Numero 26/2020

25 Giugno 2020

Birra o Spirits nel post lockdown? Credit Suisse non ha dubbi!

Birra o Spirits nel post lockdown? Credit Suisse non ha dubbi!

Tweet


In Europa continuano le riaperture graduali. Il governo francese ha accelerato la revoca delle restrizioni con la riapertura di bar e ristoranti, l’Italia lo aveva già fatto un mese fa e anche il Regno Unito sta permettendo la riapertura dei negozi oggi.
Man mano che i paesi riaprono e lo shock economico inizia ad alleviarsi l’asciando spazio a una progressiva normalizzazione dei consumi. Tra i settori maggiormente interessati dall’evolversi di questa fase c’è sicuramente quello del beverage.

.

.

 

Gli analisti di Credit Suisse hanno fatto oggi il punto sul settore in Europa modificando le loro preferenze tra il sottosettore della birra e quello degli spirits. A vincere nell’attuale contesto è la birra e Credit Suisse premia in particolare Heineken promuovendola a Outperform (da Neutral, nuovo prezzo obiettivo a 96 euro da 83 euro), rendendolo la sua top pick poiché appare nella posizione migliore per migliorare il suo posizionamento competitivo durante la recessione. Downgrade invece per Diageo a Neutral da Outperform (nuovo target price di 29 sterline da £ 34,50) in quanto preoccupa il ritmo della ripresa in Europa e le difficoltà nei mercati emergenti.

.

.

 

Sono cinque le ragioni principali per cui la casa d’affari elvetica indica una preferenza per la birra:

1) La birra sta superando gli Spirits nella maggior parte dei mercati principali esclusi gli Stati Uniti, in base ai controlli effettuati da Credit Suisse e ai dati più recenti del settore.
2) La birra premium nei mercati emergenti è ora un’alternativa più credibile agli spirits premium, in particolare allo scotch.
3) La birra è meno esposta ai canali di vendita al dettaglio basati su commercio e viaggi, che impiegheranno più tempo a recuperare.
4) Un ambiente con dollaro più debole è più favorevole per la birra.
5) Infine le azioni delle compagnie legate alla birra hanno leggermente sottoperformato rispetto agli alcolici dall’inizio della correzione del mercato e presentano un valore migliore in questa fase del ciclo.

Tweet


Info autore

Redazione Giornale della Birra

La Redazione del Giornale della Birra, tra un boccale e l’altro, prepara gli articoli che vedete su queste pagine.
Inoltre, da’ spazio a tutti gli amici e visitatori del sito che ci inviano i loro contributi, indicandone gli autori. Contattaci se vuoi collaborare con noi!