Numero 29/2020

14 Luglio 2020

Duck Brewery: la beer firm in lattina

Duck Brewery: la beer firm in lattina

Tweet


Ci troviamo in un periodo in cui la lattina sta prendendo lo spazio che si merita come scelta di confezionamento della birra artigianale; ormai l’associazione mentale lattina – birra del discount è solo un brutto vecchio ricordo.

Riciclabile, leggera, consente il raffrescamento del prodotto in tempi rapidissimi e i birrai sembrano ancora più estrosi quando si tratta di sceglierne la grafica. Come non restarne affascinati?

L’avvicinamento a questo tipo di confezionamento è molteplice: alcuni birrifici confezionano solo in lattina, altri hanno stili in bottiglia e stili in lattina e altri ancora confezionano la stessa birra sia in bottiglia sia in lattina.

.

.

Anche le beer firm non stanno di certo ferme a guardare.
Duck Brewery di Porto Mantovano in provincia di Mantova ne è un esempio.
Si tratta della primissima beer firm italiana che si è approcciata al confezionamento in lattina.

Si tratta di un’azienda nata da una solida amicizia tra i titolari Mauro e Michele accomunati dalla passione per la birra e per l’homebrewering.
Hanno prodotto birra in casa per più di 8 anni e nel 2016 complici il desiderio di creare birra non solo per se stessi, lo spirito d’intraprendenza e un piccolo anatroccolo come mascotte, hanno dato vita alla loro affermata beer firm.

La loro linea classica presenta, tra alta e bassa fermentazione, 7 stili di birra che spaziano dai 4,5 agli 8,5 gradi.
I nomi delle produzioni sono denominazioni di zone e corti di Porto Mantovano, scelta fatta per sottolineare il forte legame di Mauro e Michele al territorio in cui sono cresciuti.

.

.

Una menzione per la blanche Lisetta con cui Duck Brewery partecipa al progetto “Mantua Rice Beer” il quale fissa nella produzione di birra l’utilizzo di una determinata percentuale di riso vialone nano mantovano.

In giugno sono state proposte sul mercato tre nuove creazioni in lattina che presentano una grafica molto accattivante.
Il progetto del confezionamento in lattina era già da tempo in cantiere; è stato deciso di lanciare la linea con l’arrivo dell’estate in coincidenza con la ripartenza post Covid come segno di buon auspicio.

.

.

Oltre alla grafica interessante è stato ideato un simpatico gioco di parole nei nomi delle birre mixando il nome di personaggi famosi con il nome dello stile della birra stessa cercando di spaziare tra le conoscenze e gli interessi di un po’ tutte le fasce d’età della propria clientela.
Sono state prodotte la Alain Saison, la Milky Murdock e la Double Nelson.

Non ci resta che assaggiarle tutte!

Un caloroso ringraziamento a Mauro e Michele e un in bocca al lupo per i loro progetti.
Maggiori informazioni sul loro sito www.duckbrewery.it

Tweet


Info autore

Valentina Pé

La birra è donna. Sono una homebrewer bresciana con una passione particolare per le Blanche e le Hefe Weizen.
Ho partecipato a vari corsi di degustazione, tra cui il corso di Primo Livello Unionbirrai. Sono iscritta all’associazione Donne della Birra.
Condivido, inoltre, le mie esperienze nel mondo birraio sul profilo Instagram Beergirlfrombrixia.