Numero 35/2020

25 Agosto 2020

Dingemans: la malteria sul porto di Anversa

Dingemans: la malteria sul porto di Anversa

Tweet


Di Gabriele Tupac Amaru Griglione.

 

Dingemans è situata a Stabroek, in Belgio, a 1 km dal porto di Anversa. Grazie al suo posizionamento geografico centrale, con Germania, Francia, Danimarca e Regno Unito alle porte e alla vicinanza con Anversa, Dingemans è in grado di permettersi una grande flessibilità nella selezione della materia prima. Da anni lavora con produttori di fiducia Inglesi e Francesi.

 

.

.

 

La produzione è principalmente di malti chiari, tra cui il Pilsen è il più venduto. Tuttavia la gamma di malto proposta da Dingemans è molto ampia.
I malti chiari vengono bagnati, germinati omogeneamente in un sistema Saladin e maltati intensamente, per dare una alta modificazione e rendita. Oltre al Pilsen sono disponibili malto di frumento, Pale, Munich, Amber e Aroma.

 

.

.

Dingemans è anche provvista di 3 rulli di torrefazione grazie ai quali produce una vasta gamma di malti speciali caramellizzati e torrefatti, tra cui Biscuit, Special B, Chocolate e frumento torrefatto.

L’impegno di Dingemans è di creare un prodotto di ottima qualità, che viene assicurata partendo dai migliori cereali, esaminati su diversi parametri nei loro laboratori, grazie alla loro esperienza, sono in grado di garantire il miglior malto possibile nonostante le differenze tra ogni raccolto. Sono muniti di sistemi automatizzati e eseguono controlli frequenti nelle fasi di lavorazione, per garantire che la produzione avvenga al meglio. Inoltre si assicurano di diminuire al minimo il dispendio energetico dei suoi macchinari.

 

.

.

 

In attività dal 1875 è una malteria a conduzione familiare da 5 generazioni Fino al 1905 l’intero processo di produzione era svolto a mano, ma con la crescita della malteria sono aumentate sempre più meccanizzazione e industrializzazione.
Dal 1940 al 1949, sotto l’occupazione tedesca la richiesta di malto calò di molto per rimanere aperti misero a disposizione i loro forni per qualsiasi impiego trovassero.
Nel 1990 con l’installazione di un tamburo di torrefazione iniziano la produzione di malti speciali. Da 100kg di malto al giorno nel 1975, sono passati a 80 tonnellate al giorno nel 2015.

 

.

.

 

Sempre grazie alla loro posizione geografica, sono in grado di spedire con costi e tempi minimi in tutta Europa, il loro mercato principale rimane tuttavia nel Belgio, siccome i malti che producono sono adatti principalmente per le birre in stile belga.
La loro produzione è abbastanza ridotta, e per questo non possono permettersi vendite di malto in dimensioni da piccolo homebrewer, vendendo sacchi di minimo 25kg, che sono comunque disponibili da rivenditori come Mr. Malt e Birramia.
La loro flessibilità di produzione permette soddisfare ordini ben specifici su richiesta dei loro clienti.
Il motto di Dingemans infatti è “Malt tailored to the customer”, malto su misura del cliente.

.

.

Gestendo tempistiche, dimensioni e imballaggio, possono anche fornire mix di malti pronti per l’uso su richiesta.
Il malto di Dingemans è riferito principalmente all’utilizzo birrario ma viene anche utilizzato in ambiti di panificazione e distillazione.

I malti disponibili sul loro sito sono inoltre muniti di schede tecniche esaustive che dettagliano varietà, EBC, friabilità, potere diastasico, pH, contenuto proteico e molto altro.

Tweet


Info autore

Mastro birraio ITS Agroalimentare Piemonte

Il corso biennale Mastro biennale è organizzato dalla Fondazione ITS Agroalimentare per il Piemonte. Al termine del percorso biennale di 1800 ore, 680 delle quali dedicate a esperienze lavorative in azienda, si accede all’esame di Stato per il rilascio del Diploma di tecnico Superiore, V livello EQF. Gli studenti del corso collaborano attivamente con Giornale della Birra, mettendo a disposizione dei lettori alcuni contributi elaborati durante l’esperienza formativa. Maggiori informazioni: www.agroalimentarepiemonte.it