Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 08/2018

19 febbraio 2018

EDIT: la birra di Extraomnes protagonista del “food pairing”

EDIT: la birra di Extraomnes protagonista del “food pairing”

Tweet


EDIT – il nuovo polo gastronomico torinese di via Cigna 96/17 – organizza una serata dedicata alla birra artigianale e al “food pairing” durante la quale il mastro birraio Luigi D’Amelio, insieme ai Brew Tender Guys, guiderà il pubblico attraverso una degustazione in cui la birra e i cocktail si coniugheranno perfettamente con i piatti della cucina di EDIT: “It’s time to share experience!”. La data prevista è mercoledì 21 febbraio, alle ore 19:30. 

.

.

 

 

Luigi D’Amelio (in arte “Schigi”), mastro birraio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA), presenterà al pubblico di EDIT due delle sue birre più famose: la Tripel Extraomnes e la Kerst Extraomnes. Vincitore di numerosi premi, sommelier diplomato all’AIS, assaggiatore ONAV e docente per i master di Slowfood, ha da poco conquistato il terzo posto nel prestigioso concorso “Birraio dell’anno 2017”, gara che premia la bravura tecnica, la filosofia produttiva e la capacità di emozionare dei mastri birrai. 

 .

.

 

La degustazione, al costo di 30 €, comprenderà:

  • Crunch con burratina e crudo e Crunch con lardo + Edit Pils, birra dall’estrema semplicità e bevibilità ispirata alle German Pils. È la prima birra prodotta in EDIT e bandiera della brewery.
  • Lasagnetta vegetariana + cocktail con base sour.
  • Fegato alla veneziana + Tripel Extraomnes, birra di colore dorato carico luminoso con schiuma di un leggero crema. Il profumo è maltato e fruttato, equilibrato da un etilico piccante e pungente.
  • “Tarte Tatin” + Kerst Extraomnes, birra dalla schiuma prorompente e cremosa, lo spettro olfattivo è dominato da un violento fruttato che ricorda le mele caramellate ed in secondo piano la pasta reale siciliana.

 

I posti sono limitati ed consigliata la prenotazione al numero: 011 19329700 o www.edit-to.com

Tweet

Massimo Prandi
Info autore

Massimo Prandi

Un Albese cresciuto tra i tini di fermentazione di vino, birra e… non solo! Sono enologo e tecnologo alimentare, più per vocazione che per professione. Amo lavorare nelle cantine e nei birrifici, sperimentare nuove possibilità, insegnare (ad oggi sono docente al corso biennale “Mastro birraio” di Torino e docente di area tecnica presso l’IIS Umberto Primo – la celeberrima Scuola Enologica di Alba) e comunicare con passione e rigore scientifico tutto ciò che riguarda il mio lavoro. Grazie ad un po’ di gavetta e qualche delusione nella divulgazione sul web, ma soprattutto alla comune passione e dedizione di tanti amici che amano la birra, ho gettato le basi per far nascere e crescere questo portale. Non posso descrivere quante soddisfazioni mi dona! Ma non solo, sono impegnato nell’avvio di un birrificio agricolo con produzione delle materie prime (cereali e luppoli) e trasformazione completamente a filiera aziendale (maltazione compresa): presto ne sentirete parlare!