dorarsi e staccarsi, girate con le mani o se preferite con una spatola e fate cuocere anche dall’altro lato per circa 30 secondi. Proseguite così fino a terminare la pastella, ogni 3/4 crêpe imburrate leggermente la padella con carta da cucina unta con pochissimo burro. Man mano che cuocete le crêpes trasferitele su di un piatto impilandole. Le crêpes sono pronte per essere farcite.

La besciamella:

Fate sciogliere il burro a fiamma bassa. Quando si fonde completamente, aggiungere lentamente la farina. Formate quindi un roux, un composto uniforme, mescolando e facendo amalgamare il tutto. Diluite il composto con latte e birra aggiungendoli a filo e mescolando di continuo per non creare grumi. Mescolate finché la salsa non si addensa. Aggiungere quindi sale e una grattugiata di noce moscata.

La farcitura:

Lavate e lessate gli spinaci in poca acqua bollente salata, scolateli e fateli intiepidire. Tritateli al coltello quindi aggiungete la ricotta, il parmigiano grattugiato, il gorgonzola, l’uovo e mescolate bene. Aggiustate di sale, aggiungete la noce moscata e il pepe.

.

.

Spalmate su ogni crêpe uno strato di ripieno e richiudete piegando nella forma che vi piace. Ponete le crêpes in una pirofila imburrata cospargendo con besciamella e parmigiano grattugiato. Fate cuocere in forno a 180°C fino a quando si formerà una crosticina dorata.

.

.

Accompagnate il vostro piatto di crêpes alla birra con ricotta e spinaci con una buona birra bionda dal sapore delicato.

Cheers!

 

Tweet


Lina Zadorojneac
Info autore

Lina Zadorojneac

Nata in Moldavia, mi sono trasferita definitivamente in Italia per amore nel 2008. Nel 2010 e 2012 sono arrivati i miei due figli, le gioie della mia vita: in questi anni ho progressivamente scoperto questo paese, di cui mi sono perdutamente infatuata. Da subito il cibo italiano mi ha conquistato con le sue svariate sfaccettature, ho scoperto e continuo a scoprire ricette e sapori prima totalmente sconosciuti. Questo mi ha portato a cambiare anche il modo di pensare: il cibo non è solo una necessità, ma un piacere da condividere con la mia famiglia e gli amici. Laureata in giurisprudenza, diritto internazionale e amministrazione pubblica, un master in scienze politiche, oggi mi sono di nuovo messa in gioco e sono al secondo e ultimo anno del corso ITS Gastronomo a Torino, corso ricco di materie interessanti e con numerosi incontri con aziende produttrici del territorio e professionisti del settore. Il corso ha come obiettivo la formazione di una nuova figura sul mercato di oggi: il tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie e agro-alimentari. Così ho iniziato a scrivere per il Giornale della Birra, occasione stimolante per far crescere la mia professionalità.