Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 45/2017

9 novembre 2017

A Golosaria Milano anche 10 birrifici artigianali, ecco chi troverete!

A Golosaria Milano anche 10 birrifici artigianali, ecco chi troverete!


Si terrà dall’11 al 13 novembre negli spazi del Mi.Co la dodicesima edizione di Golosaria Milano, evento che mette in mostra l’eccellenza enogastronomica italiana: 300 produttori, 20 cucine da strada e oltre 50 eventi tra incontri, show cooking e degustazioni guidate.

Tra gli espositori saranno presenti anche 10 birrifici artigianali: Camerini, Follina, Dulac, Il Conte Gelo, Sagrin, Il Maglio, Ofelia,

Blackswan Brewery , Cooperativa la Piazza e Zago. Scopriamoli:

  • Il birrificio Camerini di Piazzola sul Brenta (PD) prende il nome dall’omonima ferrovia padovana, prima ferrovia privata italiana. Il birrificio è stato fondato nel 2012 da Franco, Giampaolo e Mauro. Otto le birre: Birichina (Kolsh), Bisbetica (Dubbel), Seducente (American Ale), Selvaggia (Stout), Misteriosa (Italian Rauch), Estroversa (Cream Ale), Trick (Belgian Pale Ale) e Ink (Ipa)
  • Follina, con sede a Pedeguarda di Follina (TV) nasce nel 2012 dall’incontro di Giovanni Gregoletto con Elio Poloniato. Tre le birre prodotte – ad alta fermentazione – la Sanavalle (Belgian Ale), Giana (Tripel) e la Follinetta (Belgian Saison) a cui si aggiungela birra Natalina (Belgian Cristmas Ale).

.

.

 

  • Il Birrificio Artigianale DuLac di Galbiate (LC) nasce nel 2014 da un gruppo di amici. DuLac si propone come un simbolo del lago di Como. Diverse le birre prodotte: Durada (Tripel) , Scura (Oatmeal Stout), BiaNcHina (Blanche) , Ambrada (Belgian Pale Ale), Ciara (Bohemian Ale ), Oasi (Fruit Ipa), ResegApa (American Pale Ale) e Maron (Birra Speciale alle Castagne).
  • Il Conte Gelo è un birrificio di Vigevano (PV) guidato dal birraio Davide Marinoni. A Golosaria Conte Gelo porterà in anteprima esterna la Nonno Gelo (Dubbel) . Le altre birre sono: Gragnola (Golden Ale), Cosacca (Amber Ale), Gelo Jack (Ipa), Kamchatka (Imperial Stout), Lavalanga (Tripel), Lucy (WitBier) e Valhalla (Rye Ipa). Allo stand previsto anche un abbinamento birra/grana padano 30 mesi.
  • Il birrificio Sagrin, aperto a gennaio del 2015 a Calamandrana (AT) , si estende su una superficie di 500 mq, con un impianto da 1.000 Lt e 4 vasche di fermentazione da 2.000 Lt. Cinque le birre: BunPat Chiara (Session American Ale), BunPat Rossa (Session Pacific Ale), Livertin (Ipa), Samos (Iga) e T.Malefica (Tripel). Oltre a queste il birrificio produce 2 Italian Grape Ale: Roé con mosto di arneis e Monfrà mosto di barbera.
  • Il Maglio, nato nel 2016 grazie a 5 soci, si trova a Galliera Veneta (PD) con una capacità produttiva di 18 ettolitri. Le birre presenti alla fiera saranno di tre stili, Summer Ale, Saison e Best Bitter. Una nuova birra sarà, invece, disponibile per Natale: una Barley Wine barricata 10 mesi in botti di rovere che contenevano Amarone Superiore.

.

.

 

  • Il birrificio Ofelia di Sovizzo (VI) nasce nel 2012 grazie a Andrea Signorini, il mastro birraio, e Lisa Freschi. Diverse le birre in produzione: Piazza delle Erbe (Saison), vincitrice della medaglia d’oro 2014 al Global Craft Beer award di Berlino, Cancelliera (Golden Ale), Uill Iu Bai (American Pale Ale) Nevermild (Mild Ale), Diversamente Bionda (Stout), The dark side of Saison (Saison con miele di melata biologico), Amitabh (Ipa), Speltina (Blanche).
  • BlackSwan è un birrificio di Settimo Milanese (MI) guidato da Simone Tumbarello. Per l’occasione il birrificio ha preparato la Regdoll. Oltre a questa Black Ipa, il birrificio porterà: Ryepa (Red Rye Ipa), Ikarus (Citrus Pale Ale), Angel (American Amber Ale), Pure Equinox (Single Hopped Sessione Ipa) e Arkadia (Weizen).
  • Il Birrificio la Piazza di Torino, invece, si presenterà con la Anniversary (Belgian Pale Ale) , Chellerina (Vienna Lager) – la birra dedicata alla città di Torino – senza dimenticare la Manet, la Renoir, la Hopperly, la Doppelbock Chagally e la Stout Turnerly.
  • Zago, invece, è un’azienda famigliare situata nel nord est dell’Italia a Prata di Pordenone (PN) nata nel 1978. Dopo quattro anni di coltivazioni e ricerca, Zago ha creato la sua diretta produzione italiana, fatta di orzi selezionati e un luppoleto legato alla territorialità, entrambi a km Zero e Autoprodotti. Le birre, rifermentate in bottiglie, della linea Zago sono ITALIANA (prodotta con orzo e una parte di frumento antico), BIANCA (blanche), IPA (Indian Pale Ale) e GOLDEN ALE.

Maggiori informazioni: www.golosaria.it

Marco Fusi
Info autore

Marco Fusi

Giornalista finanziario per professione e amante della birra – di qualità – per passione. Grazie ad una cara amica sommelier qualche anno fa ho scoperto il mondo delle birre artigianali e da allora è stato un crescendo.

Ho frequentato i corsi di degustazione organizzati dal network Fermento Birra, superando con successo l’esame finale; ho anche partecipato ad un corso di un giorno sull’Home Brewing di MOBI e spero, quando avrò un po’ piu’ di tempo libero, di iniziare la produzione a casa, nel frattempo degusto birre a Milano e provincia e vado alla ricerca dei migliori festival e appuntamenti birrari lungo tutta la penisola (lavoro permettendo) sia per scoprire le ultime novità e sia per conoscere la storia e le persone che si celano dietro ogni birrificio.

Mi piace confrontarmi sulle birre che bevo – per questo cerco di partecipare a degustazioni guidate e non – e prima o poi, chissà, tenterò l’esame BJCP… seguitemi e che il luppolo sia con voi!