Numero 26/2019

30 Giugno 2019

Frittata di pasta profumata alla bock

Frittata di pasta profumata alla bock

Tweet

Tag:, ,

La frittata di pasta è un piatto ottimo sia caldo, sia freddo che da nuova vita alla pasta già cotta. Lunga, corta, rigata o liscia, tutte le tipologie sono adatte per la creazione di questa ricetta che può essere bianca, con il solo utilizzo del burro, oppure al ragù.

Insomma, a partire da questi consigli potete davvero sbizzarrirvi.

 

Ingredienti per 4 persone:

 

  • 300 g di pasta cotta, anche condita
  • 100 g di formaggio molle tipo stracchino
  • 50 g formaggio grana grattuggiato
  • 3 uova
  • 100 g pasta di salsiccia o pancetta
  • una noce di burro
  • 33 cl di birra bock
  • 100 g di pangrattato
  • trito d’erbette
  • sale, pepe, olio

 

.

.

 

Preparazione:

In una ampia ciotola ponete la pasta, il formaggio, la salsiccia o pancetta, il pangrattato e le erbette, miscelate il tutto. A parte sbattete le uova intere, quindi deponetele nel composto. Aggiungete un bicchiere di birra e comunque fino alla giusta quantità per ottenere una miscela sufficientemente viscosa per la cottura.

In una ampia padella fate riscaldare un po’ d’olio e versate la pasta; fate cuocere tutto a fuoco lento assicurandovi di far dorare la frittata da entrambi i lati.

Potete servire la pietanza sia bollente che tiepida, addirittura la sera è possibile utilizzarla come aperitivo lasciandola raffreddare e servendola a cubetti, oppure usarla come farcia di un buon panino!

 

Birra in accompagnamento: bock

Tweet


Pierfrancesco Caffarelli
Info autore

Pierfrancesco Caffarelli

Classe 1988, nato a Licata, paese del profondo sud della Sicilia. Ho una laurea magistrale in Economia presso l’Università di Messina.

Il mio amore per la birra è nato proprio a Messina quando nel 2012 e per circa due anni, ho lavorato in un brewpub della città, iniziando ad apprezzare e a conoscere quello che sarebbe diventato un mio grande amore. Ho partecipato, come rappresentante del birrificio a diverse fiere nella mia regione, cercando il più possibile di trasmettere il mio amore e la mia passione per la birra. D’altronde, se si vuole provare a vendere un prodotto come questo, che a molti può essere sconosciuto, la cosa fondamentale è incuriosire la gente, trasmettendo la propria passione e voglia, alla conoscenza di questo fantastico mondo.

Non sono un esperto, non ho certificati però potrei parlare di birra e delle sue mille sfaccettature per ore senza mai fermarmi, solo allo scopo di trasmettere quanto più possibile, a chi ha la pazienza di ascoltarmi. Da qualche tempo cerco di fotografare tutte le birre che bevo e pubblicarle nella mia pagina Instagram, al solo scopo di incuriosire i miei followers e conoscere quanti più beerlover nel mondo.

Sono sempre pronto ad ascoltare e a leggere da “umile bevitore” le tante persone che scrivono e operano intorno a questo mondo. D’altronde non sono neanche un homebrewer, la birra preferisco berla e apprezzarla.