Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 04/2018

26 Gennaio 2018

Birra Mastino: la qualità artigianale fa passi da gigante!

Birra Mastino: la qualità artigianale fa passi da gigante!

Tweet


Birra Mastino, un marchio conosciuto da tutti gli appassionati delle buone bevute. Prodotto di qualità basato sulla ricerca, sulla passione e sulla volontà di fare e proporre l’arte della birra artigianale. L’accuratezza nella selezione delle materie prime, il metodo di produzione e l’alta tecnologia degli impianti, sono i caratteri distintivi di Birra Mastino. Ma aggiungerei anche una grande attenzione all’ organizzazione di tutte le fasi necessarie affinchè il birrificio possa sfidare la crescente competitività nell’ ambito della birra artigianale.

Oggi per conoscere meglio questa interessante realtà produttiva del Nord Italia siamo ospiti di Christian Superbi, che ci accompagna in visita al birrificio.

 

.

.

 

 

Christian, descrivici la realtà di Birra Mastino. A quanto ammonta la vostra produzione ?

Innanzitutto, il birrificio si trova a San Martino Buon Albergo, in provincia di Verona. Negli ultimi tre anni  è cresciuto molto, sia in termini di qualità delle birre sia in volumi, ma anche in termini di organizzazione interna e proposta verso il mercato. Oggi superiamo i 2000 hl venduti e tutto sommato possiamo dirci molto soddisfatti di poter far parte di quel gruppo di ottimi birrifici ben considerati nell’ ambito della birra artigianale.

 

Da quanto tempo è in vita il birrificio e come nasce?

Nasce dieci anni fa nel locale storico del mio socio Mauro Salaorni e il fratello Oreste. In una prima fase l’ impianto produce per il consumo interno del locale, poi nel 2013 si sposta in una sede più ampia con un impianto da 30 hl, ma solo dal 2015, con il cambio societario, evolve rapidamente dandosi un impostazione produttiva e organizzativa rivolta al mercato dell’ artigianale specializzato.

 

.

.

 

 

Tu, invece, di cosa ti occupi ?

Mi occupo in primis degli aspetti commerciali, ma in realtà,  essendo amministratore, ci  possiamo aggiungere anche tutti gli aspetti amministrativi, della comunicazione, dell’ organizzazione produttiva, che condivido costantemente con Mauro, il mio socio, nonché il birraio del birrificio. Ci confrontiamo su ogni aspetto, dalle birre da produrre, agli sviluppi del birrificio, dalla selezione delle materie prime all’ organizzazione degli eventi. Direi che è un ottimo lavoro di squadra.

 

L’alta tecnologia degli impianti: parlacene un po’….. Qual’ è il vostro modo di lavorare ?

Proponiamo una birra artigianale di qualità, la definiamo tra il serio e il faceto “ artigianale veramente “, ma l’attenzione agli aspetti tecnici della produzione  è di alto profilo. Abbiamo, in questi ultimi anni, impostato un protocollo di lavoro che ci consente di lasciare poco margine al caso e il nostro mantra è stabilità e continuità di gusto delle nostre birre. Siamo fortemente orientati alle basse fermentazioni e come sappiamo questo implica attenzioni produttive maggiori. La maniacalità della pulizia degli impianti, le giuste e doverose tempistiche di lagerizzazione della birra, nonché il supporto dei maturatori orizzontali che raramente si trovano nel nostro mondo, ci consentono di ottenere birre con uno standard di qualità elevata.

 

.

.

 

 

Avete sette tipologie di birra, in previsione ci sono novità ?

Lo dico con un sorriso … tra i vari compiti organizzativi c’è anche quella di limitare  un po’ la straordinaria creatività del birraio, che sfornerebbe una birra nuova a settimana, opera che poi necessiterebbe di un lavoro di supporto non indifferente. Mantenere sette birre, sempre “ in forma “, stabili e disponibili costantemente per i nostri clienti per tutto l’ anno, credo sia già un bel traguardo. In ogni caso Birra Mastino propone anche quattro birre stagionali, una ogni tre mesi, chiamate Crazy Shot. Ora per il periodo natalizio stiamo proponendo una tipica Christmas Lager, con  sentori di vaniglia e cannella, brassata a bassa fermentazione,  con un grado alcolico di tutto rispetto. Ideale per gli auguri più calorosi.

 

Sicuramente la burocrazia frena parecchie persone che vorrebbero aprire un’attività, spiegheresti quali sono le difficoltà che si devono affrontare in tal caso ?

Non vorrei demotivare i nuovi appassionati che si affacciano a questo mondo, ma le difficoltà sono davvero molte. Ciò che noto più spesso è una grande passione per la birra, con anche qualche buona competenza brassicola, ma al contempo manca spesso la consapevolezza che esiste un’ altra metà della luna. Mi capita di parlare spesso con ragazzi che sono all’ oscuro di tutti gli aspetti organizzativi, gestionali, normativi, commerciali, nonché anche solo quelli basilarmente economici, necessari per poter condurre in maniera efficiente un’ attività. In ogni caso … forza ragazzi!

 

.

.

 

Le birre dove sono distribuite ?

Dopo tre anni di buon lavoro, ormai possiamo dire di aver raggiunto una distribuzione nazionale (ad esclusione di qualche regione dove ancora stiamo cercando il partner giusto per la distribuzione ). La nostra scelta è stata quella di lavorare esclusivamente tramite distributori specializzati, che conoscano bene virtù e “ delicatezze “ della birra artigianale. Birra Mastino, grazie ai nostri distributori, è presente in molti locali e pub selezionati, ma anche in numerose pizzerie, ristoranti e bar.

Maggiori informazioni: www.birramastino.it

 

Tweet

Luciano Galea
Info autore

Luciano Galea

Un Torinese vocato alla birra: sono un homebrewer che produce birre ad alta fermentazione. Nel mio piccolo sto facendo grandi passi avanti in questo mondo che mi piace sempre di più. Gestisco la mia pagina su Facebook chiamata Brasseria CIVICOquattro2 e con lo stesso nome ho creato un profilo Instagram. Collaboro con Giornale della Birra per condividere le mie esperienze e la mia passione, credendo fermamente che prima di scrivere di questa bevanda sia necessario studiare tanto, ascoltare le altrui esperienze e degustare con attenzione e moderazione!