Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
28 aprile 2014

Pasta & birra: tutti i consigli!

Pasta & birra: tutti i consigli!

Tag:, , , , , ,

La birra e la pasta, o meglio, le birre e le paste, sono alimenti tipici della cucina italiana: a tavola è bene ricercare il miglior abbinamento tra le due, per gustare il massimo sapore che insieme possono esprimere.
Nonostante non esistano regole precise, ogni tipo di pasta e condimento merita particolare attenzione quando si cerca l’abbinamento perfetto con una birra. È necessario combinare, infatti, un tipo di sugo e di pasta con una birra capace di equilibrarne le sensazioni gusto-olfattive.

 

La classica pasta al pomodoro e basilico o la pasta in bianco, condita con un filo di olio e qualche foglia di salvia, semplici  e delicate, si abbinano ottimamente con una birra lager, leggera, poco amara e dai profumi delicati, che non sovrastano sull’aromaticità del piatto, oppure con una bière Blanche.

 

I piatti di pasta arrcicchite con condimenti alle verdure e con funghi champignon richiedono in abbinamento birre Ale di buon carattere. Se tra gli ingredienti vi sono i funghi porcini, meglio scegliere una doppio malto belga o una birra d’abbazia, con un  sapore deciso e decisamente alcoliche.

 

I sughi grassi e succulenti, ricchi di carne o rinforzati da insaccati (prosciutto crudo e cotto, bresaola, speck, pancetta, lardo), come i classici ragù di carne e le infinite varianti, trovano la massima espressione al palato se irrorati da birre lager ben luppolate e le doppio malto ambrate, con sapore secco e deciso, medio tenore alcolico.

 

Le paste ai formaggi, con ingredienti prevalenti a base di latticini, come fonduta e besciamella, si sposano bene con birre doppio malto Strong ale, molto aromatiche e a tenore alcoli più elevato, proprio per la capacità di queste bevande di sgrassare la bocca ed equilibrarsi con le spiccate sensazioni del latte.

La pasta con frutti mare e pesci delicati sono accompagnate ed esaltate da birre lager decise al gusto, ma non eccessivamente luppolate e tenore alcolico medio, affinché non sovrastino con la complessa delicatezza dei sapori dell’intingolo.

La presenza di alici, acciughe, erbe aromatiche intense (capperi, cipolla ed origano), come nel caso della pasta al pesto,  sono adeguatamente bilanciate da birre corpose e morbide. Ottime le weizen, con sapore leggermente amaro. Per chi predilige le birre non a base di frumento, valida alternativa è rappresentata da una  doppio malto ambrata o una birra trappista.

 

Per le paste ripiene, come agnolotti, ravioli, cannelloni bisogna considerare come un tuttuno le componenti della farcia e del sugo e calibrare, sulla scorta delle indicazioni sopra espresse, l’individuazione della giusta birra.

Per le paste in brodo o in zuppa, invece, è arduo trovare una buona soluzione di abbinamento!

Redazione Giornale della Birra
Info autore

Redazione Giornale della Birra

La Redazione del Giornale della Birra, tra un boccale e l’altro, prepara gli articoli che vedete su queste pagine.
Inoltre, da’ spazio a tutti gli amici e visitatori del sito che ci inviano i loro contributi, indicandone gli autori. Contattaci se vuoi collaborare con noi!