Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 05/2018

30 Gennaio 2018

Birrificio Verrezziese: eccellenza della Val d’Aosta

Birrificio Verrezziese: eccellenza della Val d’Aosta

Tweet


 

Il Birrificio Verrezziese si trova a Verrès, una località della Valle d’Aosta, regione che vede all’attivo 6 microbirrifici attualmente. Il birrificio produce tre birre ad alta fermentazione, utilizzando un impianto di cottura autoprogettato e autocostruito da Gabriele Rosini, il titolare della piccola brasseria artigianale.

In esclusiva per Giornale della Birra, vi accompagniamo in un viaggio nei bellissimi paesaggi innevati della valle alpina, accolti dalla simpatia e dalle ottime birre di Gabriele.

 

.

.

 

Gabriele, come nasce la tua passione verso la birra ?

Il mio avvicinamento alla birra artigianale è iniziato diversi anni fa, inizialmente solo come amante della buona birra, poichè i miei nonni materni hanno una casa a Piozzo, dove ho passato moltissime delle mie estati fin da bambino, e dove, inevitabilmente, sono venuto a conoscenza della birra Baladin. Da quel momento, intorno ai 17 anni credo, ho iniziato a ricercare la birra artigianale in bar, locali e ristoranti.

L’ interesse vero e proprio per la birra però è nato più recentemente, intorno al 2013, quando ho iniziato a produrre birra a casa da hobbista, prima con i classici kit e poi con il metodo all grain.

 

.

.

 

Quando nasce invece il birrificio ?

L’ idea del birrificio è nata più o meno dopo un anno di esperienza da hobbista, diciamo intorno al 2014.

Da idea si è trasformata, con l’appoggio e l’aiuto dei  miei genitori, ai quali devo molto, in un progetto su cui ho lavorato per due anni, con corsi tecnici di formazione come quello che ho seguito al CERB di Perugia, corsi più generali sulla creazione di un’attività e fasi di progettazione vera propria dell’impianto, in cui sono stato aiutato da un caro amico fabbro, Mauro Savin, con il quale ho costruito la sala cottura e gran parte delle attrezzature del laboratorio e che, chiaramente, ringrazio molto.

Così nel settembre 2016 è nato, finalmente, il “Birrificio Verrezziese”.

 

.

.

 

 

Inizialmente, quali sono le difficoltà maggiori che hai trovato ?

Al di là del fattore economico, in cui sono stato appunto aiutato dai miei genitori, la cosa che più mi è risultata difficile all’inizio è stato il cambiamento di volumi. Passare da cotte di 23 L a produzioni  da 2 hL non è stato facile, soprattutto le prime volte, non tanto per i dosaggi quanto per la mole di lavoro in sè, dalla pulizia al confezionamento, anche perché alcune delle attrezzature che ho acquistato, specialmente per quanto riguarda l’imbottigliamento, non sono proprio eccezionali. In ogni caso dopo poco tempo ci ho preso la mano.

Un’altra difficoltà l’ho incontrata sicuramente nell’inserirmi sul mercato, ma questo, anche se strettamente legato alla vita di un birrificio, va un al di là di quello che è l’attività di produzione.

 

.

.

 

 

Parlaci un po’ delle vostre birre, come nascono e come sono pensate ?

Al momento produco tre birre, tutte ad alta fermentazione.

La “Chiara”, prodotta con malto ceco e luppolo tedesco, la “Ambrata”, prodotta con ingredienti provenienti dal Regno Unito, e la “Scura”, prodotta con malti e luppoli tedeschi.

Sono tutte ad alta fermentazione perché non utilizzo nessun sistema di refrigerazione sui fermentatori, nonostante questo, in realtà, la “Chiara” e la “Scura” sono ispirate, rispettivamente, dagli stili Pilsner e Munich Dunkel, chiaramente con alcune personalizzazioni per adattarle all’alta fermentazione e non alla bassa che richiederebbe lo stile.

L’ “Ambrata”, invece, si rifà più allo stile English Bitter.

Inoltre ho in cantiere una quarta birra, una Weiss, che però devo ancora provare e lavorarci un po’ su.

 

.

.

 

Vi troviamo nei vari shop online ? Oppure, dove si trovano le vostre birre ?

Attualmente le birre del Birrificio Verrezziese possono essere acquistate direttamente in laboratorio e in alcuni locali della regione.Per quanto riguarda gli shop online, per il momento non sono reperibili in nessuno di questi per via del fatto che la mia capacità produttiva ,che è abbastanza limitata, viene quasi totalmente assorbita dagli attuali clienti. Spero però, in futuro, di riuscire a utilizzare anche questo canale per far conoscere a più persone possibili le mie birre.

 

Maggiori informazioni sul Birrificio Verrezziese alla pagina facebook ufficiale al seguente link.

 

Tweet

Luciano Galea
Info autore

Luciano Galea

Un Torinese vocato alla birra: sono un homebrewer che produce birre ad alta fermentazione. Nel mio piccolo sto facendo grandi passi avanti in questo mondo che mi piace sempre di più. Gestisco la mia pagina su Facebook chiamata Brasseria CIVICOquattro2 e con lo stesso nome ho creato un profilo Instagram. Collaboro con Giornale della Birra per condividere le mie esperienze e la mia passione, credendo fermamente che prima di scrivere di questa bevanda sia necessario studiare tanto, ascoltare le altrui esperienze e degustare con attenzione e moderazione!