Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
4 marzo 2016

Viaggio in Franconia: la quarta, ultima giornata!

Viaggio in Franconia: la quarta, ultima giornata!


 

Purtroppo oggi è l’ultimo giorno di questo tour in Franconia, ma non per questo meno interessante.

Dopo una buona colazione in centro a Bamberga , che ci saluta con una leggera nebbiolina, si parte in direzione casa senza dimenticare di fermarci per una buona birra.

Per mezzogiorno scegliamo una sosta al KlosterAndechs, nell’omonima cittadina, a pochi km da Monaco , tra i laghi Ammersee e Starnberg. Costeggiamo le rive lagunari per qualche minuto e entriamo in un bosco, dopo qualche curva in salita, come per magia, in lontananza scorgiamo il KlolsterAndechs.

Si tratta di un monastero benedettino luogo di pellegrinaggio, posto su di un crinale da cui domina la piana sottostante, ed è famoso per la sua chiesa fiammeggiante barocca e, non di meno, per la sua fabbrica di birra.

.

2

.

E’ domenica, il parcheggio è pienissimo di pellegrini, ci concediamo una visita lampo al monastero, che meriterebbe molta più attenzione, così come sarebbe stato bello fare il giro dei 2 laghi, ma il tempo, come sempre, è stato tiranno.

A pranzo ci serviamo nella gasthaus:  è un self service affollatissimo, prendo il classico wurstel bianco , crauti e gnocco di patate con la miglior birra della casa, una doppelbockdunkel, non male, infine, provo la Apfelschorle, l’analcolica al succo di mela, che però è lontanissima dai miei gusti.

Sconsiglio a tutti di venirci o passarci di domenica, troppo turistico e penalizzato dal classico effetto “calca”, però il monastero non delude affatto, così come la sua birra.

.

4 (1)

.

Si riparte sulla strada panoramica della Bassa Baviera in direzione Garmisch, famosa località invernale, passando tra Oberau e Murnau, due cittadine assolutamente da visitare per chi ha tempo.

Traffico, code e traffico, ci costringe a evitare l’ultima tappa programmata a Bolzano al BatzenBrau, un brew pub con ottimo cibo e buone birre.

A viaggio concluso, posso affermare che è stato un gran bel tour! La Franconia e Bamberga ormai mi sono nel cuore quanto il Belgio e non vedo l’ora di tornarci, magari in tarda primavera o meglio ancora in estate. Ad agosto, oltre al Bierfestival di Tettnang nei primi del mese, ci sarà la Sankerva, la più grande festa popolare di Bamberga. Non mi resta che ringraziare i miei compagni di viaggio e chi ho incontrato lungo il percorso!

Christian Schiavetti
Info autore

Christian Schiavetti

Classe 1986, originario di Lecco, città che amo in tutto, dal suo lago alle sue magnifiche montagne.

Ho iniziato presto ad appassionarmi al mondo della birra, grazie ad un amico più grande, che mi regalava i primi sottobicchieri, e mi innamorai poi della collezione di birre del fratello. Iniziai poi io stesso a collezionarle. Oggi ne conto circa 1000 – 1100, oltre a bicchieri e altro.

Un’osteria in paese e le prime birre belghe, Kasteel, Kwack, Delirium, Chouffe, le prime trappiste , la Gouden Draak e le prime Baladin, fu amore. Presa la patente, la mia “ scuola” è stata l’Abbazia di Caprino Bergamasco del grande Michele Galati.

I primi viaggi ho iniziato a farli nel 2010, in Belgio per una settimana e li mi innamorai del Lambic; non ho più smesso di viaggiare: Belgio, Franconia, Baviera, Austria, Irlanda, Francia del nord e ovviamente Italia.

Navigo e leggo spesso sul web riguardo questo mondo, dal 2011 faccio birra in casa. Dopo i kit, grazie a un corso MOBI e a due giorni con Pietro del Carrobiolo, sono passato a all grain con buoni risultati.

Come detto, amo viaggiare appena posso e la birra non manca mai, da singoli eventi a locali famosi, dai piccoli birrifici a ben più lunghi beer tour che mi auto-programmo.

Amo le birre luppolate, e quelle parecchio alcoliche, che spesso dimentico in cantina per anni.

Da gennaio 2015 è nato quasi per gioco il mio blog, BIRREBEVUTE365 , supportato dalla mia pagina facebook, dove scrivo singole recensioni di birra, oltre ai miei viaggi e alle partecipazioni a fiere ed sagre, oltre ad un calendario eventi sempre aggiornato.

In futuro vorrei, visto che tra gli amici c’e già chi lavora in questo campo, poter fare della birra un lavoro dalla beer firm al birrificio, o un beer shop, o perchè no scrivere e viaggiare per la birra!!

Potete visitare anche il mio blog: www.birrebevute365.blogspot.it