Numero 22/2021

5 Giugno 2021

Aktienbrauerei: all’insegna della tipicità regionale

Aktienbrauerei: all’insegna della tipicità regionale

Tweet


 

Tratto da La birra nel mondo, Volume I, di Antonio Mennella-Meligrana Editore

Aktienbrauerei

(Aktienbrauerei Kaufbeuren) Kaufbeuren/Germania

Kaufbeuren è un centro agricolo nella regione dell’Algovia, ai piedi delle Alpi Bavaresi. Nei pressi scorre un piccolo fiume che già nel 1308 forniva l’acqua alla Sedelhaus (“birreria”), che, da Henry Twinger, passò al suo unico erede, Heilig-Geist-Spital.

Nel 1807 fu costruita una cantina di birra, Tänzelhölzchen, che nel 1885 diventò Actienbrauerei zur Traube. Un nobile della vicina contea di Burger zu Buron, Heinrich der Twinger, ci ha lasciato la descrizione delle varie fasi di costruzione della fabbrica.

Nel 1907 avvenne la fusione con la Löwen-Brauerei E. Wiedemann, e la nuova società prese il nome di Aktienbrauerei Traube und Löwe. Finché, nel 1920, nacque la Aktienbrauerei Kaufbeuren. E, nel 1997, fu rilevata la Rosen-Brauerei, ultimo concorrente locale.

Dal 2004 la Aktienbrauerei ebbe un nuovo assetto societario, cambiamento divenuto indispensabile dopo che la precedente amministrazione, con un comportamento poco chiaro, aveva creato confusione a livello commerciale e si era incautamente esposta con gli istituti di credito. Klaus Rübelmann e Jens Schleifenbaum, entrati nel consiglio direttivo con l’acquisto del 10% delle azioni, rilevarono infine il pacchetto di maggioranza (l’80%) detenuto dall’istituto di credito Hypo Vereinsbank.

.

.

Con la privatizzazione, l’azienda raggiunse una stabilità tale che le sue azioni entrarono nelle quotazioni della borsa di Monaco. Diede inizio alla fase di crescita, col rafforzamento della propria presenza sul mercato interno, regionale e nazionale, e con lo sviluppo delle esportazioni specie verso le vicine Austria e Italia. Comprò addirittura, in vista di un aumento della produzione, 23 mila metri quadrati di terreno confinante. E gli anni salienti della sua storia sono riportati nella denominazione di alcune birre.

Dal 2013 il 55% della società è detenuto dal famoso senzatetto americano diventato miliardario, John Paul DeJoria.

Oggi, coi suoi oltre 250 mila ettolitri annui, la Aktienbrauerei offre una scelta completa di birre, all’insegna della tipicità regionale; in fusti e in bottiglie, sono tutte elaborate secondo la tradizione di oltre un secolo e molto caratterizzate nel gusto. La produzione contempla la fermentazione bassa, eccetto naturalmente le weizen. Mentre le bevande non alcoliche, prodotte dal 1958, vengono commercializzate col marchio Leo.

L’azienda infine organizza numerose manifestazioni a carattere birrario.

 

.

.

 

Brutus the Beer, lager di colore giallo paglierino (g.a. 5%). Presenta un’effervescenza media, schiuma bassa di un bianco sporco, aroma fruttato e di lievito, corpo da medio a leggero, gusto di malto morbido e secco, finale intensamente luppolizzato.

Kaufbeuren AK 2401, radler di colore giallo pallido: carbonazione morbida, schiuma scarsa ed evanescente, aroma dolce e fruttato, corpo da leggero a medio, gusto di limone con note amarognole, finale citrico e secco (g.a. 2%).

Kaufbeuren Aktien Hell, helles di colore giallo paglierino chiaro (g.a. 5%). Con un’effervescenza media, la schiuma, a grana molto minuta, mostra stabilità e aderenza. L’olfatto è gradevole nella sua finezza, con profumi di malto e di luppolo acuti e insistenti. Il corpo, da leggero a medio, esprime nel giusto equilibrio l’amaro di un sapore fresco, scorrevole. Amaro, che s’inensifica nel lungo finale, preludendo a un retrolfatto dalle sensazioni di malto con un accenno metallico.

Kaufbeuren Aktien Leichtes Hell, light lager di un dorato intenso (g.a. 2,8%). Propone una media effervescenza, schiuma di scarsa allacciatura, aroma di malto tostato con sentori erbacei, corpo leggero, gusto dolce di buona durata e con finale breve e asciutto.

