Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
26 dicembre 2014

Infuso di luppolo: per chi ha esagerato a tavola!

Infuso di luppolo: per chi ha esagerato a tavola!

Tag:, , ,

Il luppolo, oltre ad essere un ingrediente fondamentale e qualificante della birra, è una importante essenza medicinale, le cui proprietà sono dimostrate fin dall’antichità.

Già impiegato come misura terapeutica nella remota cultura dei Sumeri e nella medicina cinese, il luppolo venne scoperto dalla tradizione europea come pianta “rimedio della melanconia” a partire dal dodicesimo secolo per le sue proprietà aperitive, depurative, lassative e vermifughe.

 

 

I più recenti studi hanno evidenziato che le azioni terapeutiche sono legate alla luppolina, che contiene olii essenziali, tra cui lo xantumolo, principi amari, proteine, amminoacidi e zuccheri, capaci di agire come amaro-tonici-digestivi e sedativi generali del sistema nervoso.

Insomma, un ottimo rimedio utile in questo periodo di abbuffatte per alleggerire ed aiutare il corpo a riordinare il metabolismo!

 

 

Ecco la semplice ricetta per preparare una salutare tisana di luppolo: versare 500 ml di acqua bollente su 25 g di coni di luppolo essicati (reperibili in erboristeria),  lasciare riposare per 15 minuti, quindi filtrare.

La tisana può essere consumata all’istante tiepida e zuccherata, oppure conservata in frigorifero in contenitore scuro ed impiegata a digiuno prima di ogni pasto.

Massimo Prandi
Info autore

Massimo Prandi

Un Albese cresciuto tra i tini di fermentazione di vino, birra e… non solo! Sono enologo e tecnologo alimentare, più per vocazione che per professione. Amo lavorare nelle cantine, sperimentare nuove possibilità, insegnare (ad oggi sono docente al corso “Mastro birraio” di Torino) e comunicare con passione e rigore scientifico tutto ciò che riguarda il mio lavoro. Grazie ad un po’ di gavetta e qualche delusione nella divulgazione sul web, ma soprattutto alla comune passione e dedizione di tanti amici che amano la birra, ho gettato le basi per far nascere e crescere questo portale. Non posso descrivere quante soddisfazioni mi dona! Ma non solo, da qualche mese ho avviato un mio blog dedicato al vino
www.enologoin500.it, nel quale racconto dei vini, delle cantine e dei magnifici luoghi di Langhe e Roero, in cui ho il privilegio di vivere, in compagnia della mia vecchia Fiat 500 L gialla!