Numero 46/2019

17 Novembre 2019

Simphonia del Birrificio Rurale premiata all’European Beer Star!

Simphonia del Birrificio Rurale premiata all’European Beer Star!

Tweet


Simphonia, birra acida lanciata a giugno dal Birrificio Rurale, anche nelle versioni pesche e prugne, è stata premiata con la medaglia d’oro nella categoria birre acide all’European Beer Star.
Simphonia, il cui premio è stato ritirato il 13 novembre, durante la fiera BrauBeviale di Norimberga, è stata riconosciuta come una delle birre migliori al mondo nel suo settore.  La base è Simphonia (birra da 6° alcolici) nata nell’ambito del progetto Barrel Works con l’ambizione di creare un prodotto ispirato alle birre acide tradizionali che vengono dal Belgio. Il nome, distorsione dell’inglese symphony, vuole dare l’idea delle mille sfumature di gusti e aromi che questo prodotto racchiude.
.
.
Si tratta, spiegano dal Birrificio Rurale, di una birra che subisce una fermentazione semispontanea e che viene inoculata con una coltura di batteri e lieviti che sono stati “catturati” in barricaia. La storia della sua nascita è infatti particolare: è il risultato “casuale” della fermentazione di Barrel Works 2.0, primo esperimento di birra acida. L’eccesso della fermentazione tumultuosa che in quel momento si svolgeva nella barrique è finito, tramite un tubo, in una bottiglia con dell’acqua, quando la fermentazione è cessata Lorenzo Guarino, il Mastro Birraio, ha rimosso il tubo e, prima di buttare il contenuto, l’ha annusato, rendendosi conto che il profumo richiamava le birre belga acide. In quella bottiglia si era creata una contaminazione che ancora adesso è chiamato “Il Mostro” e che è alla base di Simphonia.
Questo premio, spiega Lorenzo è “ un punto di arrivo di un lunghissimo lavoro svolto negli anni, siamo molto felici della qualità che abbiamo raggiunto con Simphonia, un prodotto in crescita ed evoluzione, che passata attraverso assaggi e degustazioni è arrivata ad essere il prodotto che abbiamo presentato al concorso. Questa birra è la testimonianza del buon lavoro svolto ed è con grandissimo entusiasmo che riceviamo questo premio, perchè fa bene al morale e ci permette di desiderare di fare sempre meglio!”.
.
.
European Beer Star, giunto al 16* anno consecutivo, conta una competizione di 2.483 birre provenienti da 47 paesi in tutti i continenti. La giuria, composta da 145 membri tra maestri birrai, beer sommelier e esperti provenienti da 28 paesi diversi, ha espresso i giudizi dopo due giorni di degustazioni alla cieca. Criteri di giudizi applicati: aspetto, schiuma, aroma, gusto e caratteristiche tipiche di ogni varietà.
La medaglia di Simphonia, segue la medaglia in bronzo di 405040 (Italian Pils) del 2015 vinta sempre a European Beer Star.
Per festeggiare la medaglia di Simphonia verrà organizzato un “ beer sour tour” in queste date:
– 18 novembre Peppo bar ( https://www.facebook.com/birreriapeppo/)
– 11 dicembre Beershow ( https://www.facebook.com/BeerShowIT/)

 

Tweet


Marco Fusi
Info autore

Marco Fusi

Giornalista finanziario per professione e amante della birra – di qualità – per passione. Grazie ad una cara amica sommelier qualche anno fa ho scoperto il mondo delle birre artigianali e da allora è stato un crescendo.

Ho frequentato i corsi di degustazione organizzati dal network Fermento Birra, superando con successo l’esame finale; ho anche partecipato ad un corso di un giorno sull’Home Brewing di MOBI e spero, quando avrò un po’ piu’ di tempo libero, di iniziare la produzione a casa, nel frattempo degusto birre a Milano e provincia e vado alla ricerca dei migliori festival e appuntamenti birrari lungo tutta la penisola (lavoro permettendo) sia per scoprire le ultime novità e sia per conoscere la storia e le persone che si celano dietro ogni birrificio.

Mi piace confrontarmi sulle birre che bevo – per questo cerco di partecipare a degustazioni guidate e non – e prima o poi, chissà, tenterò l’esame BJCP… seguitemi e che il luppolo sia con voi!