Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
21 gennaio 2015

Dog-beer & pub dog-friendly: un viaggio tra i locali birrari a quattro zampe!

Dog-beer & pub dog-friendly: un viaggio tra i locali birrari a quattro zampe!

Tag:, , ,

A tutti piace farsi una birra al pub ogni tanto, però chi ha cani al seguito potrebbe incontrare non poche difficoltà a far entrare il suo amico a quattro zampe, visti i numerosi cartelli di divieto di ingresso per cani su tantissimi pub e birrerie. Al “The Brandling Villa”, famoso pub di South Gosforth (Newcastle, UK) i nostri amici animali non solo potranno entrare ma anche farsi una pinta!

Sì, perché è proprio questa la particolarità del locale: è un pub con birre e menù per cani. Come riporta il Daily Mail, l’idea è del proprietario Dave Carr che, insieme allo chef Sammy Dee, ha creato un menù completamente “dog-friendly” e una birra per cani, prodotta con luppolo e malto ma anche con estratti di manzo. Lo speciale menù comprende “Chicken a la Franc”, una versione per cani del pollo alla cacciatora, “Eggs Ladybird”, uova cucinate in un modo particolare e rinominate come il cane dello chef, l’arrosto di manzo della domenica con salsa gravy aromatizzata al “gatto”. Non preoccupatevi, nonostante il nome, altro non è che salsa di pesce!
Inoltre, le birre per i cani sono messe nel frigofero insieme alle normali birre, non è raro vedere clienti che le vedono e pensano che siano normali birre solo con delle buffe etichette. A proposito, nel caso vi chiedeste che sapore ha, Carr l’ha provata e dice che ha un sapore rivoltante! Non sembrano pensarla così i numerosi cani dei tanti clienti che vengono qui appositamente per bersi una pinta con l’amico Fido, al punto che le prime due settimane sono state vendute ben 48 bottiglie.

 

 

Per quanto l’idea di una birra per cani possa sembrare originale, è bene ricordare che una birra simile era stata già realizzata negli Usa, a Phoenix (Arizona). La “Bowser Beer” è prodotta con malto d’orzo e brodo di manzo o pollo e viene venduta a 20$ per ogni pacco da 6 bottigliette. Un’idea simile l’avevano avuta anche nei Paesi Bassi dove il titolare di un negozio per animali, Arnold Berendsen, ha prodotto la sua birra per cani: la Kwispelbier, letteralmente la “birra della coda scodinzolante”, che ha ottenuto un successo tale che viene venduta anche a Madrid nella catena di cliniche veterinarie Mascompany.

Secondo Carr:” Tutti i pub dovrebbero essere “dog-friendly” con pavimenti in legno e cani davanti al camino”. Perché se è vero che passare una serate al pub è un piacere, passarla con i nostri amici a quattro zampe è un piacere ancora più grande.

Rimanendo in tema di locali amici degli animali vorrei far notare due bar, entrambi di Torino, che stanno seguendo questa filosofia: il Bau Bar, il bar con menù per cani, e il Miagola Caffé, il bar dove potrete bere un caffè in compagnia di sei splendidi mici provenienti dai gattili e che ora hanno trovato una casa in questo bar. Bellissimi esempi, eppure l’Italia, nonostante i numerosi sforzi su questo tema, è ancora lontana dal raggiungere i paesi europei che offrono servizi e accessibilità ai nostri amici animali, prime fra tutte Svezia, Olanda e Francia.

Giuseppe Mautone
Info autore

Giuseppe Mautone

Sono Giuseppe, 26 anni, e attualmente vivo a Perugia.

Il mio viaggio nella birra è cominciato per puro caso: una sera con amici vado a trascorrere la serata in un pub a Perugia dove noto, oltre alle marche di birra famose e “commerciali”, anche nomi poco noti. Chiedo che birre sono e mi rispondono che sono birre prodotte da microbirrifici locali. Incuriosito, decido di provarne una e scopro una differenza abissale rispetto alle classiche marche. Da lì comincia la mia curiosità verso questo nuovo mondo, quello delle birre “artigianali”.

Tutt’oggi sono a contatto quotidiano con le birre artigianali scrivendo articoli, riguardanti la birra e chi la produce, sul mio portale Birra e Birrerie. E’ stata la perfetta occasione non solo per coniugare le mie due più grandi passioni, la birra e il web, ma anche di entrare a diretto contatto con esperti del settore, birrai e semplici appassionati del buon bere. Tra questi vi sono anche gli autori di Enciclopedia della Birra, con cui condivido passione, opinioni e l’entusiamo di scrivere di birra!

La mia avventura nella birra è cominciata da poco e scopro ogni giorno cose nuove sulla birra, che non avrei mai immaginato. Ed è per questo che voglio far scoprire a tutti la bontà e i benefici di una buona birra artigianale.

Un saluto a tutti e buona birra!

Visita anche il mio portale web dedicato alla birra:
www.birraebirrerie.it