Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 36/2017

6 settembre 2017

Finalmente torna il Villaggio della Birra

Finalmente torna il Villaggio della Birra


 

Sabato 9 e domenica 10 settembre prende il via la dodicesima edizione del Villaggio della Birra, che si tiene, come di consueto, a Buonconvento (SI), nella Villa di Piana, tra le splendide e scenografiche crete senesi.

Il Villaggio della Birra è stato uno dei primi festival di birra artigianale in Italia. Nel 2006, quando tutto è iniziato davanti al TNT pub di Gianni Tacchini, molti birrai italiani erano ancora alle prime armi e il Villaggio della Birra offriva un’occasione di confronto tra loro e i più meritevoli birrifici belgi.

Interessante anche la serata del pre-villaggio, che si terrà venerdì 8 settembre, dove saranno protagoniste le birre Caskconditioned, ovvero birre tradizionali inglesi spillate a caduta direttamente dalle botti. È una pratica antica quanto la birra, sempre meno impiegata a causa della particolarità del prodotto e delle cure che necessita.

.

.

 

Ma quando si parla di tradizione il Villaggio non si tira certo indietro e, con il supporto del distributore romano BeerFellas, ha invitato 7 birrifici che spilleranno direttamente dalle botti le migliori realale, oltre a una selezione di sidri per vivere appieno la tradizione inglese.

Saranno ben 35 i birrifici selezionati dallo staff provenienti da tutto il mondo, che offriranno il meglio delle proprie produzioni. Come tutti gli anni la parte del leone è affidata ai birrifici belgi: saranno pronti a spillare i loro migliori prodotti Brasserie de Blaugies, BrouwerijBoelens, Brasserie de Cazeau, Brasserie de Bastogne, De Dochter van de Korenaar, Brasserie de la Senne, Brouwerij De Leite , Brouwerij De Ranke, BrouwerijDenHopperd, Brouwerijdentriest, Brasserie fantome, Brouwerij De GlazenToren, HoftenDormaal, BrouwerijKerkom, ‘t Hofbrouwerijke, Brouwerij ‘t Verzet. Dall’Italia Barley, Bellazzi, RentOn, Birrificio del Doge, L’Olmaia e Toccalmatto. Dalla Gran Bretagna arriveranno FierceBeer Co, Fyne Ales, Rooster’sBrewing. CervesaGuineu rappresenteranno la penisola iberica mentre dall’Olanda saranno presenti OedipusBrewing e UiltjeBrewing Company. Corposa la pattuglia dei birrifici scandinavi: ÆgirBryggeri per la Norvegia e Bad Luck Brewing Company e RocketBrewing Company dalla Danimarca. Presente anche un birrificio dalla Russia: Victory Art Brew. Uscendo dai confini europei segnaliamo la presenza dei neozelandesi di 8 Wired Brewing e Tuatara Brewing, mentre dagli stati Uniti il celebre Against The GrainBrewery.

.

.

 

Degno di nota anche lo spazio dedicato al cibo. Lo staff della Cucina del Villaggio delizierà i presenti con piatti della cultura belga e italiana dove la birra sarà l’indiscussa protagonista. Inoltre sarà possibile degustare fantastici panini con salumi locali, la porchetta e la trippa cucinate alla maniera senese, i formaggi delle crete senesi e come tutti gli altri il Braciere del Villaggio sazierà i presenti con delle ottime carni alla brace.

Durante i due giorni di festival sarà possibile partecipare, previa prenotazione, ai laboratori sensoriali condotti da Kuaska con la presenza dei birrai. Imperdibile – ma purtroppo con pochissimi posti a disposizione – il pranzo del sabato, dove al costo di 30€ si potranno mangiare salumi, formaggi, carbonadeflamande, patatine e rijstpap insieme ad alcuni storici birrai belgi e a Kuaska. Di rilievo anche il laboratorio sui sigari toscani che verranno abbinati alla birra. Le serate saranno allietate da concerti, mentre durante il giorno sarà attiva l’animazione per i più piccoli, in modo da dare l’opportunità ai genitori di godersi le birre in tranquillità. Da segnalare il tattoo contest e la domenica la cotta pubblica e la premiazione del Concorso per Homebrewer organizzato da MoBi.

Non resta che segnare sull’agenda le date imperdibili di questo festival e raggiungere Buonconvento!

Maggiori informazioni su www.villaggiodellabirra.com.

Andrea Gattini
Info autore

Andrea Gattini

Sono nato il 23 Novembre 1979 a Carrara (MS) e vivo da sempre ad Avenza una frazione di Carrara. Ho conseguito il diploma di maturità scientifica.

La mia passione per la birra è nata parecchi anni fa. Inizialmente con una collezione di sottobicchieri di ogni marca di birra (ad oggi ne ho più di trecento), ma per motivi di spazio sto rallentando la raccolta. Grazie al gemellaggio pluritrentennale della mia città natale con Ingolstadt in Baviera, visto che ogni fine estate viene organizzata una festa della birra in stile Oktoberfest, questa mia passione non poteva che aumentare. Negli ultimi tempi sto inziando a collezionare bottiglie vuote di birra artigianale e bicchieri da birra. Ho pinte nonic, masskrug sia in vetro che in ceramica, weizenglass, teku, coppe trappiste, tulipani e calici a chiudere.

Con il tempo ho imparato a conoscere ed apprezzare meglio questa antichissima bevanda grazie ad un corso di degustazione a cui ho partecipato. Quando mi è possibile insieme alla mia compagna di vita Francesca partecipo ad eventi Slow Food e mi diletto, ove possibile, a visitare birrifici artigianali sparsi un po’ in tutta Italia. Cerco sempre di inserire nei miei viaggi qualche meta a sfondo birrario.

Non sono un esperto che può esibire certificati, sono semplicemente uno dei tanti consumatori pieno di passione per la birra che non smette mai di imparare e scoprire nuove notizie in ambito birrario e quando può cerca di divulgare il buon bere. Amo molto la cucina e mi piace sperimentare nuovi abbinamenti gastronomici con la birra.

Non sono un homebrewer, la birra preferisco berla!

Mi piace molto leggere libri gialli o thriller, tra i miei autori preferiti ci sono Camilleri, Follet e Malvaldi. Altra vera passione è il calcio, sono tifosissimo della squadra più bella che ci sia al mondo: ovvero la Fiorentina (vi avviso, in questo campo non riesco ad essere molto sportivo). Tra gli sport mi piacciono anche il ciclismo e il basket.

Spero che possiate appassionarvi ai contributi che ho pubblicato e produrrò su giornaledellabirra.it!

Aspetto i vostri suggerimenti e anche le vostre critiche e se avete dei dubbi o curiosità su qualcosa che ho scritto non esitate a contattarti tramite mail!

Prosit!