Numero 30/2020

26 Luglio 2020

Dalla birra invenduta in lockdown nasce il distillato “Smells like Brussels spirit”

Dalla birra invenduta in lockdown nasce il distillato “Smells like Brussels spirit”

Tweet


Un’idea di 4 birrifici di Bruxelles, in Belgio, che hanno unito i loro fusti di birra rimasti invenduti a causa del lockdown e hanno creato un distillato. Si tratta di “Smells like Bruxelles spirit”, ed è un superalcolico da 37,5 gradi. Per realizzarlo hanno impiegato anche il fiore dell’iris, che richiama il simbolo della capitale del Belgio.

.

.

 

I creatori di questo superalcolico hanno utilizzato oltre 1000 litri di birra fermentata e trasformata in distillato. “Abbiamo avuto questa idea“, dice uno degli ideatori del progetto, “perché durante il lockdown tutti i bar erano chiusi in Belgio e noi di Brussels Beer Project e alcuni nostri amici avevamo fusti che non potevamo vendere. Non avevamo neanche idea di quando avremmo potuto venderli.

.

.

 

 

Così abbiamo deciso di non far invecchiare la birra”. Questo perché la birra in barile resiste meno di quella conservata in bottiglia.

Tweet


Info autore

Redazione Giornale della Birra

La Redazione del Giornale della Birra, tra un boccale e l’altro, prepara gli articoli che vedete su queste pagine.
Inoltre, da’ spazio a tutti gli amici e visitatori del sito che ci inviano i loro contributi, indicandone gli autori. Contattaci se vuoi collaborare con noi!