Numero 35/2022

4 Settembre 2022

Villaggio della Birra: manca poco!

Villaggio della Birra: manca poco!

Tweet


Il Villaggio della Birra è il festival birrario italiano più duraturo, l’evento è nato nel lontano 2006. Questa manifestazione è nata più di 15 anni fa nelle campagne della provincia di Siena. Oggi, nel 2022, siamo giunti all’edizione numero 16, l’evento è pianificato per il mese di settembre: 11 settembre 2022 nella splendida cornice di Rapolano Terme (SI). Vediamo una breve panoramica dell’evento.

Il festival non è stato organizzato sempre nello stesso luogo, la prima edizione è stata organizzata, nel 2006, in Val d’Arbia (Bibbiano, Buonconvento), gestito sempre come un festival e non solo una fiera delle birre. Perché nasce il Villaggio della birra? L’obiettivo è quello di celebrare l’amicizia degli organizzatori con molti birrai del Belgio, ma il giro si è ben presto allargato anche agli altri birrai come era ovvio che fosse. Le edizioni puntano sempre ad avere una buona base nella tradizione, ma anche espandersi nelle sperimentazioni. Dal 2013, il Villaggio diventa di respiro internazionale e non soltanto relativo all’Italia ed al Belgio.

Obiettivi? Trascorrere del tempo insieme ad altra gente appassionata e non, condividere, conoscere e aprirsi all’affascinante mondo delle birre. “Craft Beer Alliance since 2006” recita il motto sul loro sito. Il Villaggio ha avuto sempre lo scopo di celebrare l’amicizia, è stato l’evento delle persone, dei birrai soprattutto. Ogni birraio ha portato la propria filosofia produttiva, le proprie birre, ma sempre con lo stesso tratto distintivo: la birra artigianale di qualità. “Collezioniamo momenti e non cose!” recita il loro sito. Questo lascia intendere molto bene che cosa si è prefissata la manifestazione come traguardo ultimo.

Chi saranno gli ospiti della sedicesima edizione? Il sito del Villaggio è continuamente aggiornato con la lunga lista di ospiti che forniranno le loro produzioni per il festival. Per dare una panoramica della vastità della selezione, verranno elencati i birrifici (italiani ed internazionali) attualmente confermati alla manifestazione:

ALL IN BREWING  SWE LA SOURCE BEER CO  BEL
BEER HERE  DK MONKISH BREWING USA
BRASSERIE DE BLAUGIES  BEL CERVESA MAGER ESP
LA STECCIAIA  ITA BIRRIFICIO MENARESTA  ITA
BREWSKY SWE MONPIËR DE GHERDËINA  ITA
CASITA BREWS USA BRASSERIE DE LA MULE  BEL
BRASSERIE DE CAZEAU  BEL BIRRIFICIO OLMAIA  ITA
CLOUDWATER BREW CO  UK PÕHJALA BREWING EE
TOMMIE SJEF WILD ALES  NL POPPELS BRYGGERI SWE
BROUWERIJ DE RANKE  BEL BIRRIFICIO PORTA BRUCIATA  ITA
7 FJELL BRYGGERI  NOR PRIVAT PRESS BREWING USA
BIRRIFICIO EDIT  ITA PÜHASTE BEER  EE
BRASSERIE FANTOME  BEL RITUAL LAB  ITA
THE GARDEN BREWERY  CRO SANTE ADAIRIUS RUSTIC ALE USA
BROUWERIJ DE GLAZEN TOREN  BEL BRASSERIE DE LA SENNE  BEL
HOF TEN DORMAAL  BEL SIEMÀN  ITA
KAAPSE BROUWERS  NL BROUWERIJ ‘T HOFBROUWERIJKE  BEL
BROUWERIJ KEES  NL VIBRANT FOREST BREWERY UK
BIRRIFICIO LA DIANA  ITA BIRRIFICIO WAR ITA

 

Il dettaglio della tap list molto accurata è reperibile sui vari canali social del Villaggio.

