Numero 51/2019

21 Dicembre 2019

Dal Belgio: la beer firm Tartaruga Fine Brewing

Dal Belgio: la beer firm Tartaruga Fine Brewing

Tweet


Tratto da La birra nel mondo, Volume IV, di Antonio Mennella-Meligrana Editore

Tartaruga

(Tartaruga Fine Brewing) Soignies/Belgio

Beer firm nella provincia dell’Hainaut. Fu fondata da Patrizio e Matteo (ingegnere alla centrale nucleare di Tihange) Stefanelli, padre e figlio, di origine italiana e accomunati dalla passione per la birra.

L’esordio avvenne a febbraio del 2015, nel corso dell’evento “Maître de l’Orge” organizzato dal Comptoir des Boissons.

La produzione invece avviene presso gli impianti della Brouwerij De Ranke.

.

.

 Tartaruga Super Fresca, hoppy blonde ale di colore oro con sfumature aranciate e dall’aspetto confuso (g.a. 6%); la prima produzione. L’etichetta la presenta come una belgian ale pesantemente luppolizzata; meglio sarebbe invece collocarla a metà strada, fra una APA e una IPA. Utilizza malti pilsner e pale ale, luppoli Citra e Galaxy, nonché lievito neutro per consentire al rampicante appunto la piena espressione della sua freschezza agrumata e tropicale. La carbonazione è un po’ spinta, ma non disturba; la schiuma bianca, sottile, compatta, cremosa, ostenta apprezzabile durata. L’aroma è quello fresco, pulito, a tratti quasi pungente, della frutta tropicale e degli agrumi. Il corpo medio presenta una tessitura leggermente oleosa. Nel gusto, c’è il pieno ritorno delle note agrumate e tropicali avvertite al naso; ma la base di biscotto, pane e caramello è abbastanza solida per reggerle senza il minimo pericolo di sbilanciamento. Il finale si protrae abbastanza nella sua consistenza erbacea e resinosa, alla quale il discreto retrolfatto aggiunge un intrigante piccantino.

 

Tweet


Antonio Mennella
Info autore

Antonio Mennella

Sono nato il primo gennaio 1943 a Lauro (AV) e oggi risiedo a Livorno.
Laureato in giurisprudenza, sono stato Direttore Tributario delle Dogane di Fortezza, Livorno, Pisa, Prato.
 
La scrittura è sempre stata una delle mie passioni, che è sfociata in numerose pubblicazioni di vario genere, alcune specificatamente dedicate alla birra. Gli articoli riportati sul Giornale della Birra sono tratti da La birra nel mondo, in quattro volumi, edita da Meligrana.

Pubblicazioni: 
Confessioni di un figlio dell’uomo – romanzo – 1975
San Valentino – poemetto classico – 1975
Gea – romanzo – 1980
Il fratello del ministro – commedia – 1980
Don Fabrizio Gerbino – dramma – 1980
Umane inquietudini – poesie classiche e moderne – 1982
Gigi il Testone – romanzo per ragazzi – 1982
Il figlioccio – commedia – 1982
Memoriale di uno psicopatico sessuale – romanzo per adulti – 1983
La famiglia Limone, commedia – 1983
Gli anemoni di primavera – dramma – 1983
Giocatore d’azzardo – commedia – 1984
Fiordaliso – dramma – 1984
Dizionario di ortografia e pronunzia della lingua italiana – 1989
L’Italia oggi – pronunzia corretta dei Comuni italiani e nomi dei loro abitanti – 2012
Manuale di ortografia e pronunzia della lingua italiana – in due volumi – 2014
I termini tecnico-scientifici derivati da nomi propri – 2014
I nomi comuni derivati da nomi propri – 2015
 
Pubblicazioni dedicate alla BIRRA:
La birra, 2010
Guida alla birra, 2011
Conoscere la birra, 2013
Il mondo della birra, 2016
 
La birra nel mondo, Volume I, A-B – 2016
La birra nel mondo, Volume II, C-K -2018
La birra nel mondo, Volume III, L-Q – 2019
La birra nel mondo, Volume IV, R-T – 2020
 La birra nel mondo, Volume V, U-Z – di prossima uscita
Ho collaborato, inoltre, a lungo con le riviste Degusta e Industrie delle Bevande sull’origine e la produzione della birra nel mondo.