Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 44/2018

29 Ottobre 2018

Birra artigianale in location mozzafiato: ci pensa Beerinba!

Birra artigianale in location mozzafiato: ci pensa Beerinba!

Tweet


Organizzare eventi per far conoscere la birra artigianale ai non esperti in location mozzafiato. E’ questa la filosofia di Beerinba, società con sede a Vigevano nata da un’idea di Enzo Pinelli e attiva da diversi anni nell’organizzazione di festival dedicati alla birra artigianale a cui si affianca l’attività di distribuzione.

Enzo, intervistato dal Giornale della Birra durante la prima edizione del Settimo Milanese Craft Beer Festival, ci spiega come e quando è nata Beerinba e la filosofia che lui e la compagna Barbara Krizanova seguono nello scegliere location, città e birrifici per cercare di diffondere il più possibile la conoscenza della birra artigianale!

 

.

.

 

Qual è la vostra filosofia nell’organizzare gli eventi?

“La nostra filosofia è di fare eventi per la gente. Riteniamo che la birra artigianale sia un prodotto che abbia ancora margini di conoscenza. Dobbiamo far conoscere la birra a tantissime persone che ancora non sanno che cosa sia una prodotto non filtrato e non pastorizzato. Qui ci sono le famiglie con i bambini. Alle mamme e ai papà cerchiamo di spiegare la birra. Noi facciamo festival delle birre per le persone ‘così’, semplici. Ovviamente ai nostri eventi portiamo birrifici importanti; nei nostri stand ci sarà sempre un spazio dedicato ai grandi must, dal Belgio all’Inghilterra, a cui si aggiungono gli stand dei birrifici emergenti. Cerchiamo di dare spazio un po’ a tutti”.

 

.

.

 

Quali sono le location che preferite?

“Cerchiamo location che abbiano un minimo di storicità. Il luogo è importante. Nasciamo come organizzatori di eventi. Il nostro primo evento lo abbiamo organizzato alla Cavallerizza di Vigevano: Birre Vive sotto la Torre. Siamo alla nona edizione e mi ricordo che alla prima c’erano birrifici come Menaresta, Lariano, Loverbeer, Montegioco. Allora, nel 2008, erano birrifici emergenti”.

 

Quando siete nati?

“Beerinba è una realtà molto giovane che di per sè ha 3 anni, ma dietro ci sono io, Enzo – che sono nel mondo della birra del 2008 e decido di creare Birre Vive Sotto la Torre – e Barbara, che è la mia attuale compagna; abbiamo deciso di continuare il progetto insieme. Nasce tutto da una passione. Organizziamo eventi e siamo anche distributori ma ad esempio dei birrifici che sono presenti qui a Settimo Milanese neanche uno lo distribuiamo. Ci piace lanciare birrifici poco conosciuti. Abbiamo una programmazione che parte da ottobre per eventi che ci sono fino a luglio. I birrifici hanno capito il valore esserci. Anche le amministrazioni comunali che all’inizio sono sempre un po’ titubanti poi sono contente”.

 

.

.

 

Quali sono i vostri eventi più importanti?

“Direi Birre Vive sotto la torre a Vigevano che facciamo ormai da nove anni, sia nella Christmas Edition che nella Summer Edition, poi a Gaggiano Birre Vive sul Naviglio. Un altro evento di rilievo è, a Saranno, Birre Vive in Villa. Abbiamo anche una storicità sugli eventi nel piacentino. Abbiamo fatto due/tre eventi in castelli nella provincia di Piacenza”.

 

Come sta andando invece l’attività di Distribuzione?

“Siamo piccolini, ma abbiamo già marchi importanti. Trattiamo birrifici come Menaresta, Hammer, Croce di Malto, Birranova. Oltre a questi copriamo la Franconia e il Belgio in tutte le loro sfaccettature. Siamo in continua crescita, la nostra forza è dare sempre un prodotto fresco quindi non tenere in magazzino tante roba grazie ai rapporti che abbiamo con i produttori”.

 

Maggiori informaziomi: www.beerinba.com

 

Tweet

Marco Fusi
Info autore

Marco Fusi

Giornalista finanziario per professione e amante della birra – di qualità – per passione. Grazie ad una cara amica sommelier qualche anno fa ho scoperto il mondo delle birre artigianali e da allora è stato un crescendo.

Ho frequentato i corsi di degustazione organizzati dal network Fermento Birra, superando con successo l’esame finale; ho anche partecipato ad un corso di un giorno sull’Home Brewing di MOBI e spero, quando avrò un po’ piu’ di tempo libero, di iniziare la produzione a casa, nel frattempo degusto birre a Milano e provincia e vado alla ricerca dei migliori festival e appuntamenti birrari lungo tutta la penisola (lavoro permettendo) sia per scoprire le ultime novità e sia per conoscere la storia e le persone che si celano dietro ogni birrificio.

Mi piace confrontarmi sulle birre che bevo – per questo cerco di partecipare a degustazioni guidate e non – e prima o poi, chissà, tenterò l’esame BJCP… seguitemi e che il luppolo sia con voi!