Come funziona la manifestazione? La formula è quella dei gettoni, ovvero, è possibile acquistare bicchiere e gettoni per le degustazioni delle birre artigianali scelte dal vasto elenco dei produttori già indicati. Le birre verranno raccontate da chi le produce. Ogni birra ha un costo variabile (in gettoni) in base alla tipologia. Non manca anche la parte relativa al cibo da strada che sarà di accompagnamento ed in abbinamento alle diverse birre presenti. Inoltre, c’è la presenza dei Laboratori dedicati. I Laboratori in programma sono tutti con la prenotazione obbligatoria considerato il numero limitato di persone che vi potrà accedere. La durata media del singolo Laboratorio è di circa 1h 30min. L’elenco completo dei Laboratori attualmente confermati è il seguente:

Sabato 10 Settembre

Ore 14:30 The historical-brewing culture heritage of Armand Debelder. Talking and Taste with Karel Goddeau, De Cam Geuzestekerij

Ore 17:00 Hereon. Old tradition in mixed Ales (Mengbier). Drinking and talking with Marc Bereins (Loterbol Brouwerij), Marc Limet (Kerkom Brouwerij) and Lorenzo Kuaska Dabove.

Domenica 11 Settembre

Ore 14:30 Love you to the glass and back. American Guests at Villaggio

Ore 17:00 Thank Goodness: The “Holy” Beers. Orval, Westvleteren, Westmalle. Talking and drinking with Jef Van den steen

Il Villaggio, come accennato in precedenza, non sarà soltanto legato al mondo delle birre. La manifestazione vede anche l’organizzazione di concerti musicali che spaziano dal Rock al Garage, al Blues fino al Punk. I Laboratori, così come i concerti, sono stati spalmati durante i 3 giorni della manifestazione.

Not Just A Festival – Il Villaggio evento a 360°

Dal 2008, il Villaggio della Birra è anche una tappa del “Campionato Nazionale Homebrewers” organizzato da “MoBi Movimento Birrario Italiano”.  Questa edizione vede in giuria anche Lorenzo Dabove (Kuaska) in qualità di Presidente. La proclamazione del vincitore del concorso è prevista per l’11 settembre, si assegnerà il titolo di vincitore del “Tredicesimo Concorso HB”.

Qualche info in più su MoBi… e sul concorso.

MoBi è un’ associazione interamente dedicata agli appassionati delle Birre, senza nessuno scopo di lucro! Tutti il ricavato dalle quote associative oppure i proventi dei corsi sono esclusivamente utilizzati per fini associativi. I corsi e gli eventi da loro promossi hanno un costo più basso rispetto al mercato e nessuno dei consiglieri o dei collaboratori dell’associazione riceve un compenso per le proprie attività svolte.

il campionato nazionale di MoBI è aperto a tutti i birrificatori casalinghi non professionali (homebrewers), coloro quindi che non hanno mai avuto incarichi come birraio o aiuto birraio presso beer firm o birrifici italiani o stranieri. Non sono ammessi inoltre titolari di partita iva e soci di capitali di birrifici o beerfirm.

Online, c’è la prevendita dello Starter Pack (in Promozione fino al 25 agosto 2022).

Non resta che partecipare!

Tweet


Antonio Buonfino
Info autore

Antonio Buonfino

Ingegnere aeronautico per lavoro e per passione da oltre dieci anni, appassionato anche di birra artigianale da molti più anni.
Spesso in giro per lavoro e questo mi fornisce l’occasione di visitare birrifici, locali di mescita e scoprire nuove realtà.
La passione per la birra artigianale nasce tanto tempo fa con le bevute al pub fra amici, la curiosità mi ha spinto a conoscere sempre di più ed a provare quasi mai le stesse birre! Negli anni, si sono moltiplicati i corsi: non si finisce mai di studiare ed imparare in questo favoloso settore. Fermamente convinto che il bevitore consapevole sia la migliore pubblicità per il prodotto artigianale: le birre! Divulgare la cultura brassicola è una missione.