Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 45/2018

6 Novembre 2018

Il Birrificio Balabiòtt, una realtà imprenditoriale ossolana giovane e dinamica

Il Birrificio Balabiòtt, una realtà imprenditoriale ossolana giovane e dinamica

Tweet


Il Birrificio Balabiòtt è stata la meta di una piacevole “gita birraria fuori porta” nel 2015:  una realtà allora giovanissima,con un’identità molto chiara, Matteo e Michele  – i titolari – appassionatissimi e determinati a far diventare grande la propria azienda. E da allora, in effetti di acqua sotto i ponti, o meglio di birra dalle spine, ne è passata molta. Oggi abbiamo avuto l’onore di rincontrarli: molto è cambiato in birrificio, ma l’amore e la dedizione dei fondatori è sempre ardente.

 

.

.

 

Matteo, aprendoci le porte del birrificio, ci sottolinea come anche se la quantità non è il parametro giusto per “misurare” un birrificio artigianale, il successo di mercato è stato davvero grande: “dal 2014, anno di inaugurazione, le  vendite sono costantemente cresciute e, dopo il trasferimento nei nuovi locali e con i nuovi impianti, sono triplicate, passando da circa 11.000 litri a 33.000 litri nel 2016, a circa 50.000 litri nel 2017, e sono ancora in aumento”.

 

.

.

 

Ma non solo, la certificazione della qualità è arrivata da molti riconoscimenti. Michele è orgoglioso ed emozionato nel citare, tra i tanti come La Sciùra “in dialetto l’epiteto significa “La Signora”, a significare una birra sofisticata: una signora birra insomma”  abbia ottenuto nel 2017 un riconoscimento da Slow Food, che l’ha inserita nella sua “Guida alle Birre d’Italia”, nella categoria Le Grandi Birre, quelle di assoluto valore organolettico, da non perdere.

 

.

.

 

Grandi novità anche nel 2018, che ha visto l’ampliamento della cantina di fermentazione, anche per ospitare due nuove birre:

  • la FUMERA, birra scura ad alta fermentazione, piacevolmente affumicata e di bassa gasatura. È una birra scorrevole e avvolgente, dove le note dei malti affumicati e tostati la fanno da padrone. Il nome, che in dialetto indica una notevole quantità di fumo, non lascia dubbi sulla caratteristica principale di questa birra;
  •  la LEPONTINA ROSSA, intensa e corposa, i cui sentori tostati dei malti scuri e il tenore alcolico ne fanno un ottimo accompagnamento anche per piatti importanti e saporiti.

 

.

 

.

 

Da non dimenticare, inoltre, l’inaugurazione, a inizio 2018, de “Il Balabiott – Birra&Cucina”, locale interamente dedicato alla produzione del birrificio, a Lentate Verbano (Sesto Calende). Grande successo ha anche riscosso la Balafest, la festa ossolana della birra, che è diventata quest’anno, alla terze edizione, una kermesse sempre più di riferimento per il territorio, non solo per il tema brassicolo, ma per l’eccellenza gastronomica e per il sano divertimento che sa offrire a tutta la comunità.

 

Estremamente bello tornare da Balabiòtt! Prosit

Maggiori informazioni al sito web: www.birrificiobalabiott.it

Tweet

Massimo Prandi
Info autore

Massimo Prandi

Un Albese cresciuto tra i tini di fermentazione di vino, birra e… non solo! Sono enologo e tecnologo alimentare, più per vocazione che per professione. Amo lavorare nelle cantine e nei birrifici, sperimentare nuove possibilità, insegnare (ad oggi sono docente al corso biennale “Mastro birraio” di Torino e docente di area tecnica presso l’IIS Umberto Primo – la celeberrima Scuola Enologica di Alba) e comunicare con passione e rigore scientifico tutto ciò che riguarda il mio lavoro. Grazie ad un po’ di gavetta e qualche delusione nella divulgazione sul web, ma soprattutto alla comune passione e dedizione di tanti amici che amano la birra, ho gettato le basi per far nascere e crescere questo portale. Non posso descrivere quante soddisfazioni mi dona! Ma non solo, sono impegnato nell’avvio di un birrificio agricolo con produzione delle materie prime (cereali e luppoli) e trasformazione completamente a filiera aziendale (maltazione compresa): presto ne sentirete parlare!