Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 13/2018

1 aprile 2018

Costine brasate alla stout

Costine brasate alla stout

Tweet

Tag:, ,

Gustosa ricetta di carne, perfetta da accompagnare con patate al forno.

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 1,5 l di brodo di manzo
  • 500 ml di passata di pomodoro
  • 66 cl di birra stout
  • 2 carote tagliate a cubetti
  • 4 gambi di sedano tagliate a cubetti
  • 1 cipolle a pezzetti
  • timo fresco
  • 16 costolette non disossate
  • olio d’oliva, sale e pepe q.b.

 

.

.

 

Preparazione:

Preriscaldare il forno a 180°. Insaporire le costolette con sale e pepe. Scaldare in una padella un po’ di olio d’oliva e scottare le costolette finché non diventano di colore brunito. Mettere quindi la carne in una teglia da forno. Saltare nello stesso olio del maiale carote, cipolle e gambi di sedano per 5-8 minuti, quindi versarli nella teglia da forno. Tenendo la fiamma media, deglassare la padella con la birra, poi versare il liquido così ottenuto sulle costolette. Aggiungere il brodo di manzo, la passata di pomodoro e il timo fresco e coprire il tutto con il coperchio. Mettere la carne in un forno preriscaldato a cuocere per 2 ore/2 ore e mezza. Una volta passato il tempo togliere le costolette dalla teglia da forno e lasciarle riposare su un piatto con la stagnola. Filtrare il liquido e dividerlo in due parti. Versare metà in un pentolino dal fondo spesso e lasciarlo ridurre a fuoco medio-alto, mescolando spesso verso la fine, per creare una salsa di accompagnamento. Un quarto d’ora prima di servire, immergere le costine nel liquido rimanere e farle cuocere a fuoco lento per altri 15-20 minuti finché non diventano teneri. Impiattare, versare un po’ di salsa sulla carne e servire.

 

Birra in accompagnamento: la medesima stout usata in preparazione o una IPA

Tweet

Tommaso Gentili
Info autore

Tommaso Gentili

Cresciuto nell’entroterra della provincia di Pesaro e Urbino, dopo gli studi in Architettura a Firenze, mi avvicino al mondo delle birre artigianali a causa di un impegno lavorativo. Da quel momento la birra diventa un’autentica passione che mi porto dietro da diversi anni. Una passione che ha consistito nel partecipare a vari festival e nel visitare diversi birrifici.
Ho poi iniziato, per motivi professionali e per passione, ad approfondire gli aspetti burocratici e commerciali legati alla produzione e alla commercializzazione della birra. Non nascondo il fatto che ho ancora molto da imparare dall’universo birrario e credo di poterlo fare, finalmente, anche tramite la scrittura. Nel frattempo continuo a mescolare lavoro e passione: Sette3bis, un gruppo di lavoro creato assieme a due amici e colleghi, è arrivato tra i finalisti al concorso “Experiential Beer Garden” organizzato da Young Architects Competition, che prevedeva la progettazione di un grande centro dedicato alla produzione artigianale della birra in Italia.