Numero 10/2021

8 Marzo 2021

Genova multietnica: tra sound cubani e la tradizione ligure, la buona birra è di casa Alle Volte Pub

Genova multietnica: tra sound cubani e la tradizione ligure, la buona birra è di casa Alle Volte Pub

Tweet


La storia di Genova è profondamente multiculturale e multietnica: un crocevia marittimo, in cui le storie di genti, di popoli, di dialetti e di lingue si fondono e contaminano fin dalla notte dei tempi, arricchendo la città di fascino e tradizioni. Rapporti, in realtà, non sempre idilliaci nel corso del tempo: la Superba è nota per la rivolta che il 5 dicembre 1746 scosse il quartiere di Portoria, con le eroiche azioni del giovane Balilla, che videro opporsi i genovesi agli occupanti austriaci. E se è vero che l’occupazione da parte del Regno degli Asburgo non è mai stata digerita da un popolo libero come è quello genovese, bisogna riconoscere come questa ingerenza straniera fu l’elemento cruciale per radicare la birra tra la popolazione locale, oltre ad essere importata per  soddisfare la sete delle truppe e degli alti funzionari di stanza a Genova.

 

Tornando di getto ai giorni nostri, tra i carruggi della città si trovano molte birrerie capaci ancora oggi di esprimere quella profonda multiculturalità che, nonostante la globalizzazione dilagante, non può passare inosservata. Se avete occasione di passare per Piazza Manin, la piazza centrale della Superba, della cosiddetta “Genova bene”, tappa d’obbligo per i birrofili è Alle Volte Pub. Ad accogliervi la mitica Sally, titolare unica del locale che, coadiuvata da una brigata di 10 persone, vi coccola con una proposta a metà tra il genovese ed il cubano, accompagnata da una selezione di birre davvero degna di nota. Il locale, in perfetto stile coloniale, è disposto su due piani: il piano superiore è diviso in accoglienti salette mentre quello inferiore è una caratteristica cantina ristrutturata con volte di mattoni a vista.

 

 

Sally rappresenta davvero una bella storia di integrazione e di successo, di imprenditoria e di caparbia, come racconta lei stessa: “Vivo in Italia da 25 anni e quasi da subito sono entrata in questo locale da dipendente. Nel  2006, anche con un po’ di pazzia, l’ho acquistato ed ho dato sfogo alla mia personalità: cucina tipica ligure con variazioni sul tema cubano… anzi qualche proposta è un omaggio vero e puro alla mia terra d’origine. Il bello di questa atmosfera è che, nonostante la distanza geografica che separa Genova da Cuba, la passione che mettiamo nel far passare un buon momento di convivialità ai nostri avventori, l’attenzione in cucina e al banco spina,  diventa il collante e l’elemento distintivo che porta da noi l’allegria e la gioia di stare insieme e di godersi una genuina proposta gastronomica”.

 

 

La birreria di Piazza Menin è un luogo sicuramente informale con una cucina che varia proposte in modo costante, pur mantenendo alcuni capisaldi come la pizza a mezzogiorno e sera, che sanno cogliere le esigenze dei palati più curiosi e di chi, invece, desidera andare sempre sul classico. Da segnalare la grande giornata del venerdì, dedicata a Cuba, che veste la cucina dei profumi e dei colori dell’America latina. L’ospitalità di Sally si nota anche nel concetto di accoglienza estesa, che vede il suo locale aperto da pranzo fino a tarda sera, con l’appuntamento immancabile dell’aperitivo, ricchissimo ed affollato, soprattutto dopo la partita di football – il locale si trova a due passi dallo stadio – o qualche evento culturale al cinema od al teatri cittadini.

 

 

 

Chiacchierando con Sally, emerge la sua vocazione profonda al suo pubblico: “ho voluto creare un ampio dehor, che si affianca agli oltre 100 posti a sedere che, in tempi non Covid, possono comodamente trovare spazio all’interno. La musica di sottofondo,  con variazioni di genere e di volume durante la giornata, è un elemento fondamentale della mia vita e della piacevolezza di trascorrere il tempo al tavolo. Posso affermare che questa atmosfera fidelizza molto la mia clientela: Alla Volta Pub si trovano bene sia i giovanissimi, ma anche le persone più avanti d’età…  tra cui spicca un giovinetto della leva 1915 che frequenta periodicamente il locale e che, di certo, non si è lasciato spaventare dalla pandemia!

 

 

A proposito di birra, che è poi la regina del locale, la birreria si caratterizza per un bellissimo impianto alla spina da 8 vie, rigorosamente di proprietà dove trovano spazio alcuni classici forniti da Partesa ed una selezione di specialties scelte direttamente da Sally sulla base dell’intuito e dell’istinto classico di una donna dal carattere forte: “sono amante delle birre belghe classiche, ma anche aperta alle novità rappresentate da ipa /apa di nuova generazione. Nel pub trovate anche una piccola, ma curatissima,  selezione di birre in bottiglia e  – novità da poco in  carta – una gamma di lattine,  tutte a rotazione periodica. Per gli amanti degli alcolici più sostenuti, nella banconiera è a servizio anche una selezione di distillati di valore”.

 

 

 

Sally, con la sua grande visione e capacità, non si è lasciata scoraggiare nemmeno dalle grandi criticità causate dalla pandemia: “abbiamo incentivato l’asporto e il delivery, che abbiamo organizzato efficacemente e che rimarranno anche successivamente, perché i risultati sono stati gratificanti. A supporto del delivery è stato inserito da Assitec un dispositivo sulle spine che fornisce la possibilità di riempire direttamente dei fustini da 5 lt da portare a casa. Altro inserimento di successo l’impiantino keykeg da 3 lt per consumo casalingo. Insomma, se oggi questi sforzi sono stati una battaglia per far fronte ad un emergenza, alcune soluzioni diventeranno una opportunità di crescita e di miglioramento del servizio ai nostri clienti!”

 

Non resta che aspettare il ritorno del bel tempo e della possibilità di tornare a godere della pace, della bellezza  e del relax del Mar Ligure:  l’incontro con Sally renderà ancora più gioiosa la giornata!

 

Maggiori informazioni su Alle Volte Pub | Facebook

 

Alcune delle foto proposte sono state scattate prima dell’emergenza sanitaria.

Tweet


Info autore

Paolo Pesce

Una vita dedicata alla birra, mia passione e mio lavoro. Dapprima come titolare tra il bancone ed i tavoli di un famoso Irish Pub di Quinto al Mare, poi come responsabile birra per Timossi, leader nel settore distribuzione di beverage del Nord – Ovest. Oggi, con lo stesso entusiasmo, continuo ad occuparmi come commerciale di specialità brassicole italiane ed estere. Beer-reporter d’eccezione, vi porterò alla scoperta dei locali e dei luoghi birrari che più mi sono stati nel cuore.