Kaufbeuren Alkoholfreies Iso Weizen, weisse analcolica di colore giallo aranciato. Ricca di sali minerali fondamentali e di vitamine, povera di calorie, priva di grassi, è indirizzata a chi pratica sport e agli sportivi di professione. Ha un’effervescenza morbida, schiuma bassa ma duratura, aroma futtato, corpo medio, gusto dolce che si fa amaro verso la fine, corto retrolfatto acido.

Kaufbeuren Bayerisch Export, export dorata: schiuma cremosa, aroma di luppolo e cereali, corpo medio, morbido gusto di malto con finale erbaceo amaro e secco (g.a. 5,2%).

Kaufbeuren Hefeweizen Anno 25, hefe weizen di colore biondo oro e dall’aspetto velato (g.a. 5,3%). Anno 25 è il 1925, quando il prodotto fu immesso in commercio per la prima volta. La figura sull’etichetta invece della donna con il bicchiere di birra in mano intende omaggiare l’emancipazione femminile. L’effervescenza decisa genera una spuma abbondante, spessa e insistente. L’aroma si diffonde con l’attraente fragranza dei cereali. Il corpo leggero, scorrevole, frizzante supporta un delicato gusto che, impresso dal lievito, rende la bevanda fresca e appetitosa.

Kaufbeuren Bernsteinfarbenes Hefeweizen Anno 1885, hefe weisse di colore ambra stinto e dall’aspetto opalescente (g.a. 5,2%); più scura della precedente. Anno 1885 è quello della prima elaborazione. L’effervescenza moderata sviluppa una spuma fitta, cremosa, nonché stabile e aderente. L’olfatto appare gradevole, con l’elevata intensità che esprime aromi fruttati, floreali e speziati. Il corpo leggero favorisce un gusto equilibrato il quale, in assenza di amaro, può snodarsi all’insegna di un fruttato fresco e pulito, allietato da sottili note di spezie. Il retrolfatto emana delicate suggestioni asciutte e a malapena pungenti.

Kaufbeuren D’r Eisheilige Eisbock Cuvée, eisbock di color rame dai riflessi ambrati (g.a. 10,5%). Con un’effervescenza modesta, la spuma si leva scarsa e di non lunga durata. Al naso s’impongono profumi di malto e caramello, floreali e speziati, seguiti a ruota da labili sentori di pane e frutta secca. Il corpo ha una un’ottima struttura, piena e soda. Il gusto richiama le sensazioni olfattive, cui aggiunge qualche nota liquorosa, acida, piccante. Il finale si dilunga fin troppo nelle sue impressioni dolci.

Kaufbeuren Edles Radler, radler di colore dorato pallido: schiuma scarsa ed evanescente, aroma di malto e agrumi, corpo scarno, gusto dolce e rinfrescante con note di malto e succo di limone, finale che richiama malto e scorze di agrume (g.a. 2,8%).

Kaufbeuren Frundsberg Dunkel, dunkel di colore marrone scuro con sfumature rubino (g.a. 4,9%). L’effervescenza è moderata; la schiuma, minuta, soffice, ma di scarsa durata. L’aroma si libera con delicatezza, a base di profumi di malto scuro, caramello, cioccolato, fumo, lievito e uvetta; seguono a distanza sentori di zucchero di canna, sciroppo d’acero, frutta secca tostata. Il corpo medio regge un gradevole ed equilibrato gusto di caramello, uva passa, spezie. Al finale fruttato e caramelloso, tiene dietro un lungo retrolfatto secco, pulito.

Kaufbeuren Goldhelles Landbier, oktoberfest/märzen dorata (g.a. 5,9%). Ha un’effervescenza moderata, schiuma di medie dimensioni di un bianco sporco, aroma granuloso di malto, corpo medio, gusto moderatamente dolce con buona dose di luppolo, lungo finale secco e amarognolo.

Kaufbeuren Jubiläums Pils 1907, pilsner di colore giallo oro scarico (g.a. 4,9%). Creata come celebrativa in occasione del giubileo indetto da Pio XI nel 1925, continua a essere prodotta per festeggiare in genere ricorrenze particolari. Con il suo delicato amaro, conferito dal luppolo aromatico Tettnang, si rivolge a quei consumatori che amano la birra non troppo forte però dal gusto deciso. La spuma è fine, cremosa, aderente. Gli aromi consistenti di cereale e di amaricante rappresentano un buon preludio del gusto particolare, sicuramente orientato all’amaro, però ricco e pastoso, piacevole… appagante.

Kaufbeuren Kellerbier Anno 1308, zwickelbier di colore dorato (g.a. 5,1%); di ampia diffusione anche nel consumo domestico. Presenta un’effervescenza media, spuma sottile e cremosa persistente, aroma granuloso di erbe e cereali, corpo medio, gusto dolce di malto con una punta finale acida, sufficiente retrolfatto fruttato.

Kaufbeuren Kristall Weizen, kristall weizen di colore giallo pallido: vivace effervescenza, schiuma scarsa ma aderente, debole aroma di malto e luppolo, corpo di buona tessitura, gusto leggero con finitura piuttosto amara (g.a. 5,1%).

Kaufbeuren Leichtes Weizen Kaiser Maximilian I, light weisse di colore giallo paglierino (g.a. 2,8%). Con l’effervescenza decisa, la schiuma non può che risultare sottile, densa, tenace. Profumi fruttati e floreali si sviluppano in tutta la loro freschezza attraente. Il corpo è leggero ma non insignificante, e mantiene un gusto pieno, equilibrato. Un brusco finale introduce le suggestioni acidule del discreto retrolfatto.

Kaufbeuren Original Schankbier, helles di colore arancione (g.a. 3,9%). Con una scarsa effervescenza, la schiuma emerge minuta, bassa e di buona allacciatura. L’olfatto appare piuttosto sonnolento, coi suoi sentori fruttati ed erbacei, di malto e luppolo, di paglia e spezie. Il corpo è piuttosto sottile, ma non insignificante. Il gusto compie una corsa regolare, tra note di malto e di caramello, con accenni alla frutta matura e a un luppolo speziato. Il finale si dilunga in sensazioni croccanti, asciutte e amare.

Kaufbeuren Premium Lager Hell Anno 1518, premium lager dorata (g.a. 5%). La spuma erompe fine e duratura. All’olfatto il luppolo lascia trasparire discretamente qualche accenno di malto. Dal corpo medio, pastoso e scorrevole, prende quota un morbido gusto amabile su gracile base luppolizzata. Il retrolfatto è corto e amarognolo.

Kaufbeuren Spezialbier Edel, oktoberfest/märzen di colore dorato (g.a. 5,8%). La spuma esce sottile e consistente. Allo spiccato aroma di luppolo fa da pendant un sapore leggermente amaro e con piacevoli proprietà dissetanti. È un prodotto che può ben fregiarsi del distintivo “edel”.

Kaufbeuren St. Martin Dunkler Bock, dunkler bock di colore ambra carico dai riflessi rossi (g.a. 6,6%); prodotta per il giorno di san Martino. Con una moderata effervescenza, la spuma si sviluppa sottile, aderente e di apprezzabile tenuta. L’olfatto, di una finezza elegante, propone, nella discreta intensità, aromi fruttati tra i toni caldi dominati dallo speziato. Il corpo, molto ben strutturato, regge a meraviglia un soffice gusto ricco di malto. Il retrolfatto regala un’intrigante sensazione amarognola e secca.

Kaufbeuren Steingadener Dunkle Weisse, dunkel weisse di colore ambrato scuro intorbidito (g.a. 5,1%). La spuma si presenta generosa, sottile e densa. Dall’aroma fruttato esalano delicati sentori di banana matura. Il corpo appare tra il medio e il leggero. Il gusto è fresco, brillante, di un fruttato appena acido e impreziosito dal ritorno delle note di banana. Il finale secco ha una punta di asprezza. Dal discreto retrolfatto si levano evanescenti suggestioni di malto.

Kaufbeuren Urbayrisch Dunkel, dunkel di colore ambra scuro con riflessi ramati (g.a. 5%). La spuma abbonda e dura a lungo. Le note di tostature e caramello, che segnano debolmente l’aroma, si dimostrano invece decise e convincenti al palato, peraltro in notevole equilibrio e supportato da un corpo rotondo, vivace. Anche il retrolfatto, ben articolato, esibisce una discreta persistenza di toni caldi e accattivanti.

Rosen Bräu Hefe Weizen, hefe weizen di colore arancione chiaro: schiuma ricca e aderente, gradevole aroma di malto e fieno, corpo di buona tessitura, gusto fresco e pungente che va spegnendosi verso la fine (g.a. 5,3%).

Stagionali

Kaufbeuren Belli Bock Helles Starkbier, helles bock primaverile di colore dorato (g.a. 6,9%); conosciuta anche come Kaufbeuren Maibock. La schiuma minuta e soffice non è così durevole. Al naso si pronone un intenso malto dolce. Il corpo ostenta una struttura gagliarda, ma vellutata. Il gusto, molto dolce all’attacco, va via via prendendo una connotazione amara. Il retrolfatto, nella sua discreta persistenza, eroga piacevoli suggestioni di un luppolo speziato.

Kaufbeuren Buronator Doppelbock, doppelbock primaverile di colore rosso rubino (g.a. 7,5%); con 10 settimane di maturazione. Il nome è quello medievale, Buron, di Kaufbeuren. Data l’effervescenza moderata, la schiuma sottile e cremosa si dissipa in fretta. L’intensità olfattiva, di attraente finezza, regala profumi di caramello, malto scuro, zucchero di canna, uvetta, cioccolato, caramella mou. Il corpo, nonostante la solida struttura, si dipana in assoluta leggerezza. Il gusto, granuloso e ricco di malto, nasconde bene l’alcol tra le soffici note di amarore. Il finale arriva in un secco alone sulfureo.

Kaufbeuren Oktoberfest, oktoberfest/märzen autunnale di colore giallo paglierino (g.a. 5,9%). La schiuma bassa e cremosa dura abbastanza. L’aroma è pulito, leggero, fresco, con sentori di lievito e luppolo erbaceo. Il corpo ha una media pienezza. Il gusto croccante, ricco di malto, si sviluppa tra note pungenti di erbe aromatiche. Il finale luppolizzato introduce un discreto retrolfatto dalle piacevoli suggestioni amarognole.

Kaufbeuren Kaufbeurer Tänzelfestbier, oktoberfest/märzen invernale di colore dorato intenso (g.a. 5,8%); festbier di lunga tradizione, molto diffusa. L’effervescenza è media; la schiuma minuta, di un bianco sporco, svanisce presto. Malto e mais, caramello e luppolo lievemente fruttato, caratterizzano l’olfatto. Il corpo medio alimenta un gusto di malto cremoso e leggermente vegetale. Anche il retrolfatto risulta improntato a una moderata dolcezza.

Kaufbeuren Festbier, oktoberfest/märzen invernale di colore dorato profondo (g.a. 6%). La schiuma cremosa non dura molto, ma lascia evidenti i segni dell’allacciatura. Al naso, dominano il floreale, il miele, le erbe aromatiche, non soffocando però i deboli sentori di luppolo e vaniglia. Il corpo medio accusa una consistenza oleosa. Il gusto defluisce sotto l’egida del caramello, del grano, del toffee. Il finale sopraggiunge caldo e un po’ metallico. Il retrolfatto esala lunghe sensazioni amare.

Kaufbeuren Allgäuer Heisses Böckle, spiced bier invernale di colore ambra scuro (g.a. 6,7%). Con un’effervescenza vivace, la spuma fuoriesce sottile, compatta, tenace. L’olfatto ha un’intensità elevata: malto, caramello, marzapane, ciliege, frutta tropicale, si distinguono nettamente tra i piccanti sentori di cannella, chiodi di garofano, zenzero. Il corpo è pieno, intenso, rotondo. Il gusto dolce, di frutta fresca e caramello, si arricchisce, nel corso di una corsa più che regolare, di piacevoli note speziate. Il lungo finale dolceamaro introduce un discreto retrolfatto alcolico e di un amaro erbaceo.

Kaufbeuren St. Blasius Weizenbock, weizenbock invernale ambrata (g.a. 7,2%); intitolata al patrono di Kaufbeuren. Con l’effervescenza elevata, la schiuma sprizza sottile e vaporosa, ma non ha lunga durata. L’aroma dolce di malto e banana reca labili sentori di spezie e alcol. Il corpo è da medio a leggero. Il gusto semidolce si snoda regolarmente, prendendo una nota acida verso il termine della corsa. Subentrano quindi non sgradevoli sensazioni aromatiche.

Per sottolineare il forte legame con il territorio e i suoi valori, la Aktienbrauerei si è associata a un’altra realtà produttiva della zona, la Fendt, azienda di trattori nota anche all’estero. Fabbrica quindi, a marchio Fendt e col nome dei famosi veicoli da lavoro, quattro birre speciali per la clientela di campagna.

Kaufbeuren Fendt Dieselross-Öl, oktoberfest/märzen di colore ambra dorato (g.a. 5,9%). Presenta un’effervescenza moderata, scarsa schiuma di un bianco sporco, aroma di malto e luppolo con labili sentori erbacei, corpo medio, fresco gusto di luppolo leggermente amaro, finale fruttato e granuloso.

Kaufbeuren Fendt Ernte-Gold, helles di colore giallo chiaro (g.a. 5%). Ha un’effervescenza morbida, ricca schiuma cremosa e stabile, aroma di malto lievemente citrico, corpo medio-leggero, gusto di caramello con qualche nota erbacea, finale asciutto, corto retrolfatto amaro.

Kaufbeuren Fendt Katana Pils, pilsner di un dorato chiaro: carbonazione decisa, schiuma abbondante e persistente, aroma di luppolo erbaceo, gusto dolce di malto con note di luppolo speziato (g.a. 5%).

Kaufbeuren Fendt Vario-Weizen, hefe weizen di colore arancione (g.a. 5,2%). Con un’effervescenza elevata, la spuma fuoriesce minuta, densa e aderente. Profumi di malto e di luppolo, di liervito e di pane, si mescolano armoniosamente con sentori fruttati e floreali. Il corpo appare di una consistenza media, cremoso, vivace. Il gusto sa di caramello, banane, chiodi di garofano, allietato da gradevoli note amarognole. Anche il finale propone un certo amarore, ma secco, pulito, detergente.

Conto terzi

Per Gasthaus-Brauerei Rose Kaufbeuren.

Kaufbeuren Rose Frisch, birra alla frutta di colore rosato: schiuma scarsa senza allacciatura, lieve aroma fruttato (agrumi, lampone e ciliege), corpo leggero, gusto dolce e asciutto (g.a. 2,8%).

Tweet


Info autore

Antonio Mennella

Sono nato il primo gennaio 1943 a Lauro (AV) e oggi risiedo a Livorno.
Laureato in giurisprudenza, sono stato Direttore Tributario delle Dogane di Fortezza, Livorno, Pisa, Prato.
 
La scrittura è sempre stata una delle mie passioni, che è sfociata in numerose pubblicazioni di vario genere, alcune specificatamente dedicate alla birra. Gli articoli riportati sul Giornale della Birra sono tratti da La birra nel mondo, in quattro volumi, edita da Meligrana.

Pubblicazioni: 
Confessioni di un figlio dell’uomo – romanzo – 1975
San Valentino – poemetto classico – 1975
Gea – romanzo – 1980
Il fratello del ministro – commedia – 1980
Don Fabrizio Gerbino – dramma – 1980
Umane inquietudini – poesie classiche e moderne – 1982
Gigi il Testone – romanzo per ragazzi – 1982
Il figlioccio – commedia – 1982
Memoriale di uno psicopatico sessuale – romanzo per adulti – 1983
La famiglia Limone, commedia – 1983
Gli anemoni di primavera – dramma – 1983
Giocatore d’azzardo – commedia – 1984
Fiordaliso – dramma – 1984
Dizionario di ortografia e pronunzia della lingua italiana – 1989
L’Italia oggi – pronunzia corretta dei Comuni italiani e nomi dei loro abitanti – 2012
Manuale di ortografia e pronunzia della lingua italiana – in due volumi – 2014
I termini tecnico-scientifici derivati da nomi propri – 2014
I nomi comuni derivati da nomi propri – 2015
 
Pubblicazioni dedicate alla BIRRA:
La birra, 2010
Guida alla birra, 2011
Conoscere la birra, 2013
Il mondo della birra, 2016
 
La birra nel mondo, Volume I, A-B – 2016
La birra nel mondo, Volume II, C-K -2018
La birra nel mondo, Volume III, L-Q – 2019
La birra nel mondo, Volume IV, R-T – 2020
 La birra nel mondo, Volume V, U-Z– 2021
Ho collaborato, inoltre, a lungo con le riviste Degusta e Industrie delle Bevande sull’origine e la produzione della birra nel mondo.