Numero 31/2020

30 Luglio 2020

Bindewald-Gutting e il “triangolo dei maltatori”

Bindewald-Gutting e il “triangolo dei maltatori”

Tweet


Di Filippo Mortara.

 

La Bindewald-Gutting è una società che nasce in Germania nel 1871 e riunisce sotto di sé diversi stabilimenti di molitura e maltaggio di cereali. Opera nel sud-ovest del paese, tra le regioni della Renania e della Bavaria, il cosiddetto “triangolo dei maltatori”; qui sono situati i suoi tre stabilimenti di Bischheim, Kirchheimbolanden e Wiesenttal.

.

.

Le materie prime, in questo caso i grani, provengono da questa regione particolarmente fertile e adatta alla coltivazione di cerealicole denominata anche il “sud – ovest d’oro”, nelle particolari condizioni climatiche e geologiche di questo terroir sono presenti sostanze nutritive che permettono di coltivare cereali con differenti tenori di proteine; per esempio orzi ad uso birrario e frumenti per la panificazione sono coltivati in questa regione così come frumenti di qualità ad alto tenore proteico.

 

.

.

La Bindewald si approvvigiona da agricoltori della regione , con cui ha uno stretto rapporto di collaborazione, ma rifornisce di farine e malti clienti in tutta Europa, dal piccolo birrificio artigianale al grande stabilimento industriale la richiesta è in costante aumento.

.

.

Per questo motivo la malteria si è posta un obbiettivo di produzione pari a 350.000 tonnellate annue per il 2020.
I malti ottenuti da questi cereali sono numerosi e coprono una vasto spettro che va dai classici malti base e caramellati ai malti torrefatti e speciali, tra cui melanoidin e acidi, a tutto questo si aggiunge anche una linea di malti biologici.

.

.

Ma questi non sono gli unici prodotti derivati dai cereali, la Bindewald ha un ampio catalogo di farine di frumento e segale, farine integrali e farine per pizze, dolci, pane e altri prodotti da forno. Questi ingredienti vengono provati direttamente in azienda in un forno sperimentale per controllare le caratteristiche tecniche e di qualità prima della commercializzazione.

Tweet


Info autore

Mastro birraio ITS Agroalimentare Piemonte

Il corso biennale Mastro biennale è organizzato dalla Fondazione ITS Agroalimentare per il Piemonte. Al termine del percorso biennale di 1800 ore, 680 delle quali dedicate a esperienze lavorative in azienda, si accede all’esame di Stato per il rilascio del Diploma di tecnico Superiore, V livello EQF. Gli studenti del corso collaborano attivamente con Giornale della Birra, mettendo a disposizione dei lettori alcuni contributi elaborati durante l’esperienza formativa. Maggiori informazioni: www.agroalimentarepiemonte